Cosa sono i crediti per imposte anticipate?

Cosa sono i crediti per imposte anticipate?

Attività fiscali differite correnti o non correnti

Gli sviluppi normativi e legislativi negli Stati Uniti e all’estero hanno generato un interesse continuo nel quadro di contabilità e rendicontazione finanziaria, compresa la contabilizzazione delle imposte sul reddito. Fondamentale per il quadro contabile delle imposte sul reddito è la comprensione della contabilità delle imposte differite. In questa pubblicazione forniamo un aggiornamento del modello di contabilità delle imposte differite e perché le imposte differite sono una misura importante all’interno del bilancio. Il modello di contabilità delle imposte sul reddito si applica solo alle imposte basate sul reddito, e quindi esclude alcune altre imposte, come le imposte basate sul reddito lordo o alcune imposte transazionali. Questa discussione riguarda specificamente i concetti di contabilità secondo gli US Generally Accepted Accounting Principles (US GAAP), sebbene alcuni elementi possano essere applicati anche secondo gli International Financial Reporting Standards (IFRS) o altri standard contabili non americani.

In poche parole, il modello delle imposte differite permette che le conseguenze fiscali attuali e future del reddito contabile o della perdita generata dall’impresa siano riconosciute all’interno dello stesso periodo di riferimento, fornendo una misura completa dei guadagni netti. Un’imposta differita rappresenta spesso la differenza matematica tra il valore contabile (cioè, un importo registrato nel bilancio contabile per un’attività o una passività) e una base fiscale corrispondente (determinata secondo le leggi fiscali di quella giurisdizione) nell’attività o passività, moltiplicata per l’aliquota fiscale legale del reddito della giurisdizione applicabile.

  Come risolvere un numero con esponente negativo?

Imposte differite deutsch

Lo IAS 12 Imposte sul reddito implementa un cosiddetto “metodo di bilancio complessivo” per la contabilizzazione delle imposte sul reddito che riconosce sia le conseguenze fiscali correnti di operazioni ed eventi sia le conseguenze fiscali future del futuro recupero o regolamento del valore contabile delle attività e passività di un’entità. Le differenze tra il valore contabile e il valore fiscale delle attività e delle passività, e le perdite e i crediti d’imposta riportati, sono rilevati, con limitate eccezioni, come passività o attività fiscali differite, e queste ultime sono anche soggette al test dei “probabili profitti”.

Differenze temporanee che daranno luogo a importi deducibili nella determinazione del reddito imponibile (perdita fiscale) di esercizi futuri quando il valore contabile dell’attività o della passività sarà recuperato o estinto

Le imposte correnti dell’esercizio in corso e di quelli precedenti sono rilevate come una passività nella misura in cui non sono ancora state liquidate, e come un’attività nella misura in cui gli importi già pagati eccedono l’importo dovuto. [IAS 12.12] Il beneficio di una perdita fiscale che può essere riportata per recuperare le imposte correnti di un esercizio precedente è rilevato come un’attività. [IAS 12.13]

Imposte differite deutsch

Secondo lo IAS 12 (Imposte sul reddito), le imposte differite relative alle differenze tra il valore contabile del patrimonio netto pro quota di una società affiliata nel bilancio e il valore contabile della partecipazione per questa società affiliata nel conto fiscale della casa madre devono essere riconosciute (cosiddette differenze fuori base) se è probabile che il beneficio fiscale venga realizzato in futuro. Le differenze possono essere attribuite principalmente agli utili non distribuiti delle società affiliate in Germania e all’estero. Per questi utili non distribuiti non sono state riconosciute imposte differite, in quanto saranno reinvestiti per un periodo di tempo indefinito o non sono soggetti a tassazione. Eventuali dividendi pagati dalle filiali sarebbero soggetti all’imposta sui dividendi. Inoltre, i dividendi esteri possono far scattare una ritenuta alla fonte. Al 30 settembre 2021 non sono state rilevate imposte differite per i pagamenti di dividendi previsti (30/9/2020: 8 milioni di euro). L’ammontare delle differenze temporanee in relazione agli investimenti in società controllate per le quali non sono state riconosciute passività fiscali differite non è stato determinato in quanto ciò sarebbe stato sproporzionatamente oneroso a causa del livello di dettaglio del gruppo METRO.

  Quanto costa fare un certificato di morte?

Dtl dta

Gli assicuratori devono tenere conto delle imposte differite quando preparano il loro bilancio Solvency II. Di regola, le imposte differite hanno un impatto materiale sull’ammontare dei fondi propri e sul requisito di capitale di solvibilità, e quindi anche sul coefficiente di solvibilità. Le imposte differite sorgono a causa delle differenze temporanee tra il bilancio Solvency II e la base imponibile. Questo perché la misurazione secondo Solvency II differisce dalla misurazione secondo il diritto fiscale.

sono imposte previste da pagare o da recuperare in periodi futuri, ossia imposte che non si sono ancora materializzate. Esse sorgono se esistono differenze temporanee tra i valori contabili di un’attività o di una passività nello stato patrimoniale di Solvency II e la corrispondente base imponibile. Si prevede che le differenze temporanee si annullino negli esercizi futuri e quindi aumentino o diminuiscano il reddito imponibile. Per contro, non vengono rilevate imposte differite in relazione alle differenze permanenti. Esistono attività e passività fiscali differite:

  Quando si paga il bollo sui conti correnti?

Le imposte differite influenzano la determinazione della differenza tra attività e passività – e quindi dei fondi propri secondo Solvency II. Se le attività fiscali differite superano le passività fiscali differite, c’è un aumento dei fondi propri e quindi della solvibilità della società. Le imposte differite giocano anche un ruolo nel calcolo del requisito di capitale di solvibilità (SCR).

Cosa sono i crediti per imposte anticipate?
Torna su