Come si diventa operatore umanitario?

Lavori come operatore umanitario

Le carriere umanitarie forniscono una ricca esperienza globale e ti offrono l’opportunità di diventare un leader e portare soccorso alle società di tutto il mondo. Ogni giorno, gli operatori umanitari fanno la differenza all’interno delle loro comunità mentre contribuiscono a una società globale. Dall’impatto sulla sicurezza e la prosperità del mondo attraverso i diritti umani, la conservazione dell’energia, la salute pubblica o la sicurezza alimentare, gli umanitari hanno carriere uniche e diverse.

Le organizzazioni affermate che impiegano umanitari includono la Croce Rossa Americana, i Corpi di Pace, la Banca Mondiale e le Nazioni Unite. Se stai cercando una carriera significativa per aiutare gli altri, ecco una panoramica di ciò che serve per diventare un umanitario, insieme a diversi percorsi di carriera da considerare:

Un umanitario è una persona che promuove il benessere umano attraverso riforme sociali. Lui o lei si concentra sulla protezione delle vite umane e sulla conservazione della dignità umana. Gli umanitari possono anche concentrarsi sul fornire sollievo dall’oppressione di genere, dalla discriminazione di orientamento sessuale e dalle divisioni religiose o nazionali.

Descrizione del lavoro di operatore umanitario

Quattro mesi in Myanmar, tre mesi in Yemen e poi cinque mesi in Turchia. Mentre la maggior parte di queste destinazioni sembrano il peggior incubo di molte persone, c’è un certo tipo di persona a cui queste sembrano ideali: gli operatori umanitari internazionali.

  Come chiamare un tecnico TIM?

Immaginate di vivere nella boscaglia dell’Africa sub-sahariana lavorando 10, 12 ore al giorno, a centinaia di chilometri di distanza da qualsiasi cosa assomigli a una città, di coordinare i pacchetti di aiuti per i rifugiati di guerra in luoghi non proprio sicuri, di essere il primo equipaggio a terra dopo un disastro internazionale come uno tsunami.    Le amicizie si formano velocemente quando vivi con i tuoi colleghi, passando i fine settimana ad esplorare insieme la tua nuova casa base.  Aggiungete un po’ di R & R in luoghi esotici con i compagni di lavoro, qualche settimana a casa a visitare il posto in cui siete cresciuti, e avrete uno stile di vita perfetto. Mentre uno potrebbe scegliere di investire più a lungo in un particolare paese o regione, la vita e il lavoro di un umanitario sono molto diversi dal tipico tran tran delle 9 – 5.

“Non è un settore facile in cui entrare”, dice Martha Reggiori-Wilkes, una millennial che ha lavorato con una ONG internazionale sia in Sud Sudan che in Libano. “Può sembrare una cosa piuttosto romantica da fare. E ci sono molte persone molto, molto buone che vogliono farlo”.

Aiuto umanitario

Un operatore dell’UNICEF distribuisce cibo ipercalorico durante una situazione di emergenza a Goma, nella Repubblica Democratica del Congo, nel 2008.L’aiuto umanitario è assistenza materiale e logistica alle persone che hanno bisogno di aiuto. Di solito è un aiuto a breve termine fino a quando l’aiuto a lungo termine da parte del governo e di altre istituzioni lo sostituisce. Tra le persone bisognose ci sono i senzatetto, i rifugiati e le vittime di disastri naturali, guerre e carestie. Gli aiuti umanitari sono forniti per scopi umanitari e includono disastri naturali e disastri causati dall’uomo. L’obiettivo primario dell’aiuto umanitario è quello di salvare vite, alleviare la sofferenza e mantenere la dignità umana. Può quindi essere distinto dall’aiuto allo sviluppo, che cerca di affrontare i fattori socioeconomici sottostanti che possono aver portato a una crisi o a un’emergenza. C’è un dibattito sul collegamento tra l’aiuto umanitario e gli sforzi di sviluppo, che è stato rafforzato dal vertice umanitario mondiale del 2016. Tuttavia, la confusione è vista criticamente dagli operatori del settore.[1]

  Quanto guadagna uno sviluppatore software?

Educazione degli operatori umanitari

Un operatore umanitario gestisce e sviluppa programmi di risposta alle emergenze all’interno di aree geografiche designate che sono state soggette a guerre, disastri naturali o altri problemi ambientali o di sviluppo.

Le opportunità di lavoro umanitario possono essere trovate in tutto il mondo. A seconda della natura della situazione, alcuni lavori di soccorso possono essere in luoghi pericolosi. Gli operatori umanitari sono direttamente coinvolti all’interno delle comunità, dando supporto pratico in aree come l’istruzione, l’assistenza sanitaria e gli alloggi. Altri compiti ruotano intorno alla pianificazione, all’amministrazione e all’implementazione dei progetti.

Molti ruoli di aiuto internazionale per i laureati sono su base volontaria e le tue spese sono solitamente coperte – voli, alloggio e spese vive. In alcuni enti di beneficenza internazionali, ci si aspetta che i laureati raccolgano fondi in anticipo e che portino un contributo all’organizzazione quando iniziano il tirocinio. I ruoli retribuiti nello sviluppo all’estero di solito arrivano solo dopo tre o quattro anni di esperienza.

  Come studiare e lavorare full time?

L’ingresso è aperto a lauree di tutte le discipline. Le qualifiche di primo soccorso e di gestione possono essere estremamente utili. Corsi approvati sono forniti da varie organizzazioni nella Repubblica d’Irlanda e nell’Irlanda del Nord.

Come si diventa operatore umanitario?
Torna su