Cosa succede se non si fa la dialisi?

Trattamento di dialisi mancato

Il modo in cui la dialisi è normalmente programmata negli ospedali lascia un vuoto che può essere dannoso per la salute dei pazienti renali. Se, inoltre, i pazienti perdono una sessione programmata, i rischi di ricovero in ospedale o di morte aumentano drammaticamente.

Quando i reni di qualcuno non funzionano correttamente, i prodotti di scarto e i liquidi possono accumularsi a livelli pericolosi nel sangue. Le persone con insufficienza renale possono avere bisogno della dialisi, che significa deviare il loro sangue verso una macchina per essere pulito. La procedura dura circa quattro ore e viene ripetuta tre volte alla settimana.

Le persone che ricevono la dialisi hanno un programma regolare di appuntamenti. Di solito ricevono la dialisi o il lunedì/mercoledì/venerdì, o il martedì/giovedì/sabato. Anche se frequentano tutte le sessioni, hanno un periodo di due giorni senza dialisi. Una nuova ricerca ha trovato un aumento dei ricoveri ospedalieri e dei decessi associati a questa interruzione del trattamento.

Se i pazienti perdono una sessione programmata, i gravi rischi per la salute aumentano drammaticamente. La ricerca ha scoperto che è più dannoso se i pazienti saltano la prima o l’ultima sessione del ciclo settimanale. Quando ciò accade, essi passano effettivamente quattro giorni senza dialisi.

Sintomi della mancata dialisi

Potreste voler avere voce in capitolo in questa decisione, o potreste semplicemente voler seguire le raccomandazioni del vostro medico. In entrambi i casi, queste informazioni vi aiuteranno a capire quali sono le vostre scelte in modo da poterne parlare con il vostro medico.

  Come calcolare la pensione agricola?

Storie personali su come considerare l’inizio della dialisi Queste storie sono basate su informazioni raccolte da professionisti della salute e consumatori. Possono essere utili per prendere importanti decisioni sulla salute.

Voglio fare la dialisi, perché non sono pronto a morire. Mi sento ancora giovane. Ho un sacco di cose che voglio ancora fare nella mia vita. Voglio lavorare ai miei progetti di artigianato e passare più tempo con i miei nipoti. Teresa, a 60 anni ho altri problemi di salute. Ho avuto attacchi di cuore e ho anche un’insufficienza cardiaca. Non credo che la dialisi mi darà molto più tempo. Sento di aver avuto una buona vita. Sono pronto ad andare quando sarà il mio momento. Stan, 72 anni So che passerò molto tempo in dialisi. Ma lì posso leggere. E amo scrivere lettere alla famiglia e agli amici. Il mio compagno può venire a volte e passare un po’ di tempo con me, e forse posso farmi degli amici al centro di dialisi. Raul, 62 anni Voglio passare il tempo che mi rimane con la mia famiglia, senza fare la dialisi. Mia figlia ha detto che posso venire a vivere con lei, così posso passare più tempo con lei e suo marito. Helen, età 83

Cosa succede se salta la dialisi per una settimana

Per molte persone con insufficienza renale, la dialisi o un trapianto di rene permette loro di vivere più a lungo e di godersi la qualità della vita. Tuttavia, questo potrebbe non essere il caso per tutti e ogni persona ha il diritto di scegliere come – o se – vuole ricevere il trattamento per la malattia renale cronica. Senza dialisi o un trapianto di rene, una volta che una persona con malattia renale raggiunge lo stadio 5 (malattia renale allo stadio finale o ESRD), le tossine si accumulano nel corpo e la morte arriva di solito entro poche settimane.

  Cosa significa certificato di stipendio?

La decisione di interrompere il trattamento dovrebbe essere una scelta informata e volontaria. Gli esperti raccomandano ai pazienti di parlare con i loro medici e con un assistente sociale o un terapeuta per capire le loro scelte e sapere cosa aspettarsi.

Gli studi hanno dimostrato che le persone che hanno più probabilità di ritirarsi dalla dialisi sono più anziane e vivono in case di cura. Spesso hanno problemi di salute oltre alla malattia renale, e soffrono di dolori più forti. Di solito hanno limitazioni fisiche che limitano le normali attività quotidiane.

Se una persona cara decide di interrompere la dialisi, è importante che i familiari cerchino di capire e rispettare questa decisione. Il team di trattamento del paziente dovrebbe essere disponibile per assicurarsi che il paziente e i membri della famiglia comprendano gli effetti della decisione.

Cosa succede se si sceglie di non fare la dialisi

Se c’è una cosa che è prevedibile nella vita di un paziente in dialisi, è il programma di trattamento. I pazienti che sono trattati in un centro, in genere vanno tre volte a settimana per circa quattro ore di emodialisi ogni volta.

Ariel: Quando ho saputo quanto grave sarebbe stata la tempesta, ho capito che dovevo prepararmi per l’uragano. Sapevo che avrei avuto bisogno di pane e di cibo che potevo mangiare con la mia dieta renale. Ma quando sono andata al negozio, praticamente tutto era sparito. Tutto il pane, tutta l’acqua. Quindi ero molto limitato in quello che potevo prendere e gli alimenti che mi è permesso mangiare come paziente in dialisi non erano disponibili. Non ero in grado di avere pane, o burro d’arachidi e gelatina. Dovevo andare a prendere gli snack e i prodotti surgelati che erano rimasti.

  Che cosè liscrizione alla previdenza obbligatoria?

Ariel: Sì, la mia casa è stata allagata, e in questo momento non sono in grado di viverci a causa della muffa e del cattivo odore. In realtà non mi aspettavo che il mio appartamento si allagasse perché la zona in cui vivo non si allaga di solito. Ho dovuto andarmene e andare a casa di un amico. Sono stato grato di non essere dovuto andare in un rifugio.

Cosa succede se non si fa la dialisi?
Torna su