Come non pagare limposta di bollo sui prodotti finanziari?

Calcolatrice dell’imposta di bollo

Negli ultimi anni, la State Taxation Administration (STA) e altri dipartimenti governativi hanno emanato nuove norme fiscali per le attività di fusione e acquisizione (M&A) nella Repubblica Popolare Cinese[1]. Mentre queste nuove regole fiscali per lo più migliorano e aggiornano le regole esistenti, hanno portato cambiamenti significativi per gli investitori che intraprendono attività di M&A in Cina. In particolare, le norme fiscali rilasciate nel 2020 sono principalmente misure volte a facilitare il commercio e gli investimenti transfrontalieri in Cina. Il governo ha anche introdotto politiche preferenziali regionali in alcune aree come l’Hainan Free Trade Port.

Ai fini di questo rapporto, i termini “Cina” e “Repubblica Popolare Cinese” sono usati in modo intercambiabile e non includono le zone amministrative speciali di Hong Kong e Macao né Taiwan, che hanno i loro propri sistemi di tassazione.

A seguito dell’emissione del 1° giugno 2020 del Piano generale per la costruzione del porto di libero scambio di Hainan (Hainan FTP Plan), il Ministero delle Finanze cinese (MOF) e la STA il 30 giugno 2020 hanno stabilito politiche preferenziali dettagliate in materia di Imposta sul reddito delle società (CIT) e Imposta sul reddito individuale (IIT) per Hainan FTP. Le imprese possono trovare queste riduzioni delle aliquote fiscali e le semplificazioni amministrative molto interessanti nel decidere se stabilire operazioni in Hainan.

Tassa di riserva di bollo

Se sei un investitore attivo di fondi comuni, allora ecco qualcosa che dovresti sempre tenere a mente andando avanti. Gli acquisti di fondi comuni d’investimento sono ora soggetti all’imposta di bollo. Abbiamo coperto quanto segue in questo articolo:

  Come smaltire piccole quantità di eternit?

L’imposta di bollo è una forma di tassa applicata all’acquisto o alla vendita di un bene o di un titolo. Si potrebbe sapere che l’acquisto di proprietà immobiliari comporta il pagamento di un’imposta di bollo ad un tasso particolare, a seconda della giurisdizione. Allo stesso modo, il governo ha deciso di imporre l’imposta di bollo agli investitori quando acquistano quote di fondi comuni.

Gli investitori non devono preoccuparsi di dover sentire il pizzico di pagare l’imposta di bollo. Essa viene raccolta ad un tasso esiguo dello 0,005% dell’acquisto complessivo effettuato ed è in vigore dal 1° luglio 2020, secondo l’ordine del governo. Questo è un importo molto nominale e viene raccolto solo al momento dell’acquisto delle quote del fondo. La tassa di bollo non è limitata al solo acquisto.

Viene riscossa anche sul trasferimento di quote di fondi tra conti Demat. In questo caso, le tasse di bollo sono un po’ più alte rispetto alla transazione di acquisto. È imposta ad un tasso dello 0,015%. State tranquilli, questa tassa è molto insignificante e viene facilmente mascherata dai rendimenti potenzialmente elevati.

Come evitare l’imposta di bollo sulle azioni

Tuttavia, per chiunque si impegni nell’acquisto di azioni senza usare un broker, è importante assicurarsi di calcolare e presentare i pagamenti dell’imposta di bollo correttamente e in tempo utile. Le sanzioni per il mancato pagamento sono legate al costo delle azioni acquistate – quindi per le persone e le società che stanno scambiando grandi quantità, queste possono ammontare a una grande quantità di denaro.

  Chi ha lobbligo della dichiarazione dei redditi?

È possibile evitare di pagare l’imposta di bollo sulle azioni in alcune circostanze, come le azioni donate come regalo, le azioni di società straniere che non sono tenute in un registro nel Regno Unito, e le azioni di un fondo comune.

Trovare modi legittimi per risparmiare l’imposta di bollo sulle transazioni azionarie può essere complesso, ed è sempre consigliabile consultare un professionista fiscale esperto prima di impegnarsi in una transazione che presumibilmente fa risparmiare soldi sull’imposta di bollo.

Allo stesso modo, se avete tentato di risparmiare sui pagamenti dell’imposta di bollo e state affrontando un’indagine dell’HMRC, un esperto avvocato fiscale sarà in grado di gestire qualsiasi ricorso, archiviando documenti e corrispondenza con l’HMRC.

L’acquirente normalmente paga l’imposta di bollo sulle azioni. Se state acquistando azioni da un broker, questi assorbirà il costo dell’imposta di bollo all’interno del contratto azionario. Per gli individui e le aziende che commerciano azioni senza un broker, è vostra responsabilità calcolare e pagare l’imposta di bollo entro 30 giorni dalla transazione.

Tassa sulle transazioni finanziarie in Francia

Una tassa sulle transazioni finanziarie è un prelievo su un tipo specifico di transazione finanziaria per uno scopo particolare. Il concetto è stato più comunemente associato al settore finanziario; di solito non si considera che includa le imposte sul consumo pagate dai consumatori.[1]

Una tassa sulle transazioni non è un prelievo sulle istituzioni finanziarie di per sé; piuttosto, è addebitata solo sulle specifiche transazioni che sono designate come tassabili. Quindi, se un istituto non esegue mai la transazione tassabile, allora non sarà mai soggetto alla tassa sulle transazioni[2]. Inoltre, se un istituto esegue solo una di queste transazioni, allora sarà tassato solo per quella transazione. Come tale, questa tassa non è né una tassa sulle attività finanziarie (FAT), né un contributo alla stabilità finanziaria (FSC), o “tassa sulle banche”,[3] per esempio. Questo chiarimento è importante nelle discussioni sull’uso di una tassa sulle transazioni finanziarie come strumento per scoraggiare selettivamente la speculazione eccessiva senza scoraggiare qualsiasi altra attività (come John Maynard Keynes aveva originariamente previsto nel 1936).[4]

Come non pagare limposta di bollo sui prodotti finanziari?
  Come aumentare dimensione caratteri in Thunderbird?
Torna su