Quanto guadagna un corriere con partita IVA?

Aliquote IVA eu

Hai un lavoro autonomo a bassa retribuzione e stai pensando di registrarti all’IVA? Pubblicato il 6 novembre 2019Sei un corriere, un autista di consegne, un tassista o qualcosa di simile? Potresti aver sentito dire che puoi far pagare di più i tuoi servizi se ti registri volontariamente all’IVA o che puoi rafforzare i tuoi guadagni nell’ambito del regime IVA forfettario. Ma l’IVA è una tassa complessa – qualsiasi “beneficio” ci sia nell’entrare nel regime dell’IVA può essere completamente cancellato dalle spese di contabilità o dalle penalità per aver sbagliato. Entrare volontariamente nel regime IVA non è quindi qualcosa da intraprendere alla leggera – specialmente se si tratta solo di un ruolo a breve termine o stagionale!

Questo è abbastanza confuso e se vuoi candidarti per un lavoro del genere, potresti avere alcune domande in testa. Significa che il vero tasso di pagamento è di 150 sterline o qualcos’altro? Riuscirai a tenerti in tasca l’intero importo? Devi essere registrato all’IVA per richiedere il tasso di pagamento di 150 sterline? Perché l’annuncio di lavoro presuppone che siate già registrati all’IVA? L’annuncio di lavoro sta solo cercando di mascherare un tasso di pagamento altrimenti più basso?

Registrazione IVA in Svezia

In primo luogo, come già detto, l’IVA è imposta in diverse fasi del processo di produzione, così come nel punto di vendita. L’imposta sulle vendite, come dice il nome, deve essere pagata solo quando un bene viene venduto al consumatore.

  Come pubblicizzare un annuncio?

Le regole per l’addebito e la riscossione dell’IVA sono diverse ovunque. A seconda delle regole del paese in cui si opera o si vende, si può essere in grado di recuperare l’IVA attraverso certi meccanismi.

Prodotti diversi attraggono diversi obblighi IVA in alcuni paesi. Molte giurisdizioni applicano aliquote IVA più basse per articoli necessari, o per beni o servizi che soddisfano qualche obiettivo sociale o economico. Un esempio di questo sono i libri.

Alcuni paesi fanno una distinzione tra la raccolta e la consegna quando si tratta di IVA. Il Regno Unito ce ne dà un esempio. Quando un cliente ritira il suo acquisto, e non è un consumatore, l’IVA può essere ad aliquota zero per la transazione.

L’aliquota applicata varia considerevolmente da paese a paese. Molti paesi hanno un’aliquota IVA trascurabile dell’1-2%, mentre altri fanno pagare più del 20%. L’aliquota IVA più alta del mondo è applicata in Ungheria (27%).

IVA in Svezia

Se siete in affari, di solito potete dedurre l’IVA che avete pagato sui vostri acquisti aziendali dall’IVA che addebitate ai vostri clienti; poi dovete solo pagare la differenza alle autorità fiscali, e riportare questi importi nella vostra dichiarazione IVA periodica.

Normalmente, se sei registrato per l’IVA e fai vendite ad altre imprese, devi emettere una fattura IVA – in forma cartacea o elettronica. L’IVA viene normalmente aggiunta al prezzo dei beni o dei servizi sulla tua fattura.

  Quale lavoro può dare un 15 enne?

Per esempio, se fornisci un servizio a un’altra azienda, che non si trova nello stesso paese dell’UE in cui ha sede la tua azienda, l’IVA non apparirà sulla tua fattura. Questo non significa che il servizio non sia soggetto a IVA, ma solo che l’IVA sarà contabilizzata e pagata direttamente dal vostro partner commerciale nell’altro paese dell’UE.

Importazione dell’iva in Svezia

Tuttavia, se avete sede al di fuori del Regno Unito e vendete e spedite merci ad acquirenti del Regno Unito, dovreste leggere Import VAT on Parcels you sell to UK buyers (VAT notice 1003) che stabilisce come pagare l’IVA all’importazione su tali merci.

I servizi postali forniti dal Royal Mail Group Limited nell’ambito del suo mandato di fornitore del servizio postale universale nel Regno Unito sono esenti da IVA se sono soggetti al controllo dei prezzi e della regolamentazione. Questa esenzione non si estende a servizi simili forniti dalla Royal Mail o da altri fornitori.

L’acquisto di francobolli inutilizzati non è soggetto all’IVA, come spiegato nell’avviso IVA 701/8: francobolli e forniture filateliche. Ma se qualsiasi spesa di consegna che fate ai vostri clienti include il costo dei francobolli che acquistate dal Post Office, potreste dover addebitare l’IVA sull’intero importo, compreso il costo di quei francobolli.

  Cosa posso fare con la laurea in criminologia?

Se i beni vengono consegnati a un cliente e il prezzo include un importo per questo servizio, si tratta di una fornitura di beni consegnati. Il modo in cui qualsiasi costo di consegna viene trattato ai fini dell’IVA dipende dalle circostanze in cui i beni vengono forniti. Se fornite servizi di marketing diretto che comportano la distribuzione di materiale stampato, fate riferimento alla sezione 3 di questo avviso.

Quanto guadagna un corriere con partita IVA?
Torna su