Quando nasce la finanza sostenibile?

Quando nasce la finanza sostenibile?

Rinnovata strategia di finanza sostenibile

La domanda di prodotti d’investimento classificati come portatori di benefici ambientali, sociali e di governance (ESG) è in piena espansione. La crescita del mercato globale ESG si basa soprattutto sull’attenzione degli investitori per le considerazioni ambientali, in particolare nei mercati del reddito fisso. Sia l’opinione pubblica che i politici hanno incoraggiato gli operatori di mercato a sostenere la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio. Allo stesso tempo, data la crescita molto veloce della nuova classe di attività, ci sono domande sulla possibilità che si sviluppi una bolla a meno che non si possa garantire la trasparenza del mercato. Uno sviluppo fondamentalmente benvenuto – aiutare a finanziare la transizione verso un mondo a basse emissioni di carbonio – potrebbe generare squilibri finanziari significativi? Questo box documenta il ritmo di crescita degli asset ESG negli ultimi anni, considera le loro valutazioni, fornisce alcune indicazioni sulle dimensioni delle esposizioni degli investitori e abbozza considerazioni politiche rilevanti per il nascente quadro normativo.

Mentre la crescita degli asset ESG non mostra segni di rallentamento, la mancanza di standardizzazione e i conseguenti problemi di classificazione rendono difficile stabilire importi precisi. Una serie di stime del settore si basa su un’ampia definizione che include vari approcci all’integrazione dei criteri ESG, così come gli investimenti “tematici”, “a impatto” e “comunitari”. Su questa base, alcune stime indicano che le attività ESG sono aumentate di quasi un terzo tra il 2016 e il 2020 fino a 35.000 miliardi di dollari, o non meno del 36% del totale delle attività gestite professionalmente. Un’altra serie di stime – basata su una definizione più ristretta e comprendente solo i fondi comuni e i fondi negoziati in borsa (ETF) che si autodenunciano come aventi mandati ESG o di investimento socialmente responsabile (SRI) – mostra una crescita ancora più rapida ma a livelli inferiori (grafico A1, pannello di sinistra). Le attività gestite da questi fondi sono aumentate negli ultimi cinque anni, più di dieci volte, e ora ammontano a circa 2.000 miliardi di dollari. I fondi azionari ESG/SRI rappresentano circa il 3% del patrimonio totale dei fondi comuni e degli ETF in gestione, e i fondi obbligazionari ESG/SRI circa l’1%.

  Quanto si guadagna con le azioni Apple?

Legge sulla finanza sostenibile

L’Agenda di Addis fornisce un nuovo quadro globale per il finanziamento dello sviluppo sostenibile, che sostiene l’attuazione dell’Agenda 2030, compresi gli SDGs. L’Agenda allinea tutti i flussi di risorse nazionali e internazionali, le politiche e gli accordi internazionali con le priorità economiche, sociali e ambientali. Incorpora tutti i mezzi di attuazione degli SDG in un quadro di finanziamento globale e serve come guida per ulteriori azioni da parte dei governi, delle organizzazioni internazionali, del settore imprenditoriale, della società civile e dei filantropi.

Definizione di finanza sostenibile

“Nel 2020, abbiamo fatto grandi progressi nella nostra trasformazione in una banca sostenibile e redditizia, e siamo stati ancora più rilevanti per i nostri clienti”, ha detto Christian Sewing, Chief Executive Officer. “Allo stesso tempo, abbiamo investito ulteriormente nei nostri controlli, nei nostri talenti e nella nostra strategia di sostenibilità – nonostante un contesto di sfide senza precedenti”.

L’utile al lordo delle imposte è stato di 1,0 miliardi di euro nel 2020, con un utile al netto delle imposte di 624 milioni di euro, poiché la forza operativa della Core Bank ha più che compensato gli impatti della trasformazione e gli elevati accantonamenti per crediti. I ricavi netti sono aumentati del 4% a 24,0 miliardi di euro, mentre le spese non correlate agli interessi sono state ridotte del 15% a 21,2 miliardi di euro. I costi rettificati, esclusi gli oneri di trasformazione e le spese rimborsabili relative a Prime Finance, sono stati di 19,5 miliardi di euro per il 2020, in linea con l’obiettivo e in calo del 9% su base annua.

  Quale è il miglior sito di trading online?

Deutsche Bank si aspetta che il suo coefficiente patrimoniale CET1 rimanga al di sopra della soglia target della banca del 12,5% per tutto il 2021, anche se si prevede che le modifiche normative in corso avranno un impatto su questo coefficiente di circa 80 punti base nel corso dell’anno. La banca riafferma il suo impegno verso un leverage ratio del 4,5% nel 2022 su base fully loaded. Questo rapporto dovrebbe essere leggermente inferiore nel 2021, in quanto scade l’esclusione temporanea da questo rapporto di alcuni saldi della banca centrale.

Principi per una banca responsabile

L’ascesa della finanza verde è un nuovo importante trend nella finanza globale. Quali sono le implicazioni? La finanza verde contribuisce a una trasformazione socio-ecologica che metterà fine all’uso eccessivo e altamente disuguale delle risorse ambientali globali? Il numero speciale affronta queste domande e analizza gli effetti di questa nuova tendenza sullo sfondo delle relazioni globali nucleo-periferia. Gli autori presentano concettualizzazioni teoriche innovative, analizzano casi selezionati e forniscono nuove importanti intuizioni. Mentre le forme neoliberali predominanti di finanza verde tendono ad approfondire le disuguaglianze globali e non affrontano efficacemente i problemi ambientali globali, gli autori presentano intuizioni che sono altamente rilevanti per strategie e politiche progressive alternative in questo campo.

  Qual è la moneta cilena?

La finanza verde è stata sempre più presentata come una soluzione efficace ai problemi ambientali globali e al cambiamento climatico. Tuttavia, le odierne strutture finanziarie globali tendono a riprodurre le disuguaglianze globali e contribuiscono a un continuo e disuguale uso eccessivo e alla distruzione dell’ambiente, così come a una crisi ecologica globale. Questo articolo introduce l’argomento con un’enfasi specifica sulla finanza verde, e fornisce una panoramica dei contributi a questo numero speciale su Finanza Globale e Trasformazione Socio-Ecologica. Discutiamo le implicazioni della finanza verde globale e proponiamo una tipologia che differenzia tra tipi neoliberali, riformisti e trasformativi progressivi di finanza verde. Su questa base, presentiamo spunti per strategie e politiche progressive per finanziare una trasformazione socio-ecologica verso un benessere globale sostenibile.

Quando nasce la finanza sostenibile?
Torna su