Quanto costa smaltire i rifiuti edili?

Come calcolare l’assicurazione dei costi di rimozione dei detriti

Quello che è spiacevole è che – nonostante tutto lo sforzo, la pianificazione, la previsione e la stima dei costi che vanno in un lavoro di costruzione – lo stesso livello di attenzione è raramente, se mai, effettivamente applicato allo smaltimento dei detriti.

Ma anche questo può essere pianificato da una prospettiva strategica e di efficacia dei costi con il giusto approccio. Parte della pianificazione strategica comporta la determinazione dei costi effettivi associati alla pulizia, al trasporto e allo smaltimento dei rifiuti del cantiere.

Il vecchio detto che “il tempo è denaro” è fondato su una realtà fiscale. Se un appaltatore paga un operaio, diciamo, 20 dollari all’ora, allora il suo costo effettivo è più vicino a 27 dollari all’ora in California, per esempio. Pagare un operaio per pulire un sito, mettere tutto in un camion aziendale, poi portarlo in una discarica – se possibile – per scaricarlo, pulire il camion e tornare al sito di lavoro può richiedere molto tempo.

Quindi un lavoro di cinque ore di pulizia non solo costa all’appaltatore più di 135 dollari di manodopera – più la benzina, il chilometraggio e le spese di scarico – ma costa anche cinque ore di produttività persa in cantiere. Complessivamente, questo lavoro è costato all’appaltatore oltre 300 dollari solo per sbarazzarsi della spazzatura!

  Cosa implicano le esternalita?

Come calcolare i costi di rimozione dei detriti

Questo rapporto è stato preparato da BDA Group per fornire stime dei costi di smaltimento dei rifiuti in discarica, espressi in termini finanziari. Questi costi includono sia i costi privati per la creazione della discarica, il funzionamento e la gestione di fine vita, sia gli impatti sull’ambiente, la salute umana o l’amenità sociale non catturati nei costi privati e nelle transazioni di mercato. I costi non di mercato o esterni quantificati dallo studio sono le emissioni di gas serra dalla decomposizione dei rifiuti organici, altre emissioni nell’aria, emissioni nel suolo e nelle acque sotterranee e disamenità.

Prezzi per la pulizia della proprietà

Secondo le statistiche del governo, nel 2018 le imprese di costruzione e demolizione nel Regno Unito hanno generato 67,8 milioni di tonnellate di rifiuti non pericolosi. Tuttavia, 62,6 milioni di tonnellate di questi sono stati recuperati, pari a un tasso di recupero del 92,3%. Questo significa che, nonostante l’alta produzione di rifiuti non pericolosi provenienti da costruzioni e demolizioni nel Regno Unito, i nostri processi di riutilizzo e riciclaggio sono complessivamente positivi.

  Cosa sono i costi ambientali?

Per aiutare a mantenere questo alto standard e limitare la quantità che inviamo alle discariche, la vostra azienda deve capire come gestire correttamente i suoi rifiuti. Questo è importante perché le risorse sono limitate e dovreste fare la vostra parte per aiutare, soprattutto se possono essere facilmente riutilizzate o non sprecate in primo luogo.

I cantieri di costruzione, demolizione e scavo generano tutti vari tipi di rifiuti, che il Waste (England and Wales) Regulations 2011 richiede di gestire e smaltire correttamente. I rifiuti inerti, che comprendono cemento, mattoni, asfalto, pietre e terra, costituiscono la maggior parte dei rifiuti da costruzione, demolizione e scavo, ma è probabile che vengano prodotti anche altri tipi.

Quanto costa portare via i rami degli alberi

I rifiuti o detriti di costruzione sono qualsiasi tipo di detriti provenienti dal processo di costruzione. Diverse agenzie governative hanno definizioni chiare. Per esempio, l’Agenzia per la protezione dell’ambiente degli Stati Uniti EPA definisce i materiali da costruzione e demolizione come “detriti generati durante la costruzione, ristrutturazione e demolizione di edifici, strade e ponti”.

I materiali da costruzione e demolizione sono creati durante il processo di creazione di un nuovo edificio o struttura o quando si rinnova o si demolisce una struttura esistente. Questi materiali sono di solito materiali pesanti usati in grandi volumi nella costruzione moderna, come cemento, acciaio, legno, asfalto e gesso. Del totale dei rifiuti negli Stati Uniti, il 90% proviene dalla demolizione di strutture, mentre i rifiuti generati durante la costruzione rappresentano meno del 10%.[1] I rifiuti di costruzione includono spesso piccole quantità di materiali pericolosi che richiedono di essere smaltiti diversamente dalla maggior parte dei rifiuti di costruzione, come luci fluorescenti, batterie e altre apparecchiature elettriche.[2]

Quanto costa smaltire i rifiuti edili?
  Quando si può fare il 730 senza sostituto?
Torna su