Come si calcola il reddito dominicale rivalutato?

La riserva generale fa parte del patrimonio netto

L’opzione di rivalutazione è un meccanismo una tantum per gli individui e le società residenti in Turchia per rivalutare a fini fiscali i loro beni ammortizzabili, compresi i beni immobili. Il meccanismo richiede il pagamento di una tassa una tantum del 2% sul surplus di rivalutazione. Il termine per applicare l’opzione di rivalutazione è il 31 dicembre 2021

L’opzione di rivalutazione ha lo scopo di affrontare e correggere parzialmente le distorsioni nei bilanci dei contribuenti causate dall’inflazione. In base a questa nuova disposizione, i contribuenti turchi hanno la possibilità di aggiornare la base imponibile dei loro beni ammortizzabili e di godere di una maggiore deduzione di ammortamento per la vita utile residua del bene. Inoltre, la rivalutazione riduce le plusvalenze tassabili quando i beni rivalutati sono venduti.

Le opzioni di rivalutazione non sono nuove per la Turchia. Il paese ha lanciato un programma simile nel 2018, anche se di portata più limitata. Il meccanismo di rivalutazione introdotto nel 2018 era limitato alla rivalutazione dei beni immobili (contro la rivalutazione di tutti i beni ammortizzabili, compresi i beni immobili, come nell’attuale, nuovo regolamento).

Attività o passività della riserva generale

Secondo le disposizioni dell’articolo 11 del Codice delle imposte sul reddito e sulle società, “il reddito netto di una società è determinato come il risultato di tutte le operazioni intraprese dalla società, tra cui principalmente il trasferimento di attività…” Di conseguenza, le eventuali plusvalenze derivanti dal trasferimento di attivi saranno considerate come reddito imponibile e saranno soggette a CIT.

  Cosa si può compensare con lIVA a credito?

Nel caso particolare dell’avviamento (fonds de commerce) generato internamente, le plusvalenze saranno pari al prezzo totale di vendita, in quanto l’avviamento, se non deriva da acquisizioni, non ha valore sui libri della società.

Le plusvalenze derivanti dalla cessione di beni, diversi dalle rimanenze, in occasione di un’operazione di fusione sono deducibili dal reddito imponibile della società incorporata e vanno aggiunte nuovamente al reddito imponibile della società incorporante fino al 50% del loro importo, ripartito su cinque anni.

Il valore effettivo delle immobilizzazioni rivalutate non può essere superiore al valore ottenuto dall’applicazione al loro costo/prezzo d’acquisto degli indici di rivalutazione fissati dal decreto n°2019-971 del 28 ottobre 2019.

Riserva generale vs. utili non distribuiti

La riserva generale si riferisce all’importo del profitto che viene tenuto da parte dalla società sotto forma di riserve o possiamo dire che questi sono i guadagni della società che la società vuole salvare per far fronte alle incertezze future, dove le incertezze future includono la soddisfazione di contingenze, il pagamento di dividendi, l’aumento del capitale di lavoro, la compensazione di perdite future, il rafforzamento delle risorse liquide ecc.

  Quali sono le tasse da pagare ogni anno?

Le riserve generali sono gli utili trattenuti dalla società per soddisfare le esigenze future dell’azienda. Queste riserve non hanno un uso specifico ma possono essere utilizzate per qualsiasi scopo. Le società non sono obbligate a creare tali riserve e sono totalmente a discrezione della società per accumulare l’importo totale delle riserve che vogliono accumulare. Inoltre non c’è una percentuale prescritta per creare le riserve. Se in caso ci sono perdite nella società, la riserva generale non viene creata da loro. L’importo della riserva è riportato sul lato del patrimonio netto e del passivo dello stato patrimoniale sotto la voce riserve e surplus.

Formula di riserva generale

La riserva di rivalutazione è un termine contabile utilizzato quando una società crea una voce di bilancio allo scopo di mantenere un conto di riserva legato a determinati beni. Questa voce può essere utilizzata quando una valutazione di rivalutazione rileva che il valore contabile del bene è cambiato.

Le società hanno la flessibilità di creare voci di bilancio per le riserve quando lo ritengono necessario per una corretta presentazione contabile. Le società possono utilizzare le riserve per vari motivi, compresa la rivalutazione delle attività. Come la maggior parte delle voci di riserva, l’importo della riserva di rivalutazione aumenta o diminuisce il valore totale delle attività del bilancio.

  Che significa imposta di registro?

Le riserve di rivalutazione non sono necessariamente comuni, ma possono essere utilizzate quando una società ritiene che il valore di certi beni fluttuerà oltre i piani stabiliti. La procedura standard per l’identificazione del valore contabile dei beni nel bilancio comporta la marcatura dei beni nel tempo su una base programmata, di solito basata su un piano di ammortamento.

Come si calcola il reddito dominicale rivalutato?
Torna su