Dove vivono i frontalieri?

Sito ufficiale delle autorità fiscali francesi

1. Lavoratori distaccatiI lavoratori distaccati sono quelli che, quando un’azienda svolge temporaneamente i suoi servizi in un altro paese e porta con sé i propri dipendenti, vengono temporaneamente distaccati nell’altro paese.Diritto del lavoroSe avete un contratto di lavoro con un datore di lavoro con sede nel vostro paese di origine e siete stati temporaneamente distaccati in Germania per suo conto, allora il diritto del lavoro del vostro paese di origine continua ad essere applicato. Tuttavia,

in determinate aree può fare riferimento al diritto del lavoro tedesco se le norme tedesche sono più favorevoli per lei. Perciò si applica quanto segue: Attenzione: per i distacchi che durano più di un mese, il datore di lavoro deve rilasciare un documento che riassume le condizioni essenziali del distacco (contratto di distacco). Assicurati di ricevere un contratto di distacco dal tuo datore di lavoro.Se sei stato distaccato in Germania e hai difficoltà con il tuo datore di lavoro che si trova all’estero, puoi contattare un centro di consulenza in Germania specializzato in distacco. Il seguente breve filmato del progetto

Pensioni ucraine all’estero dopo la Brexit

Se lavori in un paese dell’UE ma vivi in un altro e ci ritorni ogni giorno, o almeno una volta alla settimana, conti come un pendolare transfrontaliero secondo il diritto dell’UE (a volte chiamato lavoratore transfrontaliero o frontaliero).

  Come si calcola acconto novembre?

Evelien dai Paesi Bassi ha lavorato come frontaliere in Germania per 10 anni. In quel periodo, ha istituito una pensione privata tedesca e ha ottenuto un bonus di risparmio-pensione dalle autorità tedesche.

Quando è andata in pensione, le autorità tedesche le hanno chiesto di restituire tutti i bonus di risparmio-pensione che le erano stati versati negli ultimi 10 anni. Dissero che era perché aveva smesso di pagare le tasse in Germania. Ma appena Evelien ha smesso di lavorare in Germania, ha dovuto pagare le tasse nel suo paese di residenza, i Paesi Bassi.

Evelien portò la questione davanti ai tribunali tedeschi. Essi hanno convenuto che, come pendolare transfrontaliera, aveva diritto al bonus, che conta come una prestazione supplementare. Evelien non ha dovuto restituire il bonus.

Rosita vive in Italia con suo marito e 3 figli, ma lavora in Francia. Chiede un abbonamento ferroviario scontato per famiglie numerose ma se lo vede rifiutare perché né lei né i suoi figli vivono in Francia.

Permesso per lavoratori frontalieri Germania

Se lavori in un paese dove non è richiesto un permesso, hai comunque il diritto di chiedere un permesso se lo vuoi. Se non ottieni un permesso, questo non ti fa perdere i tuoi diritti di lavoratore frontaliero. Tuttavia potrebbe significare che è difficile per te dimostrare i tuoi diritti.

Se non puoi dimostrare di essere un lavoratore frontaliero nel paese in cui stai viaggiando, potrebbero farti domande aggiuntive alla frontiera per entrare nell’area Schengen, e il tuo passaporto potrebbe essere timbrato all’entrata e all’uscita. Questo non influirà sui suoi diritti di lavoratore frontaliero.

  Cosa succede se non si paga il canone annuo Postepay Evolution?

Il requisito per i cittadini britannici di avere almeno 6 mesi di validità residua sul loro passaporto non si applica a voi per entrare o uscire da un paese dell’area Schengen o dai paesi in cui si lavora alla frontiera. Non si applica nemmeno per entrare o uscire dal paese in cui si è residenti.

Il tempo trascorso a lavorare alla frontiera non conta per il tuo limite di 90 giorni senza visto in un periodo di 180 giorni per l’area Schengen. La stessa regola si applica ai paesi dell’UE che non fanno parte dell’area Schengen. Dovresti controllare la pagina dei consigli di viaggio di ogni paese per informazioni sui requisiti di ingresso.

Convenzione sulla doppia imposizione

L’introduzione del nuovo sistema di immigrazione a punti del Regno Unito e la fine della libera circolazione nell’UE hanno avuto un impatto sullo status di immigrazione dei cittadini UE, SEE e svizzeri nel Regno Unito. Lavorare attraverso i confini tra il Regno Unito e i paesi dell’UE è diventato più complesso.

Lo status dei lavoratori frontalieri, in particolare, è stato soggetto a cambiamenti di cui sia i lavoratori frontalieri attuali e futuri, sia i datori di lavoro con sede nel Regno Unito di lavoratori frontalieri provenienti da UE, SEE o Svizzera, dovranno essere consapevoli.

Un lavoratore frontaliero è un individuo che vive in un paese o in uno stato membro dell’UE, ma che viaggia regolarmente per lavorare in un altro paese o stato membro. Questo include qualsiasi cittadino dell’UE, o cittadino del SEE o della Svizzera, che è impiegato o lavoratore autonomo nel Regno Unito ma vive altrove.  Questi individui sono anche chiamati lavoratori transfrontalieri.

  Cosa bisogna fare in caso di decesso di un genitore?

Sotto le regole di libera circolazione pre-Brexit, questo era diventato un accordo comune per migliaia di lavoratori dell’UE, del SEE e della Svizzera, dove questi individui facevano i pendolari nel Regno Unito per alcuni giorni alla settimana o al mese per lavoro.

Dove vivono i frontalieri?
Torna su