Cosa fa un laureato in Risorse Umane?

Cosa fa un laureato in Risorse Umane?

Offerte di lavoro per laureati in Hr

Un posto di lavoro in continua evoluzione richiede leader dinamici in grado di abbracciare le interruzioni, sostenere iniziative strategiche e incarnare i principi che fanno progredire le aziende, le loro missioni e i loro dipendenti.  Il capitale umano è diventato la fonte primaria per un vantaggio competitivo sostenibile per le organizzazioni di tutto il mondo.

Questo panorama è al centro dei nuovi miglioramenti del programma per una laurea MHRM semplificata al Fisher College of Business. Gli studenti a tempo pieno e part-time navigano nel miglior curriculum MHRM guadagnando le conoscenze e le competenze richieste per guidare qualsiasi organizzazione. Per saperne di più su questi cambiamenti innovativi.

Contatta direttamente il Graduate Programs Office della Fisher per programmare attività on-campus come incontri di persona, visite in classe e tour del campus. Faremo del nostro meglio per accogliere la tua richiesta di persona o virtualmente entro le linee guida dell’università – Safe and Healthy Buckeyes.

Descrizione del lavoro del laureato in Risorse Umane

La maggior parte di noi ha familiarità con i manager delle risorse umane (HR) dalla nostra vita professionale. I manager delle risorse umane spesso supervisionano le nostre assunzioni, i pagamenti, i problemi sul posto di lavoro e le partenze dal nostro lavoro. Più in generale, i manager delle risorse umane pianificano, dirigono e coordinano le funzioni amministrative di un’organizzazione. Può essere economicamente e personalmente gratificante, il che potrebbe portarvi a chiedervi: Come si diventa un HR manager? Qui di seguito, abbiamo analizzato il processo passo dopo passo, coprendo l’istruzione, l’esperienza professionale e le altre qualifiche necessarie per diventare un manager delle risorse umane.

  Cosa si intende per consenso ai sensi del GDPR?

Secondo la guida del Bureau of Labor Statistics (BLS) per i manager delle risorse umane, il grado di ingresso necessario per diventare un manager delle risorse umane è una laurea in risorse umane o un campo correlato, come finanza, gestione aziendale, istruzione o tecnologia dell’informazione. Detto questo, il BLS riconosce anche che le posizioni di livello superiore richiedono un master in risorse umane, relazioni di lavoro o amministrazione aziendale. Inoltre, il BLS nota che la certificazione, anche se volontaria, può essere vantaggiosa per le prospettive di impiego di un manager delle risorse umane. La Society for Human Resource Management, che offre questo tipo di certificazione, dice che quelli con un master in una laurea legata alle risorse umane possono ottenere la certificazione fino a due anni più velocemente di quelli con un semplice diploma di laurea.

Competenze Hr

La gestione delle risorse umane (HRM) è una componente essenziale di quasi tutte le aziende e organizzazioni. I professionisti delle risorse umane non hanno solo il compito di stare al passo con le mutevoli leggi sull’occupazione e le politiche assicurative, ma devono anche fungere da collegamento tra la direzione e i dipendenti e da difensori dei dipendenti.

Se stai pensando di intraprendere una carriera nella gestione delle risorse umane, è utile capire le molte sfaccettature del lavoro. Continuate a leggere per scoprire cos’è la gestione delle risorse umane e date un’occhiata alle carriere, alle competenze e alle tendenze che riguardano questo campo.

  Come proteggere il parquet dalle sedie?

La gestione delle risorse umane, spesso abbreviata in HRM o HR, è una funzione organizzativa che si concentra sulla gestione strategica dei suoi dipendenti. Nel mondo degli affari di oggi, la relazione tra un’organizzazione e il suo dipartimento di risorse umane è una partnership strategica.

“Il ruolo tradizionale delle risorse umane sta cambiando molto rapidamente”, aggiunge Carl Zangerl, direttore di facoltà del programma. “In molte organizzazioni ora, l’aspettativa è che il team delle risorse umane sia davvero un partner commerciale [con un focus specializzato sulla] distribuzione, la formazione, il coinvolgimento e l’ottenimento della massima produttività dalle loro persone”.

Cosa fanno le risorse umane

Cerca posizioni che richiedano un livello di responsabilità e che migliorino le tue capacità interpersonali. Le opportunità di gestione o supervisione dovrebbero essere abbracciate in quanto ti daranno una visione dei processi delle risorse umane, come la gestione delle lamentele e delle procedure disciplinari.

Ogni grande organizzazione ha un dipartimento HR, il che significa che le opportunità per i laureati in HRM sono abbondanti in numerosi settori diversi come la sanità, l’istruzione, il turismo, le autorità locali, le banche, la finanza, l’ingegneria e i media.

Molti laureati in HRM perseguiranno un diploma post-laurea nel campo. Si raccomanda di scegliere un corso approvato dal Chartered Institute of Professional Development (CIPD), che ti permetterà di richiedere l’affiliazione professionale al CIPD.

  Cosa fare con master in Risorse Umane?

Da questo punto si può intraprendere la ricerca attraverso un master e poi perseguire un dottorato. Le aree di ricerca rilevanti includono diritto del lavoro, gestione delle risorse umane, sociologia del lavoro e comportamento organizzativo.

La tecnologia nelle banche, nelle compagnie di assicurazione e in altre organizzazioni finanziarie è molto più di una funzione di supporto. È spesso all’avanguardia del cambiamento e dell’innovazione, rendendo il settore fintech un’area eccitante per i laureati tecnologici con un interesse per la finanza in cui iniziare la loro carriera.

Cosa fa un laureato in Risorse Umane?
Torna su