Quanto costa atto donazione denaro?

Fondo per le donazioni

Affinché la tua donazione sia deducibile, deve andare a un gruppo senza scopo di lucro approvato dall’IRS. Il più delle volte si tratta di organizzazioni caritatevoli, religiose o educative, anche se possono essere qualsiasi cosa, dalla vostra compagnia locale di pompieri volontari a un gruppo per la prevenzione della crudeltà verso gli animali.

Per ammortizzare qualsiasi contributo in contanti, non importa quanto piccolo, avete bisogno di un assegno annullato, un documento bancario o una ricevuta con il nome della carità e l’importo della donazione. Ciò significa che mettere contanti nel piatto di raccolta della chiesa o nel secchio dell’Esercito della Salvezza è un no-no se si vuole essere in grado di prendere una deduzione per questo.

C’è anche un limite su quanto si può dedurre. La regola di base è che i vostri contributi a enti di beneficenza pubblici qualificati, università e gruppi religiosi generalmente non possono superare il 60% del vostro reddito lordo rettificato (AGI) (100% di AGI nel 2020 per enti di beneficenza qualificati).

Se non volete davvero separarvi dalle azioni perché pensate che siano ancora un buon investimento, datele via comunque. Poi usa i tuoi 10.000 dollari in contanti per ricomprare le azioni sul mercato aperto. In questo modo sarete tassati solo sulla rivalutazione futura.

Programma a

A tal fine, voglio ricordare alle persone e alle imprese le potenziali deduzioni disponibili per le donazioni di beneficenza individuali e aziendali ammissibili come risultato della Certezza del contribuente e del Disaster Tax Relief Act del 2020 e del Coronavirus Aid, Relief, and Economic Security (CARES) Act. È importante capire che i cambiamenti speciali nella legge che impattano i contributi di beneficenza e le deduzioni rimangono in vigore fino al 31 dicembre 2021.

  Chi ha diritto all IVA al 10 sull energia elettrica?

Proprio come l’anno scorso, gli individui, compresi gli individui sposati che presentano dichiarazioni separate, che prendono la deduzione standard possono richiedere una deduzione fino a 300 dollari sulla loro imposta federale sul reddito del 2021 per i loro contributi caritatevoli in denaro fatti a certe organizzazioni caritatevoli qualificanti. Per gli individui sposati che presentano una dichiarazione congiunta, la deduzione massima è aumentata a 600 dollari.

Sotto la legge temporanea, i contribuenti non hanno bisogno di itemizzare le deduzioni sulle loro dichiarazioni dei redditi per approfittare di questo, il che crea opzioni di donazione fiscalmente favorevoli non normalmente disponibili per circa il 90% dei contribuenti. Normalmente, le persone che scelgono di prendere la deduzione standard non possono richiedere una deduzione per i loro contributi caritatevoli.

Dona

C’è un incentivo finanziario per gli americani a dare generosamente in beneficenza: quando fate una donazione a un ente di beneficenza pubblico 501(c)(3), tra cui Fidelity Charitable, siete in grado di prendere una deduzione fiscale per beneficenza. Lo scopo delle deduzioni fiscali di beneficenza è quello di ridurre il vostro reddito imponibile e la vostra fattura fiscale – e in questo caso, migliorare il mondo mentre lo fate.

  Cosa significa erario pubblico?

I contributi caritatevoli possono ridurre il vostro conto delle tasse solo se scegliete di itemizzare le vostre tasse. In genere, si sceglie la voce quando il totale combinato delle deduzioni previste, compresi i doni caritatevoli, supera la deduzione standard.

Tenete traccia dei vostri contributi caritatevoli durante l’anno, e considerate qualsiasi ulteriore deduzione applicabile. Generalmente i contribuenti usano la deduzione più grande, standard o a parte, quando è il momento di presentare le tasse.

Per prendere una deduzione fiscale per un contributo caritatevole, dovrete rinunciare alla deduzione standard in favore delle deduzioni dettagliate. Ciò significa che elencherete tutte le vostre deduzioni, aspettandovi che si sommino a più della deduzione standard.

Modello di ricevuta di donazione

Quando le persone donano a enti di beneficenza, vogliono sapere che il loro denaro sarà usato in modo efficace e farà la differenza per la causa che sostengono. Alcune persone cercano di valutare ciò esaminando i costi di amministrazione dell’ente di beneficenza.

Quando gestiscono le loro finanze, gli enti di beneficenza dovrebbero esercitare la giusta cura e diligenza e non essere spreconi. Questo include fare attenzione quando si spende per costi considerati come amministrazione o spese generali, come il personale, l’affitto, il trasporto e l’energia.

Per esempio, un ente di beneficenza che fornisce servizi sanitari nel centro della città può avere costi di amministrazione più alti (affitto, costi del personale, attrezzature) di un ente di beneficenza che gestisce un servizio di pasti temporanei per i senzatetto nelle comunità regionali (usando donazioni di cibo e non dovendo pagare l’affitto).

  Chi mette il bollo sulla cambiale?

Molti costi non possono essere facilmente isolati dal servizio “diretto” di un’associazione e messi da parte come “amministrazione”. Per alcuni enti di beneficenza, la fornitura di un servizio consiste in una vasta gamma di attività collegate che comportano una serie di costi – ognuno cruciale per la fornitura del servizio complessivo.

Quanto costa atto donazione denaro?
Torna su