Qualè la principale imposta diretta?

Definizione delle tasse

Le tasse possono essere dirette o indirette. Una tassa diretta è quella che il contribuente paga direttamente al governo. Queste tasse non possono essere trasferite ad altre persone o gruppi. Una tassa indiretta è una tassa che può essere passata – o trasferita – ad un’altra persona o gruppo dalla persona o dall’azienda che la deve.

Chiedi agli studenti quali sono le tasse che le persone pagano direttamente al governo. Assicurati che gli studenti capiscano che le tasse sul reddito e sulla proprietà sono pagate direttamente al governo. Altre tasse, come l’imposta sulle vendite, sono pagate indirettamente. Per esempio, un negozio ti dice quanta imposta sulle vendite è dovuta su un articolo. Tu paghi al negozio l’imposta sulle vendite, e il negozio paga l’imposta al governo. Alcune imposte indirette sono più difficili da vedere.

Chiedi agli studenti di esaminare i fattori che determinano il prezzo di un prodotto. Usate il latte come esempio. Oltre alla domanda e all’offerta, il prezzo del latte riflette i costi del negoziante, del caseificio e dell’allevatore. Tutti e tre devono pagare per l’affitto o l’acquisto di una struttura, le attrezzature, la manutenzione, i salari dei dipendenti e le tasse.

L’accisa

L’introduzione dell’imposta diretta è stata uno strumento vitale per la raccolta delle entrate in Ghana. Questo studio rivela che le entrate acquisite da questo tipo di tassa sono considerate molto cruciali per lo sviluppo del paese, quindi come principale fonte di entrate per il governo.

  Come si calcola la sanzione per imposta di registro?

L’imposta diretta è stata introdotta in Ghana per sottoporre a tassazione il reddito valutabile dei percettori di reddito, ma sfortunatamente in Ghana, la raccolta delle imposte è confrontata con numerosi problemi e quindi evasione fiscale, elusione fiscale, libri contabili impropri, non conformità delle leggi fiscali e logistica inadeguata.

Questa ricerca mira quindi a valutare l’efficacia dell’amministrazione delle imposte dirette nel settore informale in Ghana. I questionari sono stati somministrati a cinque (5) membri dello staff dell’Internal Revenue Service (IRS) e venticinque (25) ai commercianti dei dintorni di Abossey Okai.

Lo studio scopre che i commercianti di Abossey Okai sono ignoranti in materia di imposte dirette. Tuttavia, una raccomandazione importante è che l’IRS si impegni prioritariamente in programmi educativi per i commercianti nei dintorni di Abossey Okai, al fine di migliorare l’efficacia dell’amministrazione delle imposte dirette nel settore informale in Ghana.

Imposte indirette

Come suggerisce il nome, le imposte dirette sono quelle che vengono riscosse direttamente sui contribuenti – l’imposta sul reddito, l’imposta sul patrimonio, l’imposta sulle società, ecc. In altre parole, è un tipo di imposta in cui l’impatto e l’incidenza rientrano nella stessa categoria.

La stima di bilancio delle entrate dell’imposta sul reddito del governo per l’anno 2020-21 era di Rs 6.25.000 crore. Le stime riviste dell’imposta sul reddito per il bilancio 2019-20 sono arrivate a Rs 5.47.000 crore, mentre gli effettivi del bilancio 2018-19 si sono attestati a Rs 4.61.487 crore.

  Come utilizzare il credito dimposta?

Nel settembre 2019, il governo centrale ha annunciato un taglio del tasso dell’imposta sulle società per le aziende nazionali al 22% dal 30% precedente. Questo ha portato l’aliquota effettiva dell’imposta sulle società, compresi tutti i prelievi aggiuntivi, a circa il 25,2 per cento, per le aziende che non ricevono alcun incentivo o esenzione.

La stima di bilancio delle entrate dell’imposta sulle società del governo per l’anno 2020-21 era Rs 6.81.000 crore. Le stime riviste dell’imposta sulle società per il bilancio 2019-20 sono arrivate a Rs 6.10.500 crore, mentre le effettive per il bilancio 2018-19 erano di Rs 6.63.571 crore.

Argomenti a favore della tassazione diretta

L’UE non ha un ruolo diretto nella raccolta delle tasse o nella definizione delle aliquote fiscali. La quantità di tasse che ogni cittadino paga è decisa dal proprio governo nazionale, insieme a come vengono spese le tasse raccolte. L’UE, tuttavia, supervisiona le norme fiscali nazionali in alcune aree; in particolare in relazione alle politiche europee per le imprese e i consumatori, per garantire: Il mercato unico permette a beni e servizi di essere scambiati liberamente attraverso i confini all’interno dell’UE. Per rendere questo più facile per le imprese – ed evitare distorsioni della concorrenza tra di loro – i paesi dell’UE hanno concordato di allineare le loro regole per la tassazione di beni e servizi. Alcune aree beneficiano di accordi specifici, come l’imposta sul valore aggiunto (IVA) o le tasse sui prodotti energetici e l’elettricità, il tabacco e l’alcol.L’UE lavora anche con i paesi dell’UE sul coordinamento delle politiche economiche e delle imposte sulle società e sul reddito. L’obiettivo è di renderle eque, efficienti e favorevoli alla crescita. Questo è importante per garantire chiarezza sulle tasse pagate da persone che si trasferiscono in un altro paese dell’UE, o da imprese che investono oltre confine. Questo coordinamento aiuta anche a prevenire l’evasione e l’elusione fiscale.

Qualè la principale imposta diretta?
  Come si fa il contrassegno telematico?
Torna su