Chi paga le accise sull energia elettrica?

Accise dell’Illinois

Il gettito delle accise federali – raccolto principalmente dalle vendite di carburante per autoveicoli, biglietti aerei, tabacco, alcol e beni e servizi sanitari – ha totalizzato quasi 100 miliardi di dollari nel 2019, o il 2,9% delle entrate fiscali federali totali.

Le accise sono tasse sul consumo a base ristretta, riscosse su beni, servizi e attività specifiche. Possono essere sia una tassa per unità (come la tassa per gallone sulla benzina) o una percentuale del prezzo (come la tassa sui biglietti aerei). Generalmente, le accise sono raccolte dai produttori o dai grossisti, e sono incorporate nel prezzo pagato dai consumatori finali.

Il gettito delle accise federali è diminuito nel tempo rispetto alle dimensioni dell’economia. Come percentuale del prodotto interno lordo (PIL), il gettito delle accise è sceso dal 2,7% nel 1950 allo 0,7% nel 1979 (figura 1). Le entrate sono temporaneamente aumentate a causa della tassa sui profitti inattesi del petrolio greggio imposta nel 1980, ma escludendo quella tassa, (la linea tratteggiata nella figura 1) le entrate sono state circa lo 0,7% del PIL attraverso gli anni ’80 e ’90. Le entrate delle accise come percentuale del PIL sono gradualmente diminuite di nuovo durante gli anni 2000 fino a circa lo 0,4% negli ultimi anni.

Direttiva sulla tassazione dell’energia

Ogni città o paese di Washington può imporre un’imposta sull’attività e l’occupazione (B&O) dei servizi di pubblica utilità – conosciuta anche come un’imposta sui servizi – sul reddito dei servizi pubblici e privati che forniscono servizi entro i confini di quella città. La città può anche imporre tasse sui ricavi generati dai servizi di utilità della città stessa, forniti sia all’interno che all’esterno dei confini della città.

  Come ingrandire visualizzazione Thunderbird?

Suggerimento pratico: Le tasse sui servizi, come le altre tasse sugli affari e sull’occupazione, sono imposte sull’attività di servizio stesso, e non sui singoli clienti del servizio. I servizi di pubblica utilità di proprietà o gestiti dalla città spesso separano l’importo dell’imposta sulla bolletta di un cliente, il che spesso crea confusione su chi viene tassato e può causare un calcolo errato dell’imposta sui servizi. Le città devono essere consapevoli di questa sottile ma importante differenza.

L’autorità delle città e dei paesi di imporre una tassa sui servizi deriva dalla loro autorità generale di imporre accise sulle imprese che operano all’interno dei loro confini, con alcuni statuti e sentenze che forniscono ulteriori autorità e chiarimenti.

Esempi di accise

Un’accisa è una tassa legislativa su beni o servizi specifici all’acquisto come il carburante, il tabacco e l’alcol. Le accise sono tasse intranazionali imposte all’interno di un’infrastruttura governativa piuttosto che tasse internazionali imposte attraverso i confini nazionali.  Un’accisa federale è solitamente raccolta dalle vendite di carburante per motori, biglietti aerei, tabacco e altri beni e servizi.

Le accise sono principalmente per le imprese. I consumatori possono o non possono vedere il costo delle accise direttamente. Molte accise sono pagate dai commercianti che poi passano la tassa ai consumatori attraverso prezzi più alti. I commercianti pagano le accise ai grossisti e considerano le accise nel prezzo del prodotto che aumenta il prezzo al dettaglio in generale.  Ci sono comunque alcune accise che vengono pagate direttamente dal consumatore, incluse le tasse sulla proprietà e le accise su certe attività dei conti pensionistici.

  Come calcolare lusufrutto?

I governi federali, statali e locali hanno l’autorità di istituire delle accise. Mentre l’imposta sul reddito è il principale generatore di entrate per i governi federali e statali, anche le entrate delle accise costituiscono una piccola parte delle entrate totali.

Codice delle accise

Come viene definita l’imposta sull’energia elettrica nel codice fiscale? L’imposta sull’energia elettrica è imposta alle persone che vendono energia elettrica. È imposta all’ingrosso o al dettaglio, a seconda di chi vende l’energia elettrica e se l’imposta sull’energia elettrica è stata pagata in precedenza. L’imposta è imposta in base al numero di chilowattora di energia elettrica venduti. Vedere la Sezione 12-23-10 del Codice.

Qual è l’aliquota dell’imposta sull’energia elettrica? L’aliquota dell’imposta sull’energia elettrica è di cinque decimi di un millesimo per ogni chilowattora di energia elettrica venduta sia all’ingrosso che al dettaglio (a seconda di chi vende l’energia elettrica e se l’imposta sull’energia elettrica era stata precedentemente pagata sull’energia elettrica). Vedere la Sezione 12-23-10 del Codice.

La South Carolina Public Service Authority è esente dalla tassa? Sì. La sezione 12-23-130 esenta la S.C. Public Service Authority dalla tassa sull’energia elettrica e afferma: Nulla di quanto contenuto nelle sezioni 12-19-100, 12-19-110, 12-23-10, 12-23-20, o 12-37-220, deve essere interpretato per imporre un obbligo fiscale alla S.C. Public Service Authority, e tutte le proprietà affittate e gestite dalla S.C. Public Service Authority per la generazione o trasmissione di energia elettrica devono, per tutti gli scopi fiscali, essere considerate proprietà dell’Autorità.

Chi paga le accise sull energia elettrica?
  Quali sono le imposte sui trasferimenti immobiliari?
Torna su