Chi paga le imposte ipotecarie e catastali?

Come trasferire il titolo di proprietà?

Quando firmate il contratto di acquisto della vostra futura casa, è consuetudine ad Aruba che l’acquirente scelga il notaio per redigere l’atto di vendita. Quando riceviamo il contratto, richiediamo alle autorità e alle persone interessate tutte le informazioni relative alla vendita.    Il vostro agente di collegamento vi terrà informati durante il processo, di solito per telefono e/o per posta.

Inoltre vengono esaminate tutte le disposizioni speciali riguardanti il terreno che devono essere dichiarate nell’atto. Vengono esaminate le circostanze speciali e le eccezioni alla regola, come la concessione del diritto di passaggio e altre e condizioni che vengono con l’affitto a lungo termine o il terreno di proprietà.

In questo ufficio si richiede il valore registrato dall’ufficio delle imposte di Aruba. Questo valore è importante per richiedere la lista dei crediti e serve come base per calcolare la tassa di trasferimento. (Clicca per vedere un esempio di calcolo!)

Il venditore è l’unico proprietario o la proprietà è stata acquisita attraverso un divorzio, un fallimento o un’eredità? In quest’ultimo caso, i figli dovrebbero eventualmente firmare per vendere la proprietà o potrebbe essere che solo una persona sia autorizzata a firmare l’atto, dato che è stato stipulato così in un testamento. Il notaio indagherà ampiamente sulla capacità di competenza del venditore.

Si può comprare un terreno con la sola dichiarazione d’imposta nel

Nei buoni vecchi tempi di evasione fiscale, acquirenti e venditori dichiaravano abitualmente un prezzo di vendita più basso sul rogito o atto di vendita, che viene giurato davanti a un notaio, in modo da poter pagare meno tasse. Questo è molto meno probabile che accada al giorno d’oggi, quando le persone hanno spesso bisogno di accendere mutui e l’intero importo deve essere dichiarato.

  Cosa significa bollo assolto virtualmente?

Dovrete pagare le imposte di registro, ipotecaria, catastale e IVA. Le prime tre tasse sono applicate sul valore catastale dell’immobile dichiarato sull’atto di vendita. L’IVA, invece, viene applicata al prezzo di acquisto, ma non è dovuta a meno che non si acquisti la casa da un costruttore o da una società di ristrutturazione immobiliare entro quattro anni dalla fine dei lavori.    Il valore catastale di una proprietà è generalmente molto più basso del prezzo di mercato, poiché le valutazioni più recenti sono di solito molto superate.

La casa che comprate sarà la vostra residenza principale (prima casa) in Italia se prendete la residenza nell’immobile entro 18 mesi dalla firma dell’atto di vendita e passate più di sei mesi all’anno all’indirizzo (a meno che non si tratti di un immobile di lusso). Se si acquista da un venditore privato o da una società che non ha partita IVA, l’imposta di registro scenderà dal 3% al 2% (con € 1.000 come pagamento minimo dovuto) del valore dichiarato dell’immobile mentre l’imposta ipotecaria e l’imposta catastale scenderanno da € 168 a € 50 ciascuna.

Solo atti di vendita dati all’acquirente del terreno

L’ipoteca può essere a tasso fisso, variabile o misto.    Nel primo caso potrebbe essere tra il 2,5% e il 3,5%, a seconda della durata e del cliente. Nel secondo caso potrebbe essere EURIBOR + 3-4%.

  Come impostare una lettera di segnalazione?

Tutti i costi legati all’attività di affitto, come la tassa IBI, le commissioni dei datori di lavoro o degli agenti immobiliari, i costi di manutenzione e – in caso di affitto a lungo termine – c’è anche un bonus del 60% sui redditi. Tuttavia, se sei un cittadino non UE/SEE, non si possono applicare detrazioni.

Indipendentemente dalla vostra posizione di residenza, se avete una proprietà spagnola che non è la vostra casa principale e non la state affittando, gli spagnoli considerano un reddito di affitto fittizio, e dovreste dichiararlo tra le vostre TASSE NON RESIDENTI. Questo è generalmente calcolato come 1,1% del valore ufficiale della proprietà (valor catastral) se il valore è stato rivisto durante i 10 anni precedenti, o il 2% in caso contrario. Questo reddito si chiama imputación de rentas inmobiliarias e, anche se non è un reddito effettivo, è tassabile in Spagna. Qualsiasi reddito di questo tipo viene aggiunto al resto del reddito generale e tassato alle aliquote della scala per i residenti, un tasso forfettario del 19% per i non residenti che vivono nell’UE/SEE, o il 24% per quelli residenti fuori dall’UE/SEE.

Trasferimento del registro degli atti senza il titolo originale

Pagare le tasse di proprietà è inevitabile per i proprietari di casa. L’importo che ogni proprietario di casa paga all’anno varia a seconda delle aliquote fiscali locali e del valore stimato di una proprietà (o una stima annuale del valore di mercato di una proprietà).  Se non siete sicuri di come e quando dovete pagare le tasse immobiliari, sappiate che potreste pagarle insieme alle vostre rate mensili del mutuo.

I finanziatori spesso rotolano le tasse di proprietà nelle bollette mensili del mutuo dei mutuatari. Mentre i prestatori privati che offrono prestiti convenzionali di solito non sono tenuti a farlo, la FHA richiede a tutti i suoi mutuatari di pagare le tasse insieme ai loro pagamenti mensili del mutuo.

  Come impostare data e ora?

Per determinare quante tasse di proprietà si pagano ogni mese, i prestatori calcolano l’onere fiscale annuale della proprietà e dividono tale importo per 12. Dato che i loro numeri sono stime, alcuni istituti di credito richiedono ai loro mutuatari di pagare soldi in più ogni mese nel caso in cui i pagamenti delle tasse di proprietà vengano a mancare. Se si finisce per pagare più tasse di proprietà del necessario, si riceverà un rimborso. Se non paghi le tue tasse di proprietà, dovrai fare un pagamento aggiuntivo.

Chi paga le imposte ipotecarie e catastali?
Torna su