Che tipo di imposta e lIMU?

Come ridurre l’imposta a zero per la base non USA (ITALIA)

L’IMU è l’imposta municipale propria che grava sul possesso di fabbricati, aree fabbricabili e terreni agricoli situati nel territorio italiano, destinati a qualsiasi uso, compresi gli immobili adibiti all’esercizio di attività commerciali; il titolare del diritto di proprietà, ovvero del diritto reale di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi o diritto di superficie, è tenuto al pagamento dell’imposta municipale.

HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA PROFESSIONALE? Se hai bisogno di ulteriori informazioni, contattaci per organizzare una consulenza con dei professionisti.INDIRIZZO55/1 GIUSEPPE CALI STREETXBX1425 TA’XBIEXMALTACONTATTACI APRIRE UNA BIGLIETTERIANumero di telefonoSupporto:  +356 21244895

Come NON pagare la tassa di proprietà in Italia

La Legge di Bilancio 2020 (art. 95) ha visto la fusione della ex IMU (Imposta Municipale Propria) e della TASI (Tributo Servizi Indivisibili) per creare una nuova imposta IMU (Imposta Municipale Unica).

La legge di bilancio 2020 consente anche di ridurre le sanzioni se i proprietari di immobili hanno la possibilità di effettuare correzioni volontarie per rimediare a ritardi o omissioni per l’IMU passata.    Questa opportunità si estende anche ai cittadini non italiani, che potrebbero non essere consapevoli di avere debiti fiscali italiani e scadenze di pagamento.

  Su cosa si calcolano le imposte dellesercizio?

Nel complesso, la nuova versione dell’IMU facilita l’applicazione di quello che prima era un sistema macchinoso. Inoltre, dal 2021, il governo ha iniziato a mettere a disposizione dei contribuenti i moduli precompilati per la dichiarazione dei redditi.

Per calcolare i vostri pagamenti IMU, è necessario consultare i registri di proprietà per accertare la sua categoria di valore fiscale. Inoltre, dovrai anche conoscere il valore fiscale di eventuali annessi sulla tua proprietà. Controllate i registri di proprietà presso il vostro catasto comunale o, in alcuni comuni, potete recuperare le informazioni sulla proprietà online.

TASI, IMU E IPRPEF: E’ IL TAX DAY

Ho chiamato il Comune e mi hanno detto che è tutto molto chiaro sul loro sito e che non possono fornire supporto web. Allora, non mi è ancora molto chiara l’aliquota che dovrò pagare, ma da quanto ho capito finora dovrei pagare lo 0,76% della mia quota di proprietà (mio padre e sua moglie vivono lì – io no! – Lui possiede il 50% e io ho l’altro 50% e vivo nel Regno Unito). È lo 0,76% della ‘rendita catastale’? Es: se la rendita catastale e’ per esempio 100 euro, allora 100 x (0.76/100)? E c’e’ un ‘modulo F24′ che non vedo sul sito del Comune (anche se apparentemente risulta pronto da stampare una volta che ho inserito tutti i dettagli). Qualcuno sa dove altro potrei scaricare l’F24 per avere un’idea di come e’ fatto e delle informazioni che servono?

  Dove trovo data e ora?

Il Comune (a Gaeta-LT) non può aiutarmi a calcolare la mia IMU (non capisco perché non possano aiutarmi, sono davvero perplesso), devo ricorrere a un commercialista. Ma dove posso trovarne uno? Alla Camera di Commercio?

Imposta sul Valore Aggiunto Italia

L’IVA italiana (Imposta sul Valore Aggiunto) si applica sulle cessioni di beni e servizi effettuate in Italia da imprenditori, professionisti o artisti e sulle importazioni effettuate da chiunque. Anche gli acquisti intracomunitari sono soggetti all’IVA in determinate situazioni.

A determinate condizioni, le operazioni con soggetti passivi che effettuano abitualmente esportazioni di beni sono esenti da IVA con diritto di detrazione. L’esenzione con diritto a deduzione è soggetta alle seguenti procedure:

L’Agenzia delle Entrate effettuerà specifiche analisi di rischio e controlli sostanziali al fine di prevenire il rilascio di false dichiarazioni d’intento e di invalidare le dichiarazioni false già emesse.

  Che succede se non si registra un preliminare di compravendita?

Con la legge n. 293390/2021, l’Agenzia delle Entrate ha definito i criteri relativi ai controlli interni che effettuerà sugli esportatori abituali. A tal proposito, nel caso in cui venga rilevata un’irregolarità, l’Agenzia delle Entrate potrebbe anche invalidare la dichiarazione d’intento inviata dall’esportatore abituale.

Che tipo di imposta e lIMU?
Torna su