Qual è la differenza tra un obbligazione a tasso fisso e un obbligazione a tasso variabile?

Qual è la differenza tra un obbligazione a tasso fisso e un obbligazione a tasso variabile?

Obbligazione aziendale

Siamo lieti di ascoltare i nostri clienti per quanto riguarda la loro soddisfazione con il nostro sito web. Anche se le impostazioni del suo browser non le permettono di visualizzare il sondaggio del sito web che stiamo conducendo, la preghiamo di inviare i suoi commenti via e-mail.

Non necessariamente. Il tasso sul tuo I bond cambia ogni sei mesi e potrebbe essere più alto ora che all’inizio. Esempio: Nel maggio 2021, una nuova obbligazione I aveva un tasso del 3,54%. Nel novembre 2013, una nuova obbligazione I aveva un tasso dell’1,38%. Tuttavia, nel maggio 2021 l’obbligazione emessa nel novembre 2013 – l’obbligazione che originariamente aveva un tasso dell’1,38% – aveva un tasso del 3,74%. Aveva un tasso più alto dell’obbligazione del maggio 2021.

Le obbligazioni I aumentano di valore il primo giorno di ogni mese, e l’interesse è composto semestralmente in base alla data di emissione di ogni obbligazione I. La data di emissione di un’obbligazione I è il mese e l’anno in cui viene ricevuto il pagamento completo dell’obbligazione.

Le obbligazioni EE che vendiamo oggi guadagnano un tasso di interesse fisso e, indipendentemente dal tasso, hanno la garanzia di raddoppiare il loro valore in 20 anni. Le obbligazioni I che vendiamo oggi guadagnano un tasso d’interesse variabile che è legato all’inflazione; con l’inflazione, il valore dell’obbligazione sale. Il valore di un’obbligazione I non è garantito per crescere fino a un certo importo.

  Come si fa a guadagnare con i Bitcoin?

Obbligazione a tasso variabile e a tasso variabile

Le obbligazioni a tasso fisso pagano un tasso d’interesse fisso (il tasso cedolare) per tutta la durata dell’obbligazione. Poiché le obbligazioni a tasso fisso pagano un interesse a un tasso fisso, comportano un rischio di tasso d’interesse e un rischio di qualità del credito. Se i tassi d’interesse del mercato aumentano o la salute finanziaria dell’emittente si deteriora, gli investitori possono chiedere un rendimento maggiore e il prezzo dell’obbligazione generalmente scende.

Le obbligazioni a tasso variabile fanno pagamenti di interessi che sono legati a qualche misura dei tassi di interesse correnti. Una misura comune è il Bank Bill Swap Rate a 90 giorni o BBSW (un tasso di riferimento basato su transazioni effettive in cambiali bancarie e certificati di deposito negoziabili). Di solito, la cedola sarà espressa come un margine fisso sopra il tasso di riferimento (per esempio BBSW più 2%).

Le obbligazioni indicizzate sono generalmente obbligazioni a medio e lungo termine. Il valore nominale dell’obbligazione viene adeguato periodicamente per i movimenti di un indice designato, come l’indice dei prezzi al consumo australiano (CPI) o un indice legato al prezzo di una particolare merce. L’interesse è solitamente pagato a un tasso fisso sul valore nominale rettificato. Alla scadenza, gli investitori ricevono il valore nominale rettificato dell’obbligazione indicizzata più la cedola finale basata sul valore nominale rettificato.  Le obbligazioni indicizzate che sono legate a una misura generale dell’inflazione (come l’IPC) possono assicurarti di ricevere un rendimento superiore al tasso d’inflazione per tutta la vita dell’obbligazione, dandoti sicurezza e riducendo il rischio d’inflazione. Per confrontare i pagamenti delle cedole previsti su un’obbligazione indicizzata legata all’IPC con quelli di un’obbligazione a tasso fisso, è sufficiente aggiungere il tasso d’inflazione previsto al tasso della cedola dell’obbligazione indicizzata.

  Quali sono i megatrend del futuro?

Obbligazione a tasso zero

Il finanziamento a tasso fisso significa che il tasso d’interesse sul suo prestito non cambia per tutta la durata del prestito.  Il finanziamento a tasso variabile è quello in cui il tasso d’interesse sul suo prestito può cambiare, in base al prime rate o a un altro tasso chiamato “indice”.

Con un prestito a tasso variabile, il tasso d’interesse sul prestito cambia al variare dell’indice, il che significa che potrebbe salire o scendere. Poiché il tuo tasso d’interesse può salire, anche il tuo pagamento mensile può salire. Più lunga è la durata del prestito, più rischioso può essere un prestito a tasso variabile per un mutuatario, perché c’è più tempo per i tassi di aumentare.

Si prega di non condividere alcuna informazione di identificazione personale (PII), incluso, ma non limitato a: il tuo nome, indirizzo, numero di telefono, indirizzo email, numero di previdenza sociale, informazioni sul conto o qualsiasi altra informazione di natura sensibile.

Tasso di interesse variabile

Sapere esattamente quanto interesse guadagneraiPiù a lungo puoi mettere via i tuoi soldi, di solito migliore sarà il tuo tasso d’interesse.I nostri conti a Tasso Fisso pagano un tasso d’interesse fisso per un periodo di tempo stabilito (di solito da uno a cinque anni), il che li rende ideali per depositi di somme forfettarie. Nella nostra gamma offriamo Cash ISA a Tasso Fisso, Obbligazioni a Tasso Fisso e un conto E-Saver regolare.Qual è la differenza? Se sei contento di mettere via i tuoi soldi per almeno un anno per un ritorno definito, puoi risparmiare esentasse fino al tuo limite annuale ISA, attualmente 20.000 £, con i nostri Cash ISA a Tasso Fisso. Se hai già usufruito della tua quota annuale ISA, o semplicemente preferisci optare per un Obbligazione a Tasso Fisso, anche questa gamma offre un ritorno certo sui tuoi risparmi.Vuoi qualcosa di fisso ma flessibile? Il nostro Regular E-Saver offre un tasso d’interesse fisso mentre ti permette di risparmiare mensilmente (fino a £250) e di prelevare dal tuo conto quando vuoi.

Qual è la differenza tra un obbligazione a tasso fisso e un obbligazione a tasso variabile?
  Come entrare nel mercato delle criptovalute?
Torna su