Quanto prende un rettificatore?

Raddrizzatore a onda piena

Dana HooshmandRider, hacker e autodidatta di tutto. Ho vissuto in una dozzina di paesi, parlo quasi altrettante lingue, so sollevare una moto, fare un ottimo cappuccino e fare un grande trucco con le carte.

Se hai un forcellone monobraccio e non vuoi comprare un cavalletto specializzato per il paddock, ecco un hack veloce per evitare di farlo.5 CommentsLeave a Reply Cancel replyYour email address will not be published. I campi obbligatori sono contrassegnati *Commento *Nome *Email *Sito web Salva il mio nome, email e sito web in questo browser per la prossima volta che commento.

Raddrizzatore deutsch

Avere un regolatore raddrizzatore funzionante è uno degli elementi chiave per mantenere una moto sana e affidabile.  Il regolatore raddrizzatore converte la corrente alternata in corrente continua permettendo all’alternatore di caricare la batteria e controlla la quantità di energia fornita alla batteria. Senza un regolatore-raddrizzatore funzionante, il risultato sarebbe una batteria debole, morta o sovraccarica. Nel caso in cui si riscontrino questi sintomi, un multimetro digitale può essere utilizzato per testare la funzione del raddrizzatore. Questo tester portatile permette di testare la tensione e aiuterà a determinare se il raddrizzatore deve essere sostituito.

Impostare il multimetro per misurare la tensione CC e collegare i cavi positivo e negativo ai terminali corrispondenti della batteria. La tua batteria dovrebbe essere carica, dandoti una lettura di circa 12,5-12,9 volt DC (controlla le specifiche della tua particolare batteria per i numeri esatti).

  Cosa serve per allacciare Internet a casa?

Se le letture non sono all’interno della gamma normale, è il momento di iniziare a testare i componenti del sistema di carica. Ricks Motorsport Electrics offre i raddrizzatori-regolatori OEM più affidabili del settore, compresa una linea completa progettata esclusivamente per funzionare anche con le batterie agli ioni di litio. Clicca qui per saperne di più.

Sintomi del raddrizzatore della moto

Avere un regolatore raddrizzatore funzionante è uno degli elementi chiave per mantenere una moto sana e affidabile.  Il regolatore raddrizzatore converte l’energia AC in DC permettendo all’alternatore di caricare la batteria e controlla la quantità di energia fornita alla batteria. Senza un regolatore-raddrizzatore funzionante, il risultato sarebbe una batteria debole, morta o sovraccarica. Nel caso in cui si riscontrino questi sintomi, è possibile utilizzare un multimetro digitale per testare la funzione del raddrizzatore. Questo tester portatile permette di testare la tensione e aiuterà a determinare se il raddrizzatore deve essere sostituito.

Impostare il multimetro per misurare la tensione CC e collegare i cavi positivo e negativo ai terminali corrispondenti della batteria. La tua batteria dovrebbe essere carica, dandoti una lettura di circa 12,5-12,9 volt DC (controlla le specifiche della tua particolare batteria per i numeri esatti).

  Che materiale è CNC?

Se le letture non sono all’interno della gamma normale, è il momento di iniziare a testare i componenti del sistema di carica. Ricks Motorsport Electrics offre i raddrizzatori-regolatori OEM più affidabili del settore, compresa una linea completa progettata esclusivamente per funzionare anche con le batterie agli ioni di litio. Clicca qui per saperne di più.

Schema del raddrizzatore della motocicletta

Il raddrizzatore del regolatore è un’unità combinata. Fa la parte di raddrizzamento e la parte di regolazione. Fa parte di un sistema di carica della batteria. Di solito riceve un’alimentazione AC dalla bobina dello statore del generatore (alternatore). La maggior parte dei moderni raddrizzatori e statori del regolatore formano un sistema trifase, quindi ci sono tre fili provenienti dallo statore che alimentano il raddrizzatore del regolatore. Il raddrizzatore del regolatore raddrizza la tensione, cioè trasforma la tensione da AC in una DC ondulata. La tensione è poi regolata; la tensione è limitata a un massimo di circa 14,5 volt e alimenta questa corrente continua regolata alla batteria. Ci sono anche alcuni raddrizzatori monofase che svolgono una funzione simile, ma ci sono solo due fili che arrivano dallo statore al raddrizzatore regolatore che poi viene alimentato alla batteria nello stesso modo del sistema trifase. Perché ci sono due sistemi diversi? Il trifase è più efficiente e il monofase è più economico da produrre.

  Cosa sono le categorie EP?

1) Alternatore a rotore a magneti permanenti (PMR) – Questo ha magneti permanenti che ruotano con il motore (rotore), all’interno o intorno a una serie di bobine avvolte (statore) per produrre energia. Sono disponibili in varie forme e dimensioni. Alcuni hanno due fili di uscita (monofase), ma la maggior parte ne ha tre (trifase).

Quanto prende un rettificatore?
Torna su