Cosa si intende per Cold Chain?

Chi attrezzature per la catena del freddo

La logistica della catena del freddo è la tecnologia e il processo che permette il trasporto sicuro di merci e prodotti sensibili alla temperatura lungo la catena di approvvigionamento. Si basa molto sulla scienza per valutare e accomodare il legame tra temperatura e deperibilità.

Mentre l’idea del trasporto è un concetto relativamente nuovo, il trasporto di prodotti sensibili alla temperatura risale davvero alla fine del 1700, quando il ghiaccio veniva usato dagli inglesi per evitare che il pesce si rovinasse. Alla fine del 1800, fu usato anche per trasportare prodotti deperibili. I prodotti lattiero-caseari venivano trasportati dalle zone rurali a quelle urbane per essere venduti, e a causa della carenza di produzione di carne in Europa, il Sud America inviava carne congelata in Francia e Australia, mentre la Nuova Zelanda la inviava in Gran Bretagna. La tecnologia della catena del freddo è sempre stata, e continuerà ad essere, estremamente importante per il commercio globale.

Il trasporto della catena del freddo si basa su diversi metodi per mantenere le merci alla giusta temperatura. Quanto è lungo il trasporto, la dimensione della spedizione imballata e la stagionalità sono tutti fattori che influenzano il metodo utilizzato.

  Chi rilascia il certificato di continuazione infortunio?

Definizione di catena del freddo secondo chi

La catena del freddo è un insieme di regole e procedure che assicurano la corretta conservazione e distribuzione dei vaccini ai servizi sanitari dal livello nazionale a quello locale. La catena del freddo è interconnessa con attrezzature di refrigerazione che permettono di conservare i vaccini alle temperature raccomandate per mantenere la loro efficacia.

La catena di approvvigionamento è la distribuzione di vaccini e altri input del programma di immunizzazione che seguono un programma di spedizioni stabilito per assicurare che ogni struttura sanitaria riceva i suoi vaccini e input al momento giusto, nella giusta quantità, nelle giuste condizioni e temperature.

A seconda del tipo di vaccino ci sono due intervalli di temperatura per la conservazione: I vaccini che sono sensibili al congelamento dovrebbero essere conservati a temperature comprese tra 2°C e 8°C. I vaccini prodotti con ceppi virali e/o liofilizzati possono essere conservati a temperature comprese tra -15°C e -25°C. La seguente tabella riassume i vaccini, il periodo di conservazione e le temperature in base al livello operativo della catena del freddo:

Temperatura della catena del freddo

Consegnare i vaccini in ogni angolo del mondo è un’impresa complessa. Ci vuole una catena di eventi precisamente coordinati in ambienti a temperatura controllata per conservare, gestire e trasportare questi prodotti salvavita. Questa è chiamata catena del freddo.

  Come si fa a diventare padroncini?

I vaccini devono essere conservati continuamente in un intervallo di temperatura limitato – dal momento in cui vengono prodotti fino al momento della vaccinazione. Questo perché temperature troppo alte o troppo basse possono far perdere al vaccino la sua potenza (la sua capacità di proteggere dalla malattia). Una volta che un vaccino perde la sua potenza, non può essere recuperato o ripristinato.

Le attrezzature per la conservazione e il trasporto come le celle frigorifere, i frigoriferi, i congelatori, le scatole fredde e i trasportatori di vaccini devono essere conformi agli standard di prestazione definiti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Anche le procedure di gestione delle scorte devono seguire le linee guida dell’OMS specifiche per ogni tipo di vaccino.

Tipi di catena del freddo

Un vaccino è, ovviamente, un prodotto biologico. Se diventa troppo caldo o troppo freddo (alcune formulazioni di vaccino devono essere protette dal congelamento), i principi attivi possono degradarsi e diventare meno efficaci. Una volta che una dose di vaccino è prodotta, deve essere trasportata ai programmi di immunizzazione, alle cliniche e ai centri sanitari di tutto il mondo, e poi rimanere vitale fino a quando è necessario. Quindi, la catena del freddo dei vaccini è una rete globale di celle frigorifere, congelatori, frigoriferi, scatole fredde e trasportatori (come quello mostrato sopra) che mantengono i vaccini alla giusta temperatura durante ogni anello del lungo viaggio dalla linea di produzione alla siringa.

Cosa si intende per Cold Chain?
  Quali caratteristiche deve avere un computer per essere buono?
Torna su