Come funziona una piattaforma di equity crowdfunding?

Esempi di equity crowdfunding

Il crowdfunding si riferisce alla raccolta di denaro dal pubblico (cioè la “folla”), principalmente attraverso forum online, social media e siti web di crowdfunding per finanziare un nuovo progetto o impresa. L’equity crowdfunding fa un passo avanti. In cambio di quantità relativamente piccole di denaro, gli investitori pubblici ottengono una fetta proporzionale di azioni nell’impresa commerciale.

In precedenza, gli imprenditori raccoglievano tali fondi prendendo in prestito da amici e familiari, chiedendo un prestito bancario, facendo appello agli investitori angel, o alle società di private equity e venture capital.  Ora, con il crowdfunding, i proprietari hanno un’ulteriore opzione.

L’equity crowdfunding sta rapidamente guadagnando popolarità. Secondo una ricerca di Valuates Reports, il mercato globale del crowdfunding è stato valutato a 12,27 miliardi di dollari nel 2019 e si prevede che raggiungerà 25,8 miliardi di dollari entro il 2026. Ma come ogni modalità di investimento, investire attraverso l’equity crowdfunding ha i suoi rischi e le sue ricompense.

Un business che è stato capitalizzato attraverso l’equity crowdfunding corre probabilmente un rischio maggiore di fallimento rispetto a uno che è stato finanziato attraverso il venture capital o altri mezzi tradizionali che offrono professionisti esperti per aiutare a guidare una start-up attraverso le prime sfide di sviluppo. Il successo di un business non può essere assicurato solo dal finanziamento. Senza un business plan adeguato e una struttura di supporto, anche le imprese promettenti possono fallire.

Pro e contro dell’equity crowdfunding

Il finanziamento azionario è usato per aiutare le imprese a raccogliere fondi vendendo azioni a un investitore in cambio di un investimento in contanti. Questo significa che l’azienda riceve il denaro di cui ha bisogno per crescere mentre l’investitore possiede azioni dell’azienda.

  Come funzionano le donazioni su Instagram?

L’investitore è quindi legato al successo dell’azienda. L’investitore spera di essere in grado di vendere l’investimento se ha successo, il che include la vendita di azioni possibilmente a un altro individuo, un riacquisto di azioni o un buyout da parti interne o esterne. Come proprietario di azioni, l’investitore può anche ricevere un reddito sotto forma di dividendi.

Questo è molto diverso dal finanziamento del debito come un prestito in cui l’azienda prende in prestito denaro ma non cede alcun controllo dell’azienda vendendo azioni che alla fine sono in grado di votare negli affari dell’azienda.

Il vantaggio principale del finanziamento azionario è che non c’è l’obbligo per l’azienda di ripagare i fondi come avviene quando si prende un prestito bancario e non c’è un onere finanziario immediato per l’azienda.

Una ragione per offrire una partecipazione azionaria potrebbe essere perché un’azienda potrebbe non essere in grado di accedere al finanziamento tradizionale del debito a causa di non soddisfare i requisiti necessari per richiedere con successo un prestito aziendale. Questo può accadere con le startup. Gli investitori in equity sono molto più propensi a investire in un’impresa in perdita all’inizio della sua vita se credono che l’idea sia buona e possa avere successo a lungo termine. Mentre una banca normalmente concede prestiti solo a un’impresa in profitto perché vuole che gli interessi e i rimborsi siano effettuati regolarmente con poco rischio di insolvenza.

Crowdfunding basato sulla ricompensa

L’equity crowdfunding sta diventando una scelta popolare per gli imprenditori in cerca di capitale con il vantaggio aggiuntivo di non dover ripagare un prestito aziendale. Gli investitori individuali, così come gli investitori istituzionali, forniscono fondi ad una startup e ricevono una percentuale di azioni in cambio.

  Quanto costa creare una piattaforma di crowdfunding?

Ma questi non devono essere necessariamente investitori a livello di Wall Street: chiunque sia interessato ad investire in startup può aprire un conto di investitore su una piattaforma di equity crowdfunding ed essere parte della storia di successo della tua startup!

Con il crowdfunding basato sulla ricompensa, gli imprenditori non devono restituire i fondi raccolti; invece, si danno ai finanziatori alcuni incentivi o regali di ringraziamento come l’accesso anticipato al tuo prodotto, una maglietta con il marchio della società, o anche un viaggio per incontrare te e il tuo team.    Indiegogo è un esempio. L’incentivo dovrebbe essere commisurato al livello di donazione. Il denaro raccolto in questo modo sarà tassabile.

Questo è un po’ come un prestito d’affari, nel senso che la tua azienda prende in prestito denaro che devi ripagare. Ma piuttosto che prendere in prestito da un prestatore tradizionale, la tua campagna è aperta al pubblico, e gli investitori privati possono contribuire alla somma totale che stai cercando di raccogliere. Un esempio popolare è Kiva, che offre prestiti allo 0% alle piccole imprese attraverso una forma di crowdfunding del debito.

Cos’è il crowdfunding

Questo articolo contiene un contenuto scritto come una pubblicità. Per favore aiuta a migliorarlo rimuovendo i contenuti promozionali e i link esterni inappropriati, e aggiungendo contenuti enciclopedici scritti da un punto di vista neutrale. (Aprile 2017) (Impara come e quando rimuovere questo messaggio template)

  Come finanziare la propria attività?

Il crowdfunding è la pratica di finanziare un progetto o un’impresa raccogliendo piccole quantità di denaro da un gran numero di persone, in tempi moderni tipicamente tramite Internet.[1][2] Il crowdfunding è una forma di crowdsourcing e di finanza alternativa. Nel 2015, oltre 34 miliardi di dollari sono stati raccolti in tutto il mondo dal crowdfunding.[3]

Sebbene concetti simili possano essere eseguiti anche attraverso sottoscrizioni per corrispondenza, eventi di beneficenza e altri metodi, il termine crowdfunding si riferisce ai registri mediati da Internet.[4] Questo moderno modello di crowdfunding si basa generalmente su tre tipi di attori – l’iniziatore del progetto che propone l’idea o il progetto da finanziare, individui o gruppi che sostengono l’idea e un’organizzazione moderatrice (la “piattaforma”) che riunisce le parti per lanciare l’idea.[5]

Come funziona una piattaforma di equity crowdfunding?
Torna su