Come si pagano le tasse in Svizzera?

Come si pagano le tasse in Svizzera?

Calcolatrice fiscale svizzera

L’assoggettamento di un individuo alle imposte in Svizzera si basa sul concetto di residenza. Un individuo residente in Svizzera è tassato sul suo reddito e patrimonio mondiale. I non residenti sono soggetti a tassazione su alcune categorie di reddito da fonti svizzere.

La residenza è definita come il luogo in cui una persona soggiorna con l’intenzione di stabilirsi in modo permanente e che quindi costituisce il centro degli interessi personali e commerciali. Una persona è considerata residente anche se rimane in Svizzera per un periodo continuo di più di 90 giorni (senza attività lucrativa) o di 30 giorni (con attività lucrativa come il lavoro) in un anno civile. In pratica, tuttavia, è probabile che la maggior parte dei viaggiatori d’affari in Svizzera saranno considerati come non residenti o esenti da trattato.

L’imposta alla fonte è calcolata mensilmente sulla base del salario mensile lordo (compresi eventuali benefici) con l’aliquota effettiva determinata dal livello di reddito, dallo stato civile, dal numero di persone a carico, dal cantone e – se applicabile – dall’imposta ecclesiastica. Ognuno dei 26 cantoni della Svizzera ha una tariffa diversa per l’imposta alla fonte. Per i viaggiatori d’affari che si recano in Svizzera, si applica normalmente la tariffa dell’imposta alla fonte del cantone in cui il viaggiatore d’affari si è registrato presso le autorità o del cantone in cui ha sede il datore di lavoro (economico).

Imposta sul reddito in Svizzera

La Svizzera è famosa per i suoi accordi finanziari sia a livello nazionale che internazionale. Le sue aliquote fiscali possono sembrare a prima vista complicate, ma ci sono vantaggi se si seguono le regole. Questo articolo esamina come funzionano le tasse in Svizzera.

  Come mai non suona la sveglia delliPhone?

Accordi di doppia imposizionePer evitare la doppia imposizione o la generazione di reddito in due paesi, la Svizzera opera accordi di doppia imposizione (DTA). Gli accordi sono con più di 80 paesi, tra cui il Regno Unito, gli Stati Uniti, il Canada e la maggior parte dell’Europa. L’effetto sui non residenti dei paesi convenzionati significa che possono ottenere un rimborso parziale o totale dell’imposta trattenuta dalle autorità svizzere. Quando l’imposta è trattenuta alla fonte, la differenza può essere recuperata dai non residenti presso le autorità fiscali svizzere.Vantaggi per i ricercatoriLa ricerca e lo sviluppo (R&S) è una componente chiave per gli obiettivi della Svizzera sull’innovazione – un’area di cui il paese è orgoglioso. Alle aziende private vengono offerte generose spese e deduzioni in Svizzera per le attività dell’azienda e dei dipendenti stessi – e questo varia dal paese d’origine dell’azienda, poiché sono stati stabiliti accordi individuali attraverso il governo federale. Le spese e i costi possono essere deducibili fiscalmente.Chi ha un lavoro può anche dedurre le spese relative al lavoro come il costo del pendolarismo per andare al lavoro. In alcune condizioni, la quantità di distanza percorsa per raggiungere il posto di lavoro può essere dedotta quando si usa un veicolo privato. Gli abbonamenti per il trasporto e gli importi forfettari per le biciclette sono inclusi nelle spese di pendolarismo. Altre spese possono includere il costo del cibo, dell’abbigliamento da lavoro, degli strumenti, della letteratura professionale e c’è una deduzione forfettaria per queste voci.

Aliquota dell’imposta sulle società in Svizzera

L’imposta alla fonte si basa sulle aliquote ordinarie dell’imposta sul reddito e comprende le imposte federali, cantonali e comunali. Inoltre, le spese legate al lavoro, i premi assicurativi, le detrazioni per le persone a carico e le agevolazioni fiscali concesse in caso di attività lucrativa di entrambi i coniugi sono prese in considerazione su base fissa.

  Come regolare la quantità di pellet?

La tassazione alla fonte non permette la deduzione effettiva di queste spese, ma tiene conto di una media complessiva. Tuttavia, è possibile chiedere un adeguamento (chiedete alle vostre autorità cantonali), al fine di includere alcune deduzioni significative, come quelle relative al terzo pilastro.

Anche se può sembrare strano, la tua affiliazione religiosa sarà richiesta sui documenti amministrativi, poiché alcuni cantoni svizzeri applicano una tassa religiosa. Se la tua confessione è una chiesa riconosciuta, dovrai pagare una certa quantità di tasse.

A seconda delle leggi del tuo paese d’origine, potresti dover presentare una dichiarazione dei redditi anche lì, ma questo di solito non significa che pagherai le tasse due volte. La Svizzera ha firmato accordi con circa 100 paesi per evitare la doppia imposizione.

Imposta sulla proprietà svizzera

La Svizzera è una repubblica federale in cui la sovranità degli stati costituenti (i cantoni) è limitata dai poteri enumerati delegati allo stato federale (la Confederazione) attraverso la costituzione federale. Di conseguenza, l’autorità originaria di riscuotere le tasse è conferita ai singoli cantoni della Svizzera attraverso le loro costituzioni.[1] Entro i limiti dell’autorità delegata loro dalla legge cantonale, i comuni possono anche riscuotere le tasse. L’estensione di tale autorità varia da cantone a cantone.[2] Mentre il quadro formale delle più importanti imposte dirette cantonali è stato armonizzato attraverso la legge federale di armonizzazione fiscale del 1990, i cantoni (e, a seconda dei casi, i comuni) rimangono liberi di fissare le loro aliquote fiscali o stabilire nuove imposte, tranne che su oggetti fiscali già tassati secondo il diritto federale.[3]

Dalla seconda guerra mondiale, la costituzione federale autorizza la Confederazione a riscuotere un certo numero di imposte, le più significative delle quali sono un’imposta sul reddito, un’imposta alla fonte e un’imposta sul valore aggiunto. Tuttavia, la Svizzera è unica tra gli Stati sovrani moderni in quanto l’autorità di riscuotere queste imposte è limitata nella durata e nell’estensione.[4][5] La Costituzione impone un limite massimo alle aliquote fiscali federali e fa scadere l’autorità federale di riscuotere imposte nel 2020. Un rinnovo di tale autorità richiede un emendamento costituzionale, che deve essere approvato in un referendum popolare sia dalla maggioranza del voto popolare che dai cantoni. Se questo rinnovo non viene approvato dalle urne (come è successo sei volte dal 1958),[5] la Confederazione stessa potrebbe sciogliersi per mancanza di fondi. Tutti i tentativi di rimuovere questa limitazione modificando la costituzione per prevedere un’autorità federale permanente per la riscossione delle imposte sono stati respinti in Parlamento o – non meno di cinque volte – dal voto popolare, l’ultima nel 1991.[6]

Come si pagano le tasse in Svizzera?
  Come installare una stampante HP con cd?
Torna su