Come funziona il mercato dei tassi di cambio?

Come funziona il cambio di valuta estera

La maggior parte dei paesi ha valute diverse, ma non tutti. A volte le piccole economie usano la valuta di un vicino economicamente più grande. Per esempio, Ecuador, El Salvador e Panama hanno deciso di dollarizzarsi, cioè di usare il dollaro americano come valuta. A volte le nazioni condividono una valuta comune. Un esempio su larga scala di una valuta comune è la decisione di 17 nazioni europee, comprese alcune economie molto grandi come Francia, Germania e Italia, di sostituire le loro vecchie valute con l’euro. Con queste eccezioni debitamente notate, la maggior parte dell’economia internazionale si svolge in una situazione di molteplici valute nazionali in cui sia le persone che le imprese devono convertire da una valuta all’altra quando vendono, comprano, assumono, prendono in prestito, viaggiano o investono attraverso i confini nazionali. Il mercato in cui le persone o le imprese usano una valuta per acquistarne un’altra è chiamato mercato dei cambi.

Avete incontrato il concetto di base dei tassi di cambio nei capitoli precedenti. In Il commercio internazionale e i flussi di capitale, per esempio, abbiamo discusso come i tassi di cambio sono usati per confrontare le statistiche del PIL di paesi in cui il PIL è misurato in valute diverse. Questi esempi precedenti, tuttavia, prendevano il tasso di cambio attuale come dato, come se fosse un fatto di natura. In realtà, il tasso di cambio è un prezzo – il prezzo di una valuta espresso in termini di unità di un’altra valuta. Il quadro fondamentale per l’analisi dei prezzi, sia in questo corso che in qualsiasi altro corso di economia, nelle politiche pubbliche o negli esempi commerciali, è il funzionamento della domanda e dell’offerta nei mercati.

  A cosa serve il petrolio lampante?

Tasso di cambio estero

La maggior parte dei paesi ha valute diverse, ma non tutti. A volte le piccole economie usano la valuta di un vicino economicamente più grande. Per esempio, Ecuador, El Salvador e Panama hanno deciso di dollarizzarsi, cioè di usare il dollaro americano come valuta. A volte le nazioni condividono una valuta comune. Un esempio su larga scala di una valuta comune è la decisione di 17 nazioni europee, comprese alcune economie molto grandi come Francia, Germania e Italia, di sostituire le loro vecchie valute con l’euro. Con queste eccezioni debitamente notate, la maggior parte dell’economia internazionale si svolge in una situazione di molteplici valute nazionali in cui sia le persone che le imprese devono convertire da una valuta all’altra quando vendono, comprano, assumono, prendono in prestito, viaggiano o investono attraverso i confini nazionali. Il mercato in cui le persone o le imprese usano una valuta per acquistarne un’altra è chiamato mercato dei cambi.

Avete incontrato il concetto di base dei tassi di cambio nei capitoli precedenti. Per esempio, in Il commercio internazionale e i flussi di capitale, abbiamo discusso come i tassi di cambio sono usati per confrontare le statistiche del prodotto interno lordo (PIL) dei paesi in cui il PIL è misurato in valute diverse. Questi esempi precedenti, tuttavia, prendevano il tasso di cambio attuale come dato, come se fosse un fatto di natura. In realtà, il tasso di cambio è un prezzo – il prezzo di una valuta espresso in termini di un’altra valuta. Il quadro fondamentale per l’analisi dei prezzi, sia in questo corso che in qualsiasi altro corso di economia, nelle politiche pubbliche o negli esempi di business, è il funzionamento della domanda e dell’offerta nei mercati.

  Quanto costa Plus 500?

Mercato dei cambi

Il Dipartimento del Tesoro e la Federal Reserve, che sono le autorità monetarie degli Stati Uniti, occasionalmente intervengono nel mercato dei cambi (FX) per contrastare condizioni di mercato disordinate. Dalla rottura del sistema di Bretton Woods nel 1971, gli Stati Uniti hanno usato l’intervento FX sia per rallentare rapidi movimenti del tasso di cambio sia per segnalare alle autorità monetarie statunitensi che il tasso di cambio non rifletteva le condizioni economiche fondamentali. L’intervento FX degli Stati Uniti è diventato molto meno frequente alla fine degli anni ’90. Gli Stati Uniti sono intervenuti sul mercato FX in otto giorni diversi nel 1995, ma solo due volte dall’agosto 1995 al dicembre 2006.

Il mercato dei cambi è una rete di istituzioni finanziarie e broker in cui individui, aziende, banche e governi comprano e vendono le valute di diversi paesi. Lo fanno per finanziare il commercio internazionale, investire o fare affari all’estero, o speculare sui cambiamenti dei prezzi delle valute. In media, l’equivalente di circa 1,9 trilioni di dollari in diverse valute viene scambiato ogni giorno nel mercato FX in tutto il mondo.

Tasso di cambio a pronti

I tassi di cambio delle valute internazionali mostrano quanto un’unità di una valuta può essere scambiata con un’altra valuta. I tassi di cambio delle valute possono essere fluttuanti, nel qual caso cambiano continuamente in base a una moltitudine di fattori, oppure possono essere ancorati (o fissi) a un’altra valuta, nel qual caso fluttuano ancora, ma si muovono in tandem con la valuta a cui sono ancorati.

Conoscere il valore di una valuta nazionale in relazione a diverse valute straniere aiuta gli investitori ad analizzare le attività prezzate in dollari stranieri. Ad esempio, per un investitore americano, conoscere il tasso di cambio dollaro-euro è prezioso quando si selezionano investimenti europei. Un dollaro americano in calo potrebbe aumentare il valore degli investimenti esteri, così come un dollaro americano in aumento potrebbe danneggiare il valore dei tuoi investimenti esteri.

  Come calcolare profitto azioni?

I prezzi delle valute possono essere determinati in due modi principali: un tasso fluttuante o un tasso fisso. Un tasso fluttuante è determinato dal mercato aperto attraverso la domanda e l’offerta sui mercati valutari globali. Quindi, se la domanda per la valuta è alta, il valore aumenterà. Se la domanda è bassa, questo farà scendere il prezzo della valuta. Naturalmente, diversi fattori tecnici e fondamentali determineranno quello che la gente percepisce come un tasso di cambio equo e modificheranno l’offerta e la domanda di conseguenza.

Come funziona il mercato dei tassi di cambio?
Torna su