Quanto costa il petrolio al barile?

Prezzo del greggio

Anche il consumo di petrolio è sceso per la prima volta dal 2009 di ben 9,1 milioni di b/d. Il calo ha riguardato sia l’OCSE (-5,8 milioni di b/d) che i non OCSE (-3,3 milioni di b/d). Gli Stati Uniti (-2,3 milioni di b/d), l’Unione Europea (-1,5 milioni di b/d) e l’India (-480.000 b/d) hanno riportato i cali maggiori.

La produzione mondiale di petrolio è scesa per la prima volta dal 2009, di 6,6 milioni di b/d nel 2020, guidata sia dall’OPEC (-4,3 milioni di b/d) che dai non OPEC (-2,3 milioni di b/d). La Libia (-920.000 b/d) e l’Arabia Saudita (-790.000 b/d) hanno visto i maggiori cali OPEC, mentre la Russia (-1,0 milioni b/d) e gli Stati Uniti (-600.000 b/d) hanno guidato le riduzioni non OPEC.

Le riserve petrolifere globali provate erano di 1732 miliardi di barili alla fine del 2020, in calo di 2 miliardi di barili rispetto al 2019. Il rapporto R/P globale mostra che le riserve di petrolio nel 2020 rappresentavano oltre 50 anni di produzione attuale. L’OPEC detiene il 70,2% delle riserve globali.

La maggior parte di questo calo ha riguardato il commercio di greggio (3,3 milioni di b/g) e si è concentrato in Europa (1,6 milioni di b/g) e negli Stati Uniti (920.000 b/g). La Cina, spinta da una rapida ripresa economica dalla pandemia, ha visto le sue importazioni di petrolio greggio aumentare di 970.000 b/g.

Grafico del prezzo del barile di petrolio

Questo articolo riguarda il prezzo del petrolio greggio. Per informazioni sui carburanti derivati, vedi uso e prezzo di benzina e diesel. Per la storia dettagliata dei movimenti di prezzo dal 2003, vedi Cronologia del mercato mondiale del petrolio dal 2003.

  Come si fa ad investire sul petrolio?

Il prezzo del petrolio, o il prezzo del petrolio, si riferisce generalmente al prezzo spot di un barile (159 litri) di petrolio greggio di riferimento – un prezzo di riferimento per acquirenti e venditori di petrolio greggio come il West Texas Intermediate (WTI), Brent Crude, Dubai Crude, OPEC Reference Basket, Tapis crude, Bonny Light, Urals oil, Isthmus e Western Canadian Select (WCS).[1][2]

Il prezzo globale del petrolio greggio è stato relativamente costante nel XIX secolo e all’inizio del XX secolo.[3] Questo è cambiato negli anni ’70, con un aumento significativo del prezzo del petrolio a livello globale.[3]

Gli eventi degni di nota che guidano le fluttuazioni significative dei prezzi includono l’embargo petrolifero dell’OPEC del 1973 che prende di mira le nazioni che avevano sostenuto Israele durante la guerra dello Yom Kippur[5]: 329 con conseguente crisi petrolifera del 1973, la rivoluzione iraniana nella crisi petrolifera del 1979, e la crisi finanziaria del 2007-2008, e il più recente eccesso di offerta di petrolio del 2013 che ha portato ai “maggiori cali del prezzo del petrolio nella storia moderna” dal 2014 al 2016. Il calo del 70% dei prezzi globali del petrolio è stato “uno dei tre più grandi cali dalla seconda guerra mondiale, e il più duraturo dal crollo guidato dall’offerta del 1986.”[6]

Grafico del prezzo del petrolio 2021

I prezzi del greggio statunitense hanno raggiunto i 93 dollari al barile, il più alto da settembre 2014, dopo che una massiccia tempesta invernale ha spazzato gli Stati Uniti e interrotto una parte della produzione di petrolio nella regione del Bacino Permiano. Nel frattempo, l’OPEC e i suoi alleati sono rimasti fedeli al loro piano di rilasciare gradualmente più barili in un mercato in rafforzamento. A marzo, il cartello petrolifero ha accettato di aumentare la produzione di petrolio di 400.000 barili al giorno, anche se i dati hanno mostrato che alcuni membri hanno fatto fatica a rispettare le quote di produzione. Il benchmark statunitense è ora sulla buona strada per il suo settimo guadagno settimanale consecutivo, dato che la ripresa della domanda combinata con il calo delle scorte e le interruzioni dell’offerta hanno spinto i prezzi più in alto.

  Come funziona private banking?

Il greggio dovrebbe essere scambiato a 85,19 USD/BBL entro la fine di questo trimestre, secondo i modelli macro globali di Trading Economics e le aspettative degli analisti. Guardando al futuro, stimiamo che sarà scambiato a 77,98 tra 12 mesi.

I membri di Trading Economics possono visualizzare, scaricare e confrontare i dati di quasi 200 paesi, compresi più di 20 milioni di indicatori economici, tassi di cambio, rendimenti dei titoli di stato, indici azionari e prezzi delle materie prime.

Grafico del prezzo del petrolio 50 anni

Questo è quasi 30 dollari più alto della media annuale nel 2020, quando l’indebolimento della domanda durante la pandemia di coronavirus ha provocato una crisi del petrolio. Il Brent è il principale punto di riferimento mondiale dei prezzi del greggio del bacino atlantico. Il petrolio greggio è uno dei prezzi delle materie prime più osservati perché influenza i costi in tutte le fasi del processo di produzione e di conseguenza altera anche il prezzo dei beni di consumo.

  Cosa sono i criteri di sostenibilità?

Nell’ultimo decennio, i prezzi del petrolio greggio sono stati particolarmente volatili. La loro intrinseca inelasticità rispetto ai cambiamenti a breve termine della domanda e dell’offerta significa che i prezzi del petrolio sono erratici per natura. Tuttavia, dalla crisi finanziaria del 2009, molti sviluppi commerciali hanno contribuito notevolmente alla volatilità dei prezzi; come la crescita economica dei paesi BRIC come la Cina e l’India, e l’avvento della fratturazione idraulica e della perforazione orizzontale negli Stati Uniti. Il greggio Brent è considerato una classificazione di greggio leggero dolce e agisce come un prezzo di riferimento per il petrolio in tutto il mondo. È considerato un greggio leggero dolce a causa del suo basso contenuto di zolfo e una bassa densità e può essere facilmente raffinato in benzina. Questo petrolio ha origine nel Mare del Nord ed è composto da diverse miscele di petrolio tra cui il Brent Blend e il greggio Ekofisk. Spesso questo greggio viene raffinato nell’Europa nord-occidentale.

Quanto costa il petrolio al barile?
Torna su