Quante persone ha aiutato Medici senza frontiere?

Medici senza frontiere fatti

Mentre riflettiamo sui tumultuosi eventi del 2018, a volte è difficile credere a ciò che i nostri team sono riusciti a realizzare di fronte a innumerevoli ostacoli per consegnare aiuti medici umanitari salvavita.

Entrambi stiamo prendendo il timone di Medici Senza Frontiere negli Stati Uniti in un momento critico, quando molte persone qui e all’estero si stanno rivolgendo verso l’interno e si allontanano dalla sofferenza. In momenti come questo, siamo ancora più grati ai nostri sostenitori che stanno con noi mentre forniamo assistenza alle persone che ne hanno più bisogno, compresi i rifugiati, i richiedenti asilo e i migranti.

Ogni giorno i nostri team curano le persone ferite dalle dure politiche di contenimento e dissuasione dell’immigrazione. Ci occupiamo di persone intrappolate in luoghi pericolosi lungo il confine settentrionale del Messico con gli Stati Uniti, nelle prigioni delle isole della Grecia e nei terribili centri di detenzione della Libia. Sempre più spesso vediamo che i migranti e i richiedenti asilo sono trattati come criminali e che il nostro lavoro è direttamente minacciato dalla criminalizzazione degli aiuti umanitari.

Medici senza frontiere presidente

Dopo che la rivolta del maggio ’68 irruppe sui loro schermi televisivi in bianco e nero, il pubblico francese vide presto altre immagini più spaventose. Per la prima volta, la televisione trasmise scene di bambini che morivano di fame in angoli remoti del mondo.

  Che cosa comporta la rinuncia agli studi universitari?

Nel sud della Nigeria, la provincia del Biafra si era separata. Questo minuscolo territorio era circondato dall’esercito nigeriano e il popolo biafrano era decimato dalla carestia. La Croce Rossa francese lanciò un appello per i volontari.

Per un certo numero di anni, Max Recamier e Pascal Greletty-Bosviel, medici volontari del Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) a Ginevra, erano intervenuti regolarmente nei conflitti armati.

“Contrariamente alla credenza popolare, la Croce Rossa non è affatto un’organizzazione medica”, dice Max Recamier. “Pascal ed io eravamo gli unici due medici che conoscevano per via della nostra precedente missione nello Yemen, così ci chiesero di trovare dei medici per il CICR. Il primo a offrirsi volontario è stato Bernard Kouchner, che era molto più giovane di me; stava finendo i suoi studi e non aveva ancora finito la sua tesi, ma si è offerto volontario per andare là”.

Rapporto annuale 2020 di Medici senza frontiere

I nostri team hanno lavorato in prima linea in alcune delle peggiori crisi umanitarie del mondo, fornendo cure mediche urgentemente necessarie alle persone colpite da conflitti, disastri, malattie e abbandono. Tra i punti salienti delle nostre attività nel 2018 ci sono state 309.500 nascite assistite, 24.900 persone che hanno ricevuto cure mediche per la violenza sessuale e più di 2 milioni di casi di malaria trattati.

Tutte le cifre finanziarie di cui sopra sono state convertite da euro a dollari canadesi, utilizzando il tasso di cambio medio annuale della Bank of Canada per il 2018: 1 euro = 1,5302 CAD. Per le cifre originali in euro dal Rapporto di attività internazionale 2018 di MSF, visitare msf.org.

  Cosa si può fare con una laurea in criminologia?

Come parte dello sforzo di MSF per garantire la nostra indipendenza e rafforzare il legame dell’organizzazione con la società, ci sforziamo di mantenere un alto livello di reddito privato. Nel 2018, il 95% delle entrate di MSF proveniva da fonti private. Le agenzie istituzionali pubbliche che hanno fornito finanziamenti a MSF includono, tra gli altri, i governi di Canada, Giappone e Svizzera, il Fondo Globale e lo Strumento internazionale per l’acquisto di farmaci (UNITAID).

In quanti paesi opera Medici senza frontiere

I principi e le linee guida operative di MSF sono evidenziati nella sua Carta,[5] nei Principi di Chantilly e nel successivo Accordo di La Mancha.[6] La governance è trattata nella Sezione 2 della parte dedicata alle Regole di questo documento finale. MSF ha una struttura associativa, dove le decisioni operative sono prese, in gran parte in modo indipendente, dai cinque centri operativi (Amsterdam, Barcellona-Atene, Bruxelles, Ginevra e Parigi). Le politiche comuni sulle questioni fondamentali sono coordinate dal Consiglio Internazionale, in cui ciascuna delle 24 sezioni (uffici nazionali) è rappresentata. Il Consiglio Internazionale si riunisce a Ginevra, Svizzera, dove ha sede anche l’Ufficio Internazionale, che coordina le attività internazionali comuni ai centri operativi.

MSF ha lo status consultivo generale presso il Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite. Ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace 1999 in riconoscimento dei continui sforzi dei suoi membri per fornire assistenza medica nelle crisi acute, così come per aumentare la consapevolezza internazionale dei potenziali disastri umanitari.[7] James Orbinski, che all’epoca era il presidente dell’organizzazione, ha accettato il premio a nome di MSF. Prima di questo, MSF ha ricevuto anche il Premio per la pace di Seul del 1996.[8] Christos Christou è succeduto a Joanne Liu come presidente internazionale nel giugno 2019.[9]

Quante persone ha aiutato Medici senza frontiere?
  Cosa si può fare con una laurea in ingegneria biomedica?
Torna su