Dove è meglio lasciare il TFR?

Si ha diritto alla liquidazione se ci si dimette

A causa delle loro gravi conseguenze, i licenziamenti devono essere dichiarati in modo chiaro e inequivocabile. La volontà di porre fine a un rapporto di lavoro, e il momento in cui deve finire, devono quindi essere dichiarati con assoluta chiarezza nella comunicazione di licenziamento.

La cessazione del rapporto di lavoro tramite licenziamento o accordo di cessazione deve essere in forma scritta per essere valida. Il requisito legale della forma scritta non può essere derogato dal contratto di lavoro, dal contratto collettivo di lavoro o dal contratto di lavoro. Un licenziamento che presenta dei vizi di forma è nullo e non può essere rimediato.

Il datore di lavoro deve rispettare il periodo di preavviso applicabile quando termina il rapporto di lavoro. Il periodo di preavviso di base per il licenziamento è di quattro settimane a partire dal 15 o dall’ultimo giorno di un mese di calendario. Questo periodo di preavviso aumenta a seconda dell’anzianità del dipendente. Il contratto di lavoro può prevedere periodi di preavviso più lunghi. I contratti collettivi di lavoro possono prevedere periodi di preavviso più brevi.

Tassa sul trattamento di fine rapporto

Essere licenziati non è mai una buona notizia, ma può essere una manna per il tuo conto di risparmio se ricevi una liquidazione. Può permetterti di fare formazione mentre cerchi un nuovo lavoro, aumentare il tuo fondo di emergenza o pagare il debito. Ma una cosa che molte persone non considerano è che dovranno pagare le tasse sulla loro liquidazione. Fortunatamente, ci sono diversi modi per ridurre il carico fiscale.  Continua a leggere per scoprire come ridurre il tuo conto fiscale allo zio Sam.

  Come sono le tasse in Svizzera?

Un modo semplice per pagare meno tasse sul trattamento di fine rapporto è quello di contribuire a un conto differito dalle tasse come un conto di pensionamento individuale (IRA). Il limite di contribuzione è di 6.000 dollari per l’anno fiscale 2021. Puoi mettere un ulteriore $1,000 se hai più di 50 anni, che conta come un contributo di recupero.

Gli esperti finanziari dicono che dovresti cercare di mettere via più che puoi. Secondo Pamela Capalad di Brunch and Budget, un pianificatore finanziario certificato (CFP), si dovrebbe cercare di contribuire l’importo massimo se si può approfittare di questa opportunità.

Per quelli con piani di assicurazione sanitaria ad alta deducibilità (HDHP), mettere i soldi della tua liquidazione in un conto di risparmio sanitario (HSA) è un ottimo modo per pianificare le spese future se non vuoi metterli verso la pensione.

Esempio di lettera di dimissioni con richiesta di liquidazione

Negoziare questo accordo può facilitare la tua transizione a un nuovo lavoro, alleviare lo stress e possibilmente fornire un bel cuscino finanziario. Tuttavia, un accordo monetario non è l’unico argomento da discutere in queste discussioni; dovresti anche considerare la continuazione dei benefici assicurativi, l’assistenza nella ricerca di un altro lavoro e altri vantaggi. Il vostro potere in questa negoziazione è che le aziende non vogliono che parliate male di loro o che facciate causa. E potrebbero non volere che lavoriate per i loro concorrenti o che condividiate dei segreti con loro.

  Che cosè il valore di riscatto?

Se nel tuo ufficio circolano voci di licenziamenti, l’opzione di andartene prima che l’ascia cada potrebbe tentarti, ma rimanere potrebbe metterti in una posizione tale da richiedere l’assicurazione di disoccupazione e ricevere una liquidazione. Preparatevi in anticipo, sia che vi aspettiate di essere licenziati o meno. Esamina le tue risorse e le tue spese critiche per determinare le tue esigenze finanziarie. Crea una lista dei principali benefici che vuoi negoziare. Esamina la politica di licenziamento dell’azienda e sforzati di scoprire cosa hanno ricevuto gli ex colleghi.

Come chiedere la liquidazione quando ci si dimette

Prima il primo posto: La Renania-Palatinato è lo stato federale con l’indennità più generosa per la perdita del lavoro.  Qui viene pagata una media di 13.900euros .  La Baviera segue con una media di 12.400 euro di indennità di licenziamento.

Questo è particolarmente evidente nell’Est: In media, i dipendenti tedeschi ricevono un’indennità di licenziamento di circa 9.900 euro.  Nei nuovi stati federali (inclusa Berlino) questo è di 8.600 euro, mentre nell’ovest viene pagata una media di 11.100 euro.

Prendiamo ad esempio la Baviera: gli uomini ricevono in media 15.000 euro di indennità di licenziamento.  Le donne, invece, ricevono in media circa 5.000 euro in meno.  Anche in Renania-Palatinato le lavoratrici ricevono circa un terzo in meno.

  Quanto versare per avere una pensione integrativa?

Nel complesso, l’importo dell’indennità di licenziamento per le donne è significativamente più basso: esse ricevono in media circa 7.800 euro, che è circa il 41% in meno degli uomini che ricevono in media 13.200 euro.  Questa differenza può essere giustificata da un lato con il gender pay gap che esiste ancora in Germania.  Secondo questo, le donne ricevono meno salario dei loro colleghi maschi per lo stesso lavoro.

Dove è meglio lasciare il TFR?
Torna su