Chi deve pagare la tassa sui rifiuti?

Chi deve pagare la tassa sui rifiuti?

Tasse sulla città di Amsterdam

Il riciclaggio è il contributo della Germania alla battaglia globale per l’ambiente, e il paese ha avuto molto successo nella sua lotta contro i crescenti cumuli di spazzatura. Ma l’intero argomento del riciclaggio può essere una questione scoraggiante per qualsiasi nuovo arrivato nel paese.

La Germania produce 30 milioni di tonnellate di spazzatura all’anno. Il sistema Green Dot è stata una delle iniziative di riciclaggio di maggior successo, che ha letteralmente messo a dieta gli imballaggi. Il punto cruciale è che i produttori e i rivenditori devono pagare per un “Punto Verde” sui prodotti: più imballaggio c’è, più alta è la tassa. Questo sistema intelligente ha portato a usare meno carta, vetro più sottile e meno metallo, creando così meno spazzatura da riciclare. Il risultato netto: un drastico calo di circa un milione di tonnellate di spazzatura in meno del normale ogni anno.

Cominciamo con le cose facili: il vetro. Qualsiasi tipo di bottiglia o barattolo di vetro che non è restituibile e per il quale non si è pagato un deposito o “Pfand”, appartiene agli appositi bidoni del vetro. Questo include bottiglie di vino, vasetti di marmellata/conservazione, bottiglie di olio, bottiglie di succo e anche bottiglie di sale da bagno. Ceramiche, porcellane, specchi e tappi di vino non vanno nei bidoni del vetro. Il vetro viene classificato per colore. Ci sono diverse fessure per depositare il vetro verde, marrone e trasparente. Troverete questi bidoni sparsi in ogni quartiere. L’unica cosa di cui prendere nota sono gli orari in cui non si dovrebbe riciclare. Ricordate l’ora di silenzio? Non è il momento di riciclare le tue bottiglie o avrai per le mani un paio di vicini molto arrabbiati.

  Come pagare la ritenuta dacconto con F24?

Tassa sui rifiuti di Den Haag

Nelle comunità con programmi pay-as-you-throw (noti anche come prezzi unitari o prezzi a tariffa variabile), ai residenti viene addebitata la raccolta dei rifiuti solidi urbani – i rifiuti domestici ordinari – in base alla quantità che buttano via. Questo crea un incentivo economico diretto a riciclare di più e a generare meno rifiuti.

Tradizionalmente, i residenti pagano per la raccolta dei rifiuti attraverso le tasse di proprietà o una tassa fissa, indipendentemente da quanta – o quanta poca – spazzatura generano. Pay-As-You-throw (PAYT) rompe con la tradizione trattando i servizi di spazzatura proprio come l’elettricità, il gas e altri servizi. Le famiglie pagano una tariffa variabile a seconda della quantità di servizio che usano.

La maggior parte delle comunità con PAYT fa pagare ai residenti una tassa per ogni sacchetto o lattina di rifiuti che generano. In un piccolo numero di comunità, i residenti vengono fatturati in base al peso della loro spazzatura. In entrambi i casi, questi programmi sono semplici ed equi. Meno si butta via, meno si paga.

Tassa sull’acqua Paesi Bassi

Pay as you throw (PAYT) (chiamato anche trash metering, unit pricing, variable rate pricing, o user-pay) è un modello di usage-pricing per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Agli utenti viene addebitata una tariffa in base alla quantità di rifiuti che presentano per la raccolta al comune o all’autorità locale.

  Quali sono le tasse per una donazione?

Esiste una varietà di modelli a seconda della regione e del comune. I rifiuti possono essere misurati in base al peso o alle dimensioni, o al conteggio delle unità, identificati utilizzando diversi tipi di sacchetti, etichette, contenitori o anche RFID. I servizi per la diversione dei rifiuti, come il riciclaggio e il compostaggio, sono spesso forniti gratuitamente dove sono implementati sistemi pay-as-you-throw.[1]

– Prezzo unitario parziale: l’autorità locale o il comune decide un numero massimo di sacchetti o contenitori di spazzatura, con la raccolta pagata dalle tasse. Sacchi o contenitori aggiuntivi sono disponibili per l’acquisto se l’utente supera la quantità consentita

I due approcci più tradizionali per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani sono un sistema forfettario o le tasse comunali. Tutti gli utenti pagano lo stesso tasso forfettario o la stessa tassa indipendentemente dalla quantità di rifiuti che presentano per la raccolta.[3] Con il sistema forfettario non vi è alcun incentivo a ridurre i rifiuti prodotti.[4]

Separazione dei rifiuti in Germania

All’inizio di ogni anno, si riceve una notifica su due tasse: una tassa sull’acqua per la depurazione dell’acqua e un sistema di consegna dell’acqua, e una tassa sui rifiuti. Puoi pagare l’importo in una volta sola o a rate. Assicurati di pagare le tasse in tempo per evitare problemi con le autorità fiscali.

In certe situazioni, puoi avere diritto a uno sconto (in olandese, kwijtschelding). Se si ottiene lo sconto, si è completamente esentati dal pagamento della tassa sull’acqua e si deve pagare solo una parte della tassa sui rifiuti. Potete richiedere questo sconto al Noordelijk Belastingkantoor. Si prega di notare che questo sito web è disponibile solo in olandese. Vi consigliamo di chiedere l’assistenza di una persona che parla olandese.

  Come orientare la parabola Sky senza Sat Finder?

Per richiedere lo sconto, è necessario compilare un modulo da Noordelijk Belastingkantoor. Ci vorranno fino a 6 mesi per decidere se siete idonei per il kwijtschelding. Durante questo periodo di tempo non deve pagare nulla.

Potrebbe anche avere diritto a benefici, come il sussidio per l’affitto dell’alloggio. Per determinare se ha diritto ai benefici, risponda alle domande per il calcolo di prova al Belastingdienst. Se vuoi richiedere uno o più sussidi, chiedi assistenza ad un consulente.

Chi deve pagare la tassa sui rifiuti?
Torna su