Quale tipo di rendimento offrono tipicamente le obbligazioni a tasso fisso?

Quale tipo di rendimento offrono tipicamente le obbligazioni a tasso fisso?

Tipi di obbligazioni

Un’obbligazione è uno strumento di indebitamento, in base al quale l’emittente (debitore) deve al detentore (creditore) un debito, ed è obbligato – a seconda dei termini – a pagare gli interessi (cioè la cedola) così come a rimborsare il capitale alla scadenza.[1] Gli interessi sono solitamente pagabili a intervalli fissi (semestrali, annuali, talvolta mensili). Molto spesso l’obbligazione è negoziabile, cioè la proprietà dello strumento può essere trasferita sul mercato secondario. Questo significa che una volta che gli agenti di trasferimento della banca timbrano l’obbligazione, questa è altamente liquida sul mercato secondario.[2]

Quindi un’obbligazione è una forma di prestito o IOU. Le obbligazioni forniscono al mutuatario fondi esterni per finanziare investimenti a lungo termine o – nel caso dei titoli di stato – per finanziare le spese correnti. I certificati di deposito (CD) o la carta commerciale a breve termine sono classificati come strumenti del mercato monetario e non come obbligazioni: la differenza principale è la lunghezza della durata dello strumento.

Obbligazioni e azioni sono entrambi titoli, ma la differenza principale tra i due è che gli azionisti (di capitale) hanno una partecipazione azionaria in una società (cioè sono proprietari), mentre gli obbligazionisti hanno una partecipazione creditrice nella società (cioè sono prestatori). Essendo un creditore, gli obbligazionisti hanno la priorità sugli azionisti. Questo significa che saranno rimborsati in anticipo rispetto agli azionisti, ma saranno dietro ai creditori garantiti, in caso di fallimento.[3]

  Cosa significa il risultato operativo?

Obbligazioni ad alto rendimento

Come altri investimenti, quando si investe in obbligazioni e fondi obbligazionari, si affronta il rischio di perdere denaro. Ecco alcuni fattori di rischio comuni di cui essere consapevoli rispetto agli investimenti in obbligazioni e fondi obbligazionari.

Ricorda la regola cardinale delle obbligazioni: Quando i tassi d’interesse scendono, i prezzi delle obbligazioni salgono, e quando i tassi d’interesse salgono, i prezzi delle obbligazioni scendono. Il rischio di tasso di interesse è il rischio che le variazioni dei tassi di interesse (negli Stati Uniti o in altri mercati mondiali) possano ridurre (o aumentare) il valore di mercato di un’obbligazione che detenete. Il rischio di tasso d’interesse, detto anche rischio di mercato, aumenta più a lungo si tiene un’obbligazione.

Se hai bisogno di vendere la tua obbligazione al 4% prima della scadenza, devi competere con obbligazioni più recenti con tassi cedolari più alti. Queste obbligazioni con un tasso di cedola più alto diminuiscono l’appetito per le obbligazioni più vecchie che pagano un interesse più basso. Questa diminuzione della domanda deprime il prezzo delle obbligazioni più vecchie sul mercato secondario, il che si tradurrebbe in un prezzo più basso per la tua obbligazione se hai bisogno di venderla. In effetti, potreste dover vendere la vostra obbligazione per meno di quanto l’avete pagata. Questo è il motivo per cui il rischio di tasso di interesse è anche chiamato rischio di mercato.

Rendimento equivalente alle obbligazioni

Siamo lieti di ascoltare i nostri clienti per quanto riguarda la loro soddisfazione con il nostro sito web. Anche se le impostazioni del tuo browser non ti permettono di visualizzare il sondaggio sul sito web che stiamo conducendo, ti preghiamo di inviare i tuoi commenti via e-mail.

  Quante tasse si pagano sui dividendi azionari?

Un’obbligazione I guadagna interessi mensilmente dal primo giorno del mese della data di emissione. L’interesse matura (viene aggiunto all’obbligazione) fino a quando l’obbligazione raggiunge i 30 anni o si incassa l’obbligazione, a seconda di quello che viene prima.

Il Tesoro annuncia il tasso fisso per le obbligazioni I ogni sei mesi (il primo giorno lavorativo di maggio e il primo giorno lavorativo di novembre). Il tasso fisso si applica quindi a tutte le obbligazioni I emesse durante i sei mesi successivi.

Stabiliamo il tasso d’inflazione ogni sei mesi (il primo giorno lavorativo di maggio e il primo giorno lavorativo di novembre), in base alle variazioni dell’indice dei prezzi al consumo non destagionalizzato per tutti i consumatori urbani (CPI-U) per tutte le voci, compresi cibo ed energia.

Calcolatore di rendimento delle obbligazioni

Quando investi in un’obbligazione, sei il prestatore di una società e l’obbligazione è come una cambiale – una promessa di ripagare il denaro che hai prestato, con gli interessi. Le città, gli stati, il governo federale, le agenzie governative e le società emettono obbligazioni per raccogliere denaro per scopi quali la costruzione di strade e il miglioramento delle scuole o della tecnologia.

Le obbligazioni possono essere acquistate sul mercato primario, dove i titoli di nuova emissione sono venduti (attraverso sottoscrittori o commercianti individuali) agli investitori dall’emittente (cioè il governo federale, un comune, un’agenzia governativa o una società). Quando si acquista una nuova emissione nel mercato primario, si paga il prezzo di offerta della nuova emissione, che è lo stesso per tutti gli acquirenti.

  Cosa è la leva in un conto Trader?

Le obbligazioni possono anche essere acquistate nel mercato secondario, in cui le obbligazioni precedentemente emesse sono scambiate tra i commercianti e gli investitori, comprese le istituzioni. I prezzi dei titoli possono fluttuare ai prezzi stabiliti dal mercato.

Quando si acquista un’obbligazione, il rendimento quotato considera il tasso d’interesse annuale dell’obbligazione e qualsiasi differenza tra il prezzo d’acquisto e l’importo che si prevede di ricevere alla scadenza o al richiamo dell’emittente (il valore nominale).

Quale tipo di rendimento offrono tipicamente le obbligazioni a tasso fisso?
Torna su