Quanto va il barile di petrolio oggi?

Grafico del prezzo del barile di petrolio

Il crollo del prezzo del petrolio è ancora la più grande storia energetica del mondo. Sta riportando la benzina a buon mercato negli Stati Uniti, mentre crea scompiglio nei paesi produttori di petrolio come la Russia e il Venezuela.

Ma perché il prezzo del petrolio continua a scendere? Nel giugno 2014, il prezzo del greggio Brent era di circa 115 dollari al barile. Al 23 gennaio 2015, era sceso di più della metà, fino a 49 dollari al barile:

La versione breve della storia va così: Per gran parte dell’ultimo decennio, i prezzi del petrolio sono stati alti – rimbalzando intorno ai 100 dollari al barile dal 2010 – a causa dell’impennata del consumo di petrolio in paesi come la Cina e dei conflitti in nazioni chiave per il petrolio come l’Iraq. La produzione di petrolio nei campi convenzionali non poteva tenere il passo con la domanda, così i prezzi sono saliti alle stelle.

Ma sotto la superficie, molte di queste dinamiche stavano rapidamente cambiando. I prezzi elevati hanno spinto le compagnie negli Stati Uniti e in Canada ad iniziare a trivellare per trovare nuovo greggio difficile da estrarre nelle formazioni di scisto del Nord Dakota e nelle sabbie bituminose dell’Alberta. Poi, nell’ultimo anno, la domanda di petrolio in posti come l’Europa, l’Asia e gli Stati Uniti ha cominciato a diminuire, grazie all’indebolimento delle economie e a nuove misure di efficienza.

Grafico del prezzo del petrolio greggio

Il principe Abdulaziz bin Salman Al-Saud, al centro, ministro dell’energia dell’Arabia Saudita guarda prima dell’… [+] inizio di una riunione dell’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio, OPEC, presso la loro sede a Vienna, Austria, giovedì 5 dicembre 2019. L’OPEC e i suoi alleati stanno gradualmente rilassando i tagli all’output del 2020 mentre la domanda si riprende dal crollo del 2020. (AP Photo/Ronald Zak)

  Quanto è circolare la nostra economia?

Il prezzo del West Texas Intermediate (WTI) ha aperto il 2022 a circa 75 dollari al barile (bbl). La settimana scorsa, il prezzo è salito sopra i 90 dollari al barile per la prima volta dal 2014. Quello è stato anche l’ultimo anno in cui il prezzo del WTI ha superato i 100 dollari al barile.

Per ricapitolare, nella prima metà del 2014, i prezzi del petrolio hanno trascorso la maggior parte del tempo rimbalzando tra $100/bbl e $105/bbl. Ma il boom dello shale aveva immesso milioni di nuovi barili di petrolio nei mercati nel corso di diversi anni, e a metà del 2014 il mercato si stava avvicinando a una situazione di eccesso di offerta. Il prezzo del petrolio ha iniziato a scendere, ma poi nella seconda metà dell’anno l’OPEC si è imbarcata in una guerra dei prezzi per riconquistare le quote di mercato che erano state perse a causa del boom dello shale americano.

Previsione del prezzo del petrolio

Il petrolio greggio è una delle materie prime più richieste, e le due qualità di petrolio più scambiate sono il Brent Crude e il West Texas Intermediate (WTI). I prezzi del petrolio greggio riflettono la natura volatile e liquida del mercato, così come il petrolio è un punto di riferimento per l’attività economica globale. I grafici dei prezzi del petrolio offrono dati dal vivo e un’azione completa dei prezzi sui modelli WTI Crude e Brent Crude. Ottieni informazioni sui punti di pivot chiave, supporto e resistenza e notizie sul petrolio greggio.

  Come posso acquistare i titoli Amazon?

Le esportazioni di petrolio dell’Iran hanno raggiunto i 2,0 milioni di bpd prima del 2018, dopo di che sono diminuite sostanzialmente a causa delle sanzioni imposte (grafico sotto). Pertanto, un accordo nucleare rivitalizzato potrebbe rimuovere i limiti di produzione e portare fino a 2 milioni di bpd di offerta fresca sul mercato https://t.co/QvXKHBJZ8W

Il trading con leva in valuta estera o in prodotti fuori borsa con margine comporta un rischio significativo e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. Vi consigliamo di considerare attentamente se il trading è appropriato per voi in base alle vostre circostanze personali. Il trading sul Forex comporta dei rischi. Le perdite possono superare i depositi. Vi raccomandiamo di chiedere una consulenza indipendente e di assicurarvi di aver compreso appieno i rischi connessi prima di fare trading.

Notizie sul petrolio

Il 7 febbraio 2022, il paniere OPEC si è attestato a 93,42 dollari al barile, rispetto ai 92,69 dollari del petrolio Brent e ai 91,32 dollari del petrolio WTI. Il petrolio Brent europeo, il petrolio WTI statunitense e il paniere di riferimento dell’OPEC sono tre dei più importanti benchmark usati dai commercianti come riferimento per i prezzi del petrolio e della benzina. I prezzi del petrolio sono stati scambiati di nuovo sopra i 90 dollari USA a causa delle preoccupazioni geopolitiche e delle maggiori prospettive di domanda.

Nel 2020, la pandemia di coronavirus ha portato i prezzi del greggio a un crollo importante, poiché la domanda di petrolio è diminuita drasticamente in seguito a chiusure e restrizioni di viaggio. Le prospettive iniziali e l’incertezza sul corso della pandemia hanno portato a un disaccordo tra due dei maggiori produttori di petrolio, Russia e Arabia Saudita, all’inizio di marzo. I colloqui bilaterali tra i produttori mondiali di petrolio si sono conclusi con un accordo il 13 aprile, con la promessa di tagliare la produzione di petrolio e la speranza che questo possa aiutare a stabilizzare il prezzo del petrolio nelle prossime settimane. Tuttavia, con gli impianti di stoccaggio e le petroliere che si riempiono rapidamente, sono cresciuti i timori su dove immagazzinare il petrolio in eccesso, portando i prezzi di riferimento a prezzi record negativi tra il 20 e il 22 aprile.

Quanto va il barile di petrolio oggi?
  Su cosa investire in borsa oggi?
Torna su