Come si calcola la rateizzazione delle imposte?

Calcolatrice dell’imposta sul reddito

Come preparo i miei conti? Aggiornato il 28 luglio 2021Lavoro autonomoI commercianti solitari e le società di persone preparano i loro conti aziendali e calcolano i loro profitti imponibili utilizzando uno dei due metodi – la base di cassa o la base di competenza. Questa pagina spiega come le imprese non costituite in forma societaria dovrebbero registrare le loro entrate e uscite aziendali utilizzando questi metodi al fine di calcolare i loro profitti per la loro dichiarazione dei redditi di autovalutazione.

Per la maggior parte delle piccole imprese ci sono due metodi alternativi per calcolare i vostri profitti di lavoro autonomo, la base di competenza e la base di cassa. Potete navigare in questa pagina usando i link rapidi qui sopra.

Si prega di notare che qualsiasi sovvenzione ricevuta sotto il Self-Employment Income Support Scheme (SEISS) sarà di solito inclusa come voce separata nella vostra dichiarazione dei redditi di autovalutazione e non dovrebbe essere inclusa come parte del fatturato nei vostri conti di lavoro autonomo sia che usiate la base di competenza o la base di cassa. L’unica eccezione a questo è quando una partnership riceve la sovvenzione ed è assegnata ai partner secondo il contratto di partnership.

Imposte maturate

(ii) Incertezza sull’ammontare di una passività. Mentre nessuna passività deve essere presa in considerazione prima che si siano verificati i risultati economici e tutti gli eventi che fissano la passività, il fatto che l’importo esatto della passività non possa essere determinato non impedisce a un contribuente di prendere in considerazione quella parte dell’importo della passività che può essere calcolata con ragionevole precisione entro l’anno imponibile. Per esempio, A rende servizi a B durante l’anno imponibile per i quali A addebita 10.000 dollari. B ammette una passività verso A per $6.000 ma contesta il resto. B può prendere in considerazione solo 6.000 dollari come spesa per l’anno imponibile in cui i servizi sono stati resi.

  Chi gestisce le tasse?

(A) Se qualsiasi disposizione del Codice richiede che una passività sia presa in considerazione in un anno imponibile successivo all’anno imponibile previsto nel paragrafo (a)(2)(i) di questa sezione, la passività è presa in considerazione come prescritto in quella disposizione del Codice. Si veda, per esempio, la sezione 267 (operazioni tra parti correlate) e la sezione 464 (sindacati agricoli).

Imposta sul reddito da pagare – deutsch

Jean Murray, MBA, Ph.D., è un’esperta scrittrice e insegnante di business. Ha insegnato nelle scuole di business e professionali per oltre 35 anni e ha scritto per The Balance SMB sul diritto commerciale e le tasse degli Stati Uniti dal 2008.

Ogni azienda, piccola o grande, deve prendere una decisione su come e quando registrare il reddito e le spese. Ai fini fiscali, dovrete prendere questa decisione per la vostra azienda prima di presentare la vostra prima dichiarazione dei redditi aziendale, utilizzando uno dei due metodi di contabilità – cassa o competenza.

Il Tax Cuts and Jobs Act del 2017 ha permesso un cambiamento nell’opzione di selezionare la contabilità di cassa invece di quella per competenza. Più piccole imprese possono scegliere di usare la contabilità di cassa, a partire dal 2018. Puoi usare il metodo di cassa se hai avuto entrate lorde medie annuali di 25 milioni di dollari per i tre anni precedenti. Alcune piccole imprese possono anche essere esentate da alcune regole contabili per le scorte, la capitalizzazione dei costi e i contratti a lungo termine. 

  Chi è il soggetto passivo dimposta IVA?

Se la vostra azienda usa attualmente la contabilità per competenza, dovrete usare il modulo 3115 dell’IRS per richiedere un cambiamento di metodo contabile. Qualificarsi per questi cambiamenti può essere complicato; si faccia aiutare dal suo professionista fiscale prima di fare il cambiamento.

Imposte differite maturate

Cos’è il metodo della contabilità di cassa? In questo metodo, le entrate e le uscite sono registrate nei conti quando sono effettivamente addebitate e accreditate, rispettivamente. Per esempio, se l’affitto di una proprietà è dovuto il 15, ma viene effettivamente ricevuto il 18, la transazione viene registrata nei libri contabili il 18.

In questo metodo, gli incassi e i pagamenti sono registrati quando sono maturati e non quando sono effettivamente realizzati. Per esempio, se il pagamento della bolletta dell’elettricità è dovuto il 10, ma viene effettivamente pagato il 15, la registrazione nei libri contabili viene fatta il 10 stesso.

Quando un contribuente è tenuto a pagare l’imposta sul reddito in ogni caso? In caso di contabilità per cassa, l’imposta è dovuta quando il reddito è effettivamente ricevuto e registrato. In caso di contabilità per competenza, l’imposta sul reddito diventa esigibile quando il reddito è dovuto, sia che venga effettivamente ricevuto o meno.

  Quale tipo di tributo è considerato il corrispettivo di un servizio pubblico specifico pagato solo da chi vuole usufruirne?

Qual è l’implicazione fiscale quando il reddito è maturato nell’anno finanziario corrente ma viene ricevuto in quello successivo? Quando il reddito è dovuto a marzo, viene registrato nei conti dell’anno corrente ai fini dell’imposta sul reddito, sia che venga ricevuto a marzo o ad aprile o dopo, con il metodo della competenza. Con il metodo della contabilità per cassa, lo stesso reddito sarà registrato ai fini fiscali nei conti dell’anno successivo quando sarà effettivamente accreditato.

Come si calcola la rateizzazione delle imposte?
Torna su