Come fare ricevuta tassa di soggiorno?

Come fare ricevuta tassa di soggiorno?

Esente da imposte

La dogana deve confermare l’esportazione delle merci. Questo si può fare solo nell’ultimo punto in cui si lascia l’UE. Di solito questo viene fatto all’aeroporto o al confine, per esempio, Germania – Svizzera. Dovete mostrare la merce acquistata, il voucher Tax Free Germany con la relativa ricevuta e il vostro passaporto all’ufficio doganale competente. I timbri doganali che confermano l’esportazione della merce.

a. Attenzione! Al momento dell’invio dei documenti, vi consigliamo di fare una copia dei vostri documenti Tax Free o di farne una foto (il voucher, la fattura originale e la busta) e, se necessario, di inviare per posta raccomandata.

b. Invii il voucher Tax Free timbrato, compilato con i suoi dati (indirizzo e firma) insieme alla fattura originale, utilizzando la busta preaffrancata (che le è stata consegnata nei negozi) alla sede del Tax Free Germania. Si prega di imbucare la busta solo in una cassetta postale.

b. Può anche inviare il voucher Tax Free timbrato insieme alla fattura originale utilizzando la busta preaffrancata alla sede centrale del Tax Free Germany. Per questo, i dati del conto bancario dei turisti sono necessari per un trasferimento, e devono essere compilati nel voucher. L’accredito su un conto bancario tedesco, un conto con carta di credito, PayPal o Alipay viene effettuato secondo la casella di posta elettronica dopo tre giorni lavorativi.

Rimborso fiscale – deutsch

A partire dal 1° gennaio 2020, solo gli acquisti con un importo della fattura pari o superiore a 50,01 euro (per contanti o buono fattura) possono beneficiare dell’esenzione dall’IVA sulle esportazioni in viaggi non commerciali per il commerciante che li fornisce.

  Come viene chiamata leconomia caratterizzata dalluso di Internet?

Poiché l’autorità doganale conferma solo l’esportazione effettuata da una persona residente in un paese terzo, il timbro stesso non indica che il commerciante ha ottenuto un’esenzione IVA, che potrebbe poi trasmettere ai clienti.

Il limite di valore sarà nuovamente rimosso una volta che sarà possibile la conferma automatica dell’esportazione di beni da parte di una persona residente nel paese terzo. Un sistema informatico dedicato è attualmente in fase di sviluppo, ma non è ancora possibile dire quando sarà operativo.

Anche quando chiedete l’esenzione fiscale per i vostri acquisti, dovete prima pagare l’intero prezzo d’acquisto, compresa l’imposta sul fatturato. Il rivenditore vi rimborserà l’imposta sul fatturato una volta che avrà ricevuto la prova che la merce è stata correttamente esportata.

Nella parte B l’ufficio doganale di uscita sul confine esterno dell’Unione Europea (che include aeroporti e porti marittimi) conferma l’esportazione della merce. Questo richiede, però, che le merci esportate siano mostrate all’ufficio doganale di uscita. Inoltre, l’ufficio doganale di uscita confronta i dati sull’identità del viaggiatore specificati nel campo A con i vostri documenti personali (passaporto, carta d’identità o altro documento valido che vi autorizza ad attraversare la frontiera). Se le è stato concesso un permesso di soggiorno superiore a tre mesi dalla Germania o da un altro Stato membro dell’UE, deve presentare anche il permesso di soggiorno e-services (formato carta di credito) che le è stato rilasciato in relazione ad esso.

Calcolatrice per la Germania senza tasse

I dipendenti in Germania hanno due modi chiari per recuperare le spese di viaggio sostenute. Da un lato, possono chiedere al loro datore di lavoro di versare l’importo sui loro conti o possono includere le spese nella loro dichiarazione dei redditi.

  Quanto costa il rogito di un garage?

In relazione ai viaggi sul posto di lavoro, i dipendenti possono richiedere l’indennità per i pendolari (Entfernungspauschale). Per determinare l’importo della somma forfettaria da richiedere, moltiplicare la distanza totale al posto di lavoro in chilometri per 30 centesimi. Tuttavia, si noti che solo un viaggio è considerato per il rimborso.

Inoltre, solo il percorso più breve è accettato dall’ufficio delle imposte. Pertanto, le distanze più lunghe devono essere giustificate all’impiegato. In un tipico anno solare, l’indennità per i pendolari può ammontare a un massimo di 4.500 euro. È saggio utilizzare l’importo forfettario a partire da 16 chilometri.

Molti lavoratori lavorano lontano da casa e non hanno altra scelta che fare i pendolari durante la settimana. In questo caso, un viaggio a casa alla settimana può essere detratto dalla tassa. Tuttavia, è necessario avere una doppia gestione finanziaria per qualificarsi per questa detrazione.

Rimborso IVA – deutsch

Fate acquisti nei negozi che espongono il logo Tax Refund e chiedete uno scontrino o una fattura DF5 quando i vostri acquisti ammontano a un minimo di MUR2.300 (IVA inclusa) per negozio. Controlla che il tuo passaporto e i dati di partenza (volo o viaggio per mare) siano stati correttamente inseriti nello scontrino.

Dopo aver passato il controllo dei passaporti e della sicurezza, si rechi allo sportello per il rimborso delle tasse del MCCI nella sala principale delle partenze e presenti le ricevute di vendita o la fattura DF5 approvate per il rimborso dell’IVA PAGATA AI VISITATORI.

  Chi ha diritto alle detrazioni dimposta?

Al momento dell’acquisto, il passaporto e il biglietto vengono mostrati per confermare l’idoneità all’acquisto esente da IVA/dazio. I visitatori stranieri devono assicurarsi che il loro nome, il numero di passaporto e i dettagli del volo siano correttamente inseriti nella ricevuta di vendita esente da IVA/fattura DF4.

Gli acquisti possono essere effettuati senza il pagamento di alcuna IVA/dazio presso i negozi che espongono i loghi di cui sopra e la merce sarà consegnata solo dopo l’immigrazione allo sportello per il rimborso delle tasse della MCCI all’aeroporto, producendo lo scontrino di vendita emesso dai negozi registrati.

Come fare ricevuta tassa di soggiorno?
Torna su