Come lavorare nella supply chain?

Come iniziare una carriera nella gestione della catena di approvvigionamento

Con la laurea primaverile che incombe, gli studenti affrontano l’arduo compito di scegliere un percorso di carriera. In quale direzione andare? Avere troppe opportunità può essere tanto intimidatorio e opprimente quanto averne troppo poche. Questo è vero per i professionisti affermati che cercano un campo nuovo ma che si preoccupano dei rischi di cambiare carriera. Molti di questi futuri laureati e professionisti esperti ma “curiosi di fare carriera” dovrebbero cercare un lavoro nella gestione della supply chain.

Supply chain e logistica vanno di pari passo, ma devono essere distinti. Prima di andare a fare colloqui sulla supply chain, fai le tue ricerche e abbi una conoscenza pratica del gergo e della terminologia specifica del settore. La supply chain è una disciplina espansiva che comprende tutto, dalle materie prime ai prodotti finali. Il modello SCOR (Supply Chain Operations Reference), uno standard del settore, suddivide la catena in cinque aree specifiche di attività: pianificazione, approvvigionamento, produzione, consegna e restituzione. La logistica, l’acquisto e l’approvvigionamento sono tutti sottoinsiemi all’interno e lungo la catena di approvvigionamento.

Salario dei lavori nella catena di approvvigionamento

La gestione della catena di approvvigionamento è un campo in crescita: le recenti proiezioni del Bureau of Labor Statistics indicano che ci sarà una crescita del 5% dei posti di lavoro nel campo della gestione della catena di approvvigionamento e della logistica tra il 2018 e il 2028. E dati i recenti sviluppi globali, è probabile che la domanda di professionisti qualificati nella gestione della catena di approvvigionamento crescerà ancora più velocemente del previsto.

  Come vedere un profilo LinkedIn senza essere iscritti?

Questo significa che le prospettive di lavoro nel campo sono forti. Abbinare questo con un alto stipendio mediano (poco meno di 75.000 dollari all’anno) ed è chiaro che le carriere di gestione della catena di approvvigionamento sono una scelta intelligente per coloro che cercano di entrare in un campo con un significativo potenziale di crescita e successo. Se stai cercando di perseguire un percorso di carriera nella gestione della catena di approvvigionamento, ecco cosa dovresti sapere.

Una carriera nella gestione della catena di approvvigionamento può significare molte cose diverse. Poiché la catena di approvvigionamento può coinvolgere così tanti passi e individui diversi, i professionisti possono tenere molti tipi di lavori nella catena di approvvigionamento e avere una varietà di responsabilità, dalla gestione dell’inventario alla spedizione alle vendite.

Esempi di esperienza nella catena di approvvigionamento

Home ” Come dovrei iniziare la mia carriera nella gestione della catena di approvvigionamento? I comunicati stampa sono forniti dalle aziende così come sono e non sono stati modificati o controllati per la precisione. Qualsiasi domanda deve essere rivolta all’azienda che rilascia il comunicato.

La Supply Chain coinvolge una serie di attività che producono e distribuiscono prodotti e servizi dallo stabilimento di produzione al cliente. Cibo, vestiti, apparecchi elettronici e molti altri prodotti sono tutti accessibili attraverso la catena di approvvigionamento.

  Quanto guadagna una hostess di treno?

La definizione del ruolo di gestione della catena di approvvigionamento varia da azienda ad azienda. Questo significa che il lavoro quotidiano può differire sostanzialmente tra i datori di lavoro, a seconda dell’industria e dell’organizzazione in cui si lavora. Devi considerare le dimensioni dell’azienda così come la proprietà poiché questi fattori possono avere un impatto positivo o negativo sulla tua carriera. Nelle grandi organizzazioni, potresti dover iniziare a lavorare all’interno di un segmento o area funzionale della catena di approvvigionamento che ha molte risorse. Mentre nelle aziende più piccole, potresti dover svolgere più ruoli che forniscono un’ampia esposizione alla gestione della catena di approvvigionamento, ma ha risorse limitate e nuove idee di business. Prima di iniziare la tua carriera nella gestione della catena di approvvigionamento, è fondamentale che tu capisca a fondo i suoi requisiti e se si allinea con le tue passioni e i tuoi obiettivi.

Significato dell’esperienza nella catena di approvvigionamento

“La gestione della catena di approvvigionamento è una buona soluzione per coloro che sono interessati a un percorso di carriera che li collocherà in una posizione chiave in una società con il potenziale per avanzare a posizioni di gestione di livello superiore”, dice Cuneyt Altinoz, PhD, un membro di facoltà laureato nella Scuola di Business e Information Technology alla Purdue University Global.*

Harvard Business Review (HBR) descrive l’economia della catena di approvvigionamento come costituita da aziende che vendono prodotti (e a volte servizi) ad altre aziende, industrie e al governo. Un malinteso comune è che la catena di approvvigionamento si riferisce solo al processo di produzione, ma, in realtà, la catena di approvvigionamento comprende il flusso di beni e servizi dalle materie prime al lavoro in corso ai prodotti finiti e, infine, agli utenti finali.

  Quali sono le differenze tra outsourcing e delocalizzazione?

La catena di approvvigionamento è un termine più generale che include l’approvvigionamento dei materiali, la fornitura e il coordinamento dei materiali e delle merci in lavorazione. Può anche includere l’esternalizzazione di parti dei processi di produzione, vendita o fornitura. Per esempio, una casa automobilistica potrebbe esternalizzare la produzione di trasmissioni, un’azienda di computer potrebbe comprare i processori di base da un fornitore, e molte aziende esternalizzano il loro marketing e la pubblicità, che fanno tutti parte della catena di approvvigionamento.

Come lavorare nella supply chain?
Torna su