Quali sono i principali paesi emergenti?

Mercati emergenti 2021

John Christy ha passato decenni a coprire i mercati e gli investimenti internazionali. Ha lavorato come giornalista economico, analista e redattore per Forbes e Bloomberg, e ha contribuito con contenuti esperti sugli investimenti internazionali per The Balance. Attualmente è un consulente per gli investimenti in Canada.

JeFreda R. Brown è una consulente finanziaria, Certified Financial Education Instructor, e ricercatrice che ha assistito migliaia di clienti durante una carriera di più di due decenni. È l’amministratore delegato di Xaris Financial Enterprises e un facilitatore di corsi per la Cornell University.

Un mercato emergente è un paese che è riconosciuto come avente una crescita significativa del PIL (così come un grande contributo globale alla produzione), un aumento della dimensione della classe media, e un potenziale di rapida crescita e investimento.

I mercati emergenti erano un tempo una nicchia un po’ oscura del mondo degli investimenti internazionali. Questi paesi in rapido sviluppo giocano un ruolo sempre più importante nel sistema economico globale. Infatti, più della metà della crescita economica globale è ora guidata dai mercati emergenti.

Caratteristiche dei mercati emergenti

Kimberly Amadeo è un’esperta di economia e investimenti negli Stati Uniti e nel mondo, con oltre 20 anni di esperienza nell’analisi economica e nella strategia aziendale. È il presidente del sito web economico World Money Watch. Come scrittrice per The Balance, Kimberly fornisce approfondimenti sullo stato dell’economia attuale, così come sugli eventi passati che hanno avuto un impatto duraturo.

  Cosa sono i criteri di sostenibilità?

Eric è un broker assicurativo indipendente con regolare licenza per l’assicurazione sulla vita, sulla salute, sulla proprietà e sul danno.  Ha lavorato più di 13 anni in lavori di contabilità pubblica e privata e più di quattro anni come produttore assicurativo.  Il suo background nella contabilità fiscale è servito come una solida base per sostenere il suo attuale libro di affari.

I mercati emergenti sono nazioni che stanno investendo in una maggiore capacità produttiva. Si stanno allontanando dalle loro economie tradizionali che si sono basate sull’agricoltura e l’esportazione di materie prime. I leader dei paesi in via di sviluppo vogliono creare una migliore qualità di vita per la loro gente. Si stanno rapidamente industrializzando e adottano un’economia di libero mercato o mista.

Elenco dei paesi dei mercati emergenti

Un’economia di mercato emergente è l’economia di una nazione in via di sviluppo che sta diventando più impegnata con i mercati globali man mano che cresce. I paesi classificati come economie di mercato emergenti sono quelli con alcune, ma non tutte, le caratteristiche di un mercato sviluppato. Man mano che un’economia di mercato emergente progredisce, diventa tipicamente più integrata con l’economia globale, come dimostrato dall’aumento della liquidità nei mercati locali del debito e delle azioni, dall’aumento del volume del commercio e degli investimenti esteri diretti, e dallo sviluppo interno di moderne istituzioni finanziarie e normative. Attualmente, alcune importanti economie di mercato emergenti includono India, Messico, Russia, Pakistan, Arabia Saudita, Cina e Brasile.

  Quanto rendono 10.000 euro in banca?

Gli investitori cercano i mercati emergenti per la prospettiva di alti rendimenti, in quanto spesso sperimentano una crescita economica più rapida, misurata dal PIL. Tuttavia, insieme ai rendimenti più alti di solito viene un rischio molto maggiore. Il rischio degli investitori nelle economie dei mercati emergenti può includere instabilità politica, problemi di infrastrutture interne, volatilità della valuta e azioni illiquide, poiché molte grandi aziende possono essere ancora “statali” o private. Inoltre, le borse locali potrebbero non offrire mercati liquidi agli investitori esterni.

Lista dei mercati emergenti dell’Imf

I mercati emergenti (EM) sono paesi con economie che si pensa stiano passando dallo stato di “sviluppo” a quello di “sviluppato”. Lo status di un paese viene misurato utilizzando molti fattori socio-economici, tra cui la liquidità del debito locale e dei mercati azionari, e il livello di efficienza del mercato.

I trader possono esporsi all’ascesa e alla caduta delle economie dei mercati emergenti speculando su una serie di classi di attività, tra cui azioni, forex, exchange truded funds (ETF) e materie prime con uno spread betting o un conto di trading CFD.

Nonostante sia la seconda più grande economia del mondo,2 la Cina è stata considerata un’economia EM per oltre 25 anni. Mentre la Cina ha goduto di una crescita massiccia negli anni ’90 e 2000, ha sperimentato un rallentamento economico nell’ultimo decennio a causa di un aumento del settore statale e di rischi finanziari crescenti.

  Come investire con leva?

Nel 2017, il tasso di crescita della Cina è aumentato per la prima volta dal 2010, fino al 6,9%, poiché la domanda di prodotti cinesi è aumentata all’interno e all’estero. Ma il 2018 ha visto la crescita cinese rallentare di nuovo tra le politiche di deleveraging finanziario di Pechino – che miravano a ridurre il debito – e l’escalation della guerra commerciale con gli Stati Uniti.

Quali sono i principali paesi emergenti?
Torna su