Cosa si intende per esternalità negativa?

Esternalità

Un’esternalità è un costo o un beneficio causato da un produttore che non è finanziariamente sostenuto o ricevuto da quel produttore. Un’esternalità può essere sia positiva che negativa e può derivare sia dalla produzione che dal consumo di un bene o servizio. I costi e i benefici possono essere sia privati, per un individuo o un’organizzazione, sia sociali, nel senso che possono influenzare la società nel suo insieme.

Le esternalità per natura sono generalmente ambientali, come le risorse naturali o la salute pubblica. Per esempio, un’esternalità negativa è un business che causa inquinamento che diminuisce i valori di proprietà o la salute delle persone nella zona circostante. Un’esternalità positiva include azioni che riducono la trasmissione di malattie o evitano l’uso di trattamenti per il prato che defluiscono nei fiumi e quindi contribuiscono alla crescita eccessiva di piante nei laghi. Le esternalità sono diverse dalle donazioni di aree verdi o di software open-source.

Le esternalità si verificano in un’economia quando la produzione o il consumo di un bene o servizio specifico ha un impatto su una terza parte che non è direttamente collegata alla produzione o al consumo di quel bene o servizio.

Ambiente del teorema di Coase

Vi siete mai sentiti come se steste pagando il prezzo dell'”affare” di qualcun altro? Forse state soffocando a causa dell’inquinamento di una fonderia dove vengono prodotti widget a basso costo. Questo effetto di ricaduta è chiamato esternalità. Ce ne sono anche di positive. Scopri di più sulle esternalità in questo episodio dell’Economic Lowdown Podcast Series.

  Come ci si rivolge ad un dottore?

Quando i mercati funzionano bene, tutti i costi e i benefici di una transazione per un bene o un servizio sono assorbiti dall’acquirente e dal venditore. Per esempio, quando compri una ciambella al negozio, è ragionevole supporre che tutti i costi e i benefici della transazione siano contenuti tra il venditore e te, l’acquirente. Tuttavia, a volte, i costi o i benefici possono riversarsi su una terza parte non direttamente coinvolta nella transazione. Questi costi e benefici di ricaduta sono chiamati esternalità. Un’esternalità negativa si verifica quando un costo si riversa. Un’esternalità positiva si verifica quando un beneficio si riversa. Quindi, le esternalità si verificano quando alcuni dei costi o benefici di una transazione ricadono su qualcun altro oltre al produttore o al consumatore.

Fallimento del mercato

Definizione:  Un’esternalità negativa è un impatto indesiderato su una terza parte non collegata a causa della produzione o del consumo di un bene o di un servizio. In altre parole, è una conseguenza negativa imprevista di qualche attività di mercato.

Qual è la definizione di esternalità negativa?  Le esternalità negative si verificano quando il costo sociale è maggiore del costo privato per produrre o consumare un bene o un servizio. In parole povere, le decisioni di un gruppo di persone hanno un impatto negativo sulla società, ma queste persone non sono ritenute responsabili del costo della loro decisione.

Quando le esternalità negative hanno luogo in un mercato non regolamentato, i costi vengono passati ai consumatori, abbassando così il costo marginale dei produttori. Tuttavia, poiché il processo decisionale dei consumatori considera il costo marginale e il beneficio marginale, i consumatori non assorbono le esternalità negative, portando così all’inefficienza del mercato, cioè al surplus del produttore.

  Chi riscuote il dazio?

Un tipico esempio di esternalità negative è quello dei SUV (Sport Utility Vehicles). Il consumo di SUV, cioè di veicoli di 4.500 libbre, è molto popolare negli Stati Uniti. Tuttavia, queste grandi auto consumano un numero maggiore di combustibile fossile rispetto a un’auto media, contribuendo così al riscaldamento globale e aumentando le emissioni di combustibili fossili.

Esternalità svenska

Le decisioni di consumo, produzione e investimento degli individui, delle famiglie e delle imprese spesso influenzano le persone non direttamente coinvolte nelle transazioni. A volte questi effetti indiretti sono minimi. Ma quando sono grandi possono diventare problematici – ciò che gli economisti chiamano esternalità. Le esternalità sono tra le ragioni principali per cui i governi intervengono nella sfera economica.

La maggior parte delle esternalità rientrano nella categoria delle cosiddette esternalità tecniche; cioè, gli effetti indiretti hanno un impatto sulle opportunità di consumo e produzione di altri, ma il prezzo del prodotto non tiene conto di queste esternalità. Di conseguenza, ci sono differenze tra i ritorni o costi privati e i ritorni o costi per la società nel suo complesso.

Nel caso dell’inquinamento – l’esempio tradizionale di un’esternalità negativa – un inquinatore prende decisioni basate solo sul costo diretto e sulle opportunità di profitto della produzione e non considera i costi indiretti per quelli danneggiati dall’inquinamento. I costi indiretti includono la diminuzione della qualità della vita, per esempio nel caso di un proprietario di una casa vicino a una ciminiera; costi sanitari più alti; e opportunità di produzione perse, per esempio, quando l’inquinamento danneggia attività come il turismo. Poiché i costi indiretti non sono sostenuti dal produttore, e quindi non vengono trasferiti all’utente finale dei beni prodotti dall’inquinatore, i costi sociali o totali di produzione sono maggiori dei costi privati.

Cosa si intende per esternalità negativa?
  Quanto pesano le infezioni ospedaliere sul totale delle infezioni?
Torna su