Cosa chiedono al colloquio Amazon?

Informazioni su amazon

Veloce: quanti lati ha un cerchio? Come si fa a sollevare un elefante con una sola mano? E come si chiamava il presidente nel 1992? Se ti stai preparando per un colloquio, potresti pensare di doverti preparare a domande a trabocchetto come queste. In Amazon, non è così. Anche se le aziende tecnologiche hanno la reputazione di lanciare rompicapi durante il processo di intervista, qui facciamo le cose un po’ diversamente: “Vogliamo aiutare i candidati a dare il meglio di sé”, ha detto Stacy Milgate, Senior Client Lead, Amazon Web Services. “Il nostro processo di intervista è orientato alla ricerca di veri esempi del lavoro che avete svolto. “Il nostro approccio all’intervista, incentrato sul candidato, significa che faremo del nostro meglio per porre domande giuste e fornire strumenti e risorse per aiutarvi. Se sei pronto a iniziare, ecco 11 consigli per preparare il tuo prossimo colloquio con Amazon.

Domande da porre al responsabile delle assunzioni

Il fondatore e amministratore delegato di Amazon, Jeff Bezos, ritiene che la risposta a queste tre domande aiuti i responsabili delle assunzioni a individuare nuovi talenti che soddisfino i rigorosi standard dell’azienda, il che a sua volta migliorerà il pool complessivo di talenti nel lungo periodo. Bezos stesso è stato molto presente nel processo di assunzione di Amazon, intervistando personalmente ogni singolo dipendente nei primi anni di Amazon, secondo la rivista Wired.

  Come lavorare in tribunale come criminologo?

Quindi, se siete diretti in una sessione di domande e risposte di Amazon, sappiate che ogni domanda che il vostro reclutatore fa è un tentativo di determinare come ve la cavate su questi tre punti. Ecco 10 domande che ti potrebbero essere poste:

L’intervistatore vuole vedere se puoi pensare fuori dagli schemi. Considera di condividere un aneddoto personale che mostri come hai trovato una soluzione creativa a un problema del cliente, migliorato un processo interno o fatto una vendita con una strategia innovativa.

Sa ammettere gli errori? Sei un giocatore di squadra? Questo è quello che il reclutatore vuole sapere. La maggior parte di noi ha commesso diversi errori, ma scegline uno in cui ti sei scusato e sei riuscito a rimediare con successo, e lascia che sia il fulcro della tua storia. Non dite MAI che non avete dovuto chiedere scusa – vi fa apparire arroganti.

Domande da porre in un colloquio

Assicurati di prepararti per il tuo colloquio con Amazon. Ottenere un colloquio con Amazon potrebbe sembrare una delle cose più eccitanti – e intimidatorie – che ti possano capitare. Amazon, come la maggior parte delle organizzazioni, si impegna molto nell’assumere le persone giuste per le loro posizioni aperte. Come l’amministratore delegato Jeff Bezos ha condiviso una volta: “Preferirei intervistare 50 persone e non assumere nessuno piuttosto che assumere la persona sbagliata”.

  Quanto si guadagna con Glovo al mese?

Le domande del colloquio comportamentale si concentrano sul comportamento passato come indicazione del futuro successo lavorativo, mentre le domande del colloquio situazionale chiedono come gestiresti una serie di situazioni ipotetiche. Con queste domande, puoi anche attingere da esperienze passate per rispondere come gestiresti la situazione ipotetica oggi o in futuro.

Da lì, è possibile suddividere ulteriormente le domande del colloquio comportamentale e situazionale in competenze, come la leadership e la comunicazione.  Usare il metodo STAR durante un colloquio è un approccio eccellente per rispondere a questo tipo di domande.

È probabile che ti venga posta questa domanda indipendentemente dalla posizione per la quale stai facendo il colloquio, specialmente con la riduzione dei costi e il restringimento che sono priorità assolute per una società come Amazon. C’è davvero un solo modo per rispondere a questa domanda che parla di onestà, integrità, fiducia e leadership:

Domande sul colloquio sui principi di leadership di Amazon

I leader sono proprietari. Pensano a lungo termine e non sacrificano il valore a lungo termine per risultati a breve termine. Agiscono per conto dell’intera azienda, al di là del loro team. Non dicono mai “questo non è il mio lavoro”.

I leader si aspettano e richiedono innovazione e invenzione dai loro team e trovano sempre modi per semplificare. Sono attenti all’esterno, cercano nuove idee dappertutto e non sono limitati dal “non inventato qui”. Facendo cose nuove, accettano di poter essere fraintesi per lunghi periodi di tempo.

  Quanto guadagna un full stack developer?

I leader alzano l’asticella delle prestazioni ad ogni assunzione e promozione. Riconoscono i talenti eccezionali e li spostano volentieri all’interno dell’organizzazione. I leader sviluppano i leader e prendono sul serio il loro ruolo di coaching degli altri. Lavoriamo per conto delle nostre persone per inventare meccanismi di sviluppo come Career Choice.

I leader hanno standard incessantemente elevati – molte persone possono pensare che questi standard siano irragionevolmente alti. I leader alzano continuamente l’asticella e spingono i loro team a fornire prodotti, servizi e processi di alta qualità. I leader si assicurano che i difetti non vengano spediti a valle e che i problemi vengano risolti in modo che restino tali.

Cosa chiedono al colloquio Amazon?
Torna su