Come calcolare le ore lavorabili?

Come calcolare le ore di lavoro e la paga

Ci sono fondamentalmente due modi per calcolare le ore al mese. Con i dipendenti a tempo pieno, si dovrebbe supporre che un dipendente lavorerà una settimana lavorativa di 40 ore.    Un metodo facile e veloce per calcolare le ore mensili è quello di moltiplicare 40 ore a settimana per 4 settimane, ottenendo 160 ore per il mese.

L’altro metodo fornirà il numero medio di ore di lavoro in un mese.    Le costanti note sono 40 ore alla settimana, 52 settimane all’anno e 12 mesi all’anno:    40 ore alla settimana x 52 settimane all’anno / 12 mesi all’anno = 173,33 ore medie mensili.

Ora date un’occhiata a questi risultati. Il metodo 1 indica 160 ore al mese, mentre il metodo 2 mostra 173,33 ore al mese; i valori sono diversi di 13,33 ore.    Questa può essere una differenza abbastanza significativa quando si fanno i calcoli.

A meno che non si disponga di un mese e di un anno di calendario specifici, o del numero di giorni lavorativi nel mese, può essere più appropriato usare il metodo 2 perché questo ci darà una media delle ore lavorate in un mese, mentre il metodo 1 catturerà solo quei mesi con 20 giorni lavorativi.    Date un’occhiata all’immagine qui sotto.

Come calcolare le ore lavorate a settimana

Una domanda comune che si pone spesso è “come faccio a calcolare manualmente le ore lavorate dal mio orologio?      Calcolare le ore di lavoro può essere complicato.    Oggi vorremmo spiegare come calcolare rapidamente il tuo lavoro usando la matematica di base.

  Quale PC per videoconferenze?

Ci sono vari metodi per calcolare le ore lavorate dai dipendenti.    I più comuni prevedono la registrazione dell’ora di inizio e di fine delle ore lavorate.    Alcuni datori di lavoro richiedono ai loro dipendenti di registrare le loro ore su carta, mentre altri usano un sistema di punch clock per registrare le ore.    Una volta che le ore di lavoro sono registrate, il datore di lavoro avrà bisogno di sommare i totali per il libro paga.

Qui spiegheremo come calcolare manualmente le ore lavorate.    Per fare questo, avrete bisogno di un orario di inizio e di fine. L’obiettivo è quello di determinare un’intera durata del lavoro utilizzando le ore e i minuti registrati.    Per esempio, iniziare alle 8:30 e finire alle 15:45 risulterebbe in 7 ore e 15 minuti lavorati.

Nell’esempio precedente, abbiamo spiegato come calcolare il totale delle ore lavorate per il giorno. Per determinare il salario totale del dipendente, è necessario convertire il totale delle ore e dei minuti in un formato decimale.    Una volta convertiti, puoi semplicemente moltiplicare dipendente (tempo lavorato * salario) per determinare la paga lorda.

Calcolare le ore excel

2. Inserisci i tempi nelle rispettive cellePuoi ora inserire i tempi che il tuo dipendente ha lavorato nelle rispettive celle. Assicurati che gli orari inseriti siano coerenti e facilmente calcolabili da Excel. Dopo aver inserito la data e il giorno della settimana, inserisci l’ora in cui il dipendente ha timbrato usando il formato hh:mm. Ecco un esempio di inserimento corretto degli orari di lavoro in Excel:

3. Usa una formula per calcolare le ore lavorate dal dipendenteOra che hai inserito le informazioni necessarie, puoi iniziare a calcolare quanto ha lavorato il tuo dipendente. Puoi farlo usando la funzione =SUM(D2-C2)*24 nella cella E2. Il formato della cella che mostra “Ore lavorate” dovrebbe essere impostato su “Numero” per produrre un calcolo corretto. Puoi anche formattare la cella per avere due cifre decimali quando crea il tuo numero finale. Una volta inserita questa funzione, dovreste avere le ore lavorate visualizzate nella sua cella. Ecco come apparirà:

  Cosa vuol dire back end?

4. Determinare la paga del dipendente per quel turnoSe sei interessato a calcolare la paga oraria del dipendente, puoi usare un’altra semplice funzione per trovare il calcolo. Nella cella F1, crea un nuovo segnaposto etichettato intitolato “Paga oraria”. Puoi inserire la paga oraria che il dipendente riceve nella cella F2. Puoi poi creare un nuovo titolo nella cella G1 intitolato “Importo totale della paga oraria”. Questa è la cella che calcola la paga totale del dipendente per quel turno specifico. Puoi poi cliccare sulla colonna G e impostare la funzione su “=Somma(E2*$F$2)” per calcolare automaticamente la paga che il dipendente riceverà per quel turno specifico. La tua tabella dovrebbe ora assomigliare a questa:

Come calcolare le ore lavorate al giorno

Per esempio, il FLSA non richiede ai datori di lavoro di usare orologi, schede orarie o qualsiasi altro sistema specifico di cronometraggio, ma è necessario mantenere registrazioni accurate delle ore lavorate dai dipendenti non esenti.

In questo post, vedremo i benefici dell’uso di un calcolatore di tempi di lavoro. Vedremo anche come si dovrebbero calcolare le ore lavorate al giorno e alla settimana, e il modo migliore per gestire il monitoraggio del tempo dei dipendenti nella vostra azienda.

  Quanto guadagna un rider a consegna?

Le ore di lavoro si riferiscono al tempo che un dipendente trascorre in servizio, sia nei locali del datore di lavoro che lavorando in remoto. Si tratta delle ore standard, programmate, pagate o contrattate di un dipendente, e non include gli straordinari dei dipendenti esenti.

Anche se le leggi sul salario e l’orario FLSA non specificano come i dati debbano essere raccolti e gestiti e se debba essere usata un’applicazione per la rilevazione delle presenze, la legge federale sui fogli di presenza afferma che è obbligatorio tenere un registro delle ore di lavoro dei dipendenti per i dipendenti a ore, non esenti, così come per i dipendenti salariati esenti e non esenti. Questo include le ore lavorate al giorno, gli orari di entrata e uscita, le pause, gli straordinari, i salari pagati e altre condizioni di impiego.

Come calcolare le ore lavorabili?
Torna su