Cosa significa ammortamento di un bene?

Metodi di ammortamento

Generalmente non potete dedurre in un anno l’intero costo della proprietà che avete acquistato, prodotto, o migliorato e messo in servizio per l’uso nel vostro commercio o attività produttiva di reddito se la proprietà è una spesa in conto capitale. Invece, generalmente dovete ammortizzare tali beni. Il deprezzamento è il recupero del costo della proprietà in un certo numero di anni. Si deduce una parte del costo ogni anno fino a quando non si recupera completamente il suo costo.

Ci sono anche regole e limiti speciali per il deprezzamento dei beni elencati, comprese le automobili. I computer e le relative attrezzature periferiche non sono inclusi come proprietà elencate. Per ulteriori informazioni, fai riferimento alla Pubblicazione 946, Come ammortizzare la proprietà.

I tipi di proprietà che puoi ammortizzare includono macchinari, attrezzature, edifici, veicoli e mobili. Non è possibile richiedere il deprezzamento per le proprietà detenute per scopi personali. Se si utilizza la proprietà, come un’auto, sia per scopi commerciali o di investimento che personali, è possibile ammortizzare solo la parte di uso aziendale o di investimento. La terra non è mai ammortizzabile, anche se gli edifici e alcuni miglioramenti della terra possono esserlo.

Deprezzamento del bene deutsch

Anche se l’ammortamento può sembrare un termine negativo, in realtà può essere molto vantaggioso per la tua azienda se capisci come applicarlo e sfruttarlo al massimo. Il valore di ammortamento influisce sui bilanci della tua azienda e può anche influenzare il reddito netto. Conoscere le basi del termine deprezzamento e avere qualche conoscenza su come usarlo in modo intelligente vi aiuterà effettivamente a risparmiare sulle vostre tasse. Quindi, per vedere come funziona il deprezzamento, esaminiamo alcune basi del deprezzamento e capiamo cosa significa questo termine e vediamo come vengono calcolati i diversi tipi di deprezzamento.

  Dove inserire IBAN cassetto fiscale?

Il deprezzamento è la deduzione nel prezzo di un bene tangibile che riduce il valore monetario del bene a causa di una varietà di ragioni come l’usura che è causata da un uso prolungato del bene. Questo può essere usato come un metodo contabile che aiuta a ripartire la parte del costo del bene sulla sua vita utile che sarà visualizzata sul conto economico di un particolare anno finanziario.

Definizione di ammortamento

Questo articolo riguarda il concetto di contabilità e finanza che coinvolge i beni di capitale fisso. Per il deprezzamento economico, vedi Deprezzamento (economia) e Capitale fisso § Deprezzamento economico. Per la diminuzione di valore di una valuta, vedi Deprezzamento della valuta.

In contabilità, il deprezzamento si riferisce a due aspetti dello stesso concetto: in primo luogo, l’effettiva diminuzione del valore equo di un bene, come la diminuzione del valore delle attrezzature di fabbrica ogni anno man mano che vengono utilizzate e si usurano, e in secondo luogo, l’assegnazione nelle dichiarazioni contabili del costo originale dei beni ai periodi in cui i beni vengono utilizzati (ammortamento con il principio di corrispondenza).[1]

Il deprezzamento è quindi la diminuzione del valore dei beni e il metodo utilizzato per riallocare, o “svalutare” il costo di un bene materiale (come le attrezzature) nel corso della sua vita utile. Le imprese ammortizzano i beni a lungo termine sia per scopi contabili che fiscali. La diminuzione del valore del bene influisce sul bilancio di un’azienda o di un’entità, e il metodo di ammortamento del bene, dal punto di vista contabile, influisce sul reddito netto, e quindi sul conto economico che riportano. Generalmente, il costo viene ripartito come spesa di ammortamento tra i periodi in cui si prevede di utilizzare il bene.

  Come cambiare le impostazioni di Safari?

Definizione di bene

Un’attività completamente ammortizzata è una proprietà, un impianto o un pezzo di equipaggiamento (PP&E) che, a fini contabili, vale solo il suo valore di recupero. Ogni volta che un bene viene capitalizzato, il suo costo viene ammortizzato in diversi anni secondo un piano di ammortamento. Teoricamente, questo fornisce una stima più accurata delle vere spese di mantenimento delle operazioni dell’azienda ogni anno.

Un’attività può raggiungere il deprezzamento completo quando la sua vita utile scade o se viene sostenuta una svalutazione rispetto al costo originale, anche se questo è meno comune. Se un’azienda si fa carico di una svalutazione completa del bene, il bene diventa immediatamente completamente ammortizzato, lasciando solo il suo valore di recupero (noto anche come valore terminale o valore residuo). Il metodo di ammortamento può essere a linea retta o accelerato (doppia decrescenza o somma di anni), e quando l’ammortamento accumulato corrisponde al costo originale, il bene è ora completamente ammortizzato nei libri dell’azienda.

In realtà, è difficile prevedere la vita utile di un bene, quindi le spese di ammortamento rappresentano solo una stima approssimativa della vera quantità di un bene consumato ogni anno. Le pratiche contabili conservative impongono che, in caso di dubbio, è più prudente usare un piano di ammortamento più veloce in modo che le spese siano riconosciute prima. In questo modo, se il bene non vive la vita prevista, l’azienda non incorre in una perdita contabile inaspettata. A causa di questi fattori, non è insolito che un bene completamente ammortizzato sia ancora in buone condizioni di funzionamento e produca valore per l’azienda. Il valore iniziale meno il valore residuo è anche chiamato “base ammortizzabile”.

Cosa significa ammortamento di un bene?
  Come si dividono le imposte?
Torna su