Cosa sono le imposte specifiche?

Imposta specifica e imposta ad valorem

Un’accisa è una tassa legalizzata su beni o servizi specifici all’acquisto, come il carburante, il tabacco e l’alcol. Le accise sono tasse intranazionali imposte all’interno di un’infrastruttura governativa piuttosto che tasse internazionali imposte attraverso i confini nazionali.  Un’accisa federale è solitamente raccolta dalle vendite di carburante per motori, biglietti aerei, tabacco e altri beni e servizi.

Le accise sono principalmente per le imprese. I consumatori possono o non possono vedere il costo delle accise direttamente. Molte accise sono pagate dai commercianti che poi passano la tassa ai consumatori attraverso prezzi più alti. I commercianti pagano le accise ai grossisti e considerano le accise nel prezzo del prodotto che aumenta il prezzo al dettaglio in generale.  Ci sono comunque alcune accise che vengono pagate direttamente dal consumatore, tra cui le tasse sulla proprietà e le accise su certe attività dei conti pensionistici.

I governi federali, statali e locali hanno l’autorità di istituire delle accise. Mentre l’imposta sul reddito è il principale generatore di entrate per i governi federali e statali, anche le entrate delle accise costituiscono una piccola parte delle entrate totali.

Cos’è un esempio specifico di imposta

Se non l’hai già fatto, ti consigliamo vivamente di iscriverti alla prima parte del corso: “Crescita economica e giustizia distributiva – il ruolo dello Stato”. Seguire entrambe le parti del corso vi permetterà di ottenere una conoscenza più completa ed esaustiva sulla Crescita Economica e la Giustizia Distributiva.

  Chi è tenuto a pagare limposta di registro?

Il corso si basa sull’idea elementare che il ruolo dello Stato è quello di massimizzare il benessere – o semplicemente la felicità – dei suoi residenti. In 9 lezioni affascinanti ed edificanti, usando solo parole semplici e decodificando terminologie professionali che a volte lasciano perplesso il profano intelligente, il corso espone molte verità – sia intuitive che non intuitive. Utilizzando spesso esempi dagli Stati Uniti e dall’Europa, non si concentra tuttavia sulle politiche di una particolare regione del mondo, ed è direttamente applicabile a tutti i paesi del mondo.

Il corso tocca l’essenza di concetti importanti come efficienza ed equità, disuguaglianza e povertà, prodotto interno lordo, evasione fiscale e pianificazione fiscale; presenta il lavoro del premio Nobel James Mirrlees e dei suoi seguaci – promuovendo un sistema coerente che integra le tasse e le spese del governo per massimizzare il benessere sociale; e illumina una serie di questioni di alto profilo dal loro angolo economico:

Imposta ad valorem

Una tassa per unità, o tassa specifica, è una tassa che è definita come un importo fisso per ogni unità di un bene o servizio venduto, come i centesimi per chilogrammo. È quindi proporzionale alla quantità particolare di un prodotto venduto, indipendentemente dal suo prezzo. Le accise, per esempio, rientrano in questa categoria di tasse. Al contrario, una tassa ad valorem è una tassa basata su una percentuale fissa del valore del prodotto. Le tasse per unità hanno vantaggi amministrativi quando è facile misurare le quantità del prodotto o del servizio venduto.

  Come non pagare limposta di bollo sui prodotti finanziari?

Qualsiasi tassa aumenterà il costo di produzione e quindi sposterà la curva di offerta a sinistra. Nel caso di un’imposta specifica, lo spostamento sarà puramente parallelo perché l’importo dell’imposta è lo stesso a tutti i prezzi. Questo importo è illustrato nella distanza tra la curva di offerta con la tassazione e quella senza tassazione.

Il termine imposta specifica è per lo più collegato alla tassazione del tabacco. In questo caso possiamo affermare che l’uso di imposte specifiche ha dimostrato di essere uno dei modi più efficaci per ridurre il consumo, mentre l’imposta ad valorem che è basata su una percentuale del valore del prodotto può portare alla sostituzione con marche più economiche. [1]

Tassa regressiva

Applicando un quadro di concorrenza perfetta sotto incertezza, contribuiamo alla discussione sull’equivalenza o meno delle tasse ad valorem e delle tasse specifiche. Mentre l’equivalenza si mantiene senza l’incertezza dei prezzi, mostriamo che le tasse ad valorem e le tasse specifiche non sono “quasi mai” equivalenti in presenza di incertezza, se chiediamo che l’equivalenza si mantenga in modo lineare. Poiché otteniamo questo risultato in condizioni di concorrenza perfetta, la nostra analisi fornisce anche un’ulteriore spiegazione del perché l’equivalenza debba fallire in condizioni di concorrenza imperfetta.

Cosa sono le imposte specifiche?
  Come pagare pagoPA da pc?
Torna su