Quali sono gli effetti collaterali della dialisi?

Effetti collaterali della dialisi peritoneale

ReferencesDownload referencesAcknowledgementsDrs Suree Yoowannakul, Kamonwan Tangvoraphonkchai, Surachet Vongsanim, e Ahmed Mohamed erano in ricezione di International Society of Nephrology e Kindey Research UK formazione borse di studio.

Ristampe e autorizzazioniCita questo articoloYoowannakul, S., Vongsanim, S., Tangvoraphonkchai, K. et al. sintomi riferiti dai pazienti durante la dialisi: l’effetto di acqua extracellulare pre-dialisi e il cambiamento di acqua extracellulare post-dialisi.

Ren Replace Ther 7, 4 (2021). https://doi.org/10.1186/s41100-021-00321-3Download citationShare this articleAnyone you share the following link with will be able to read this content:Get shareable linkSorry, a shareable link is currently available for this article.Copy to clipboard

La dialisi causa debolezza alle gambe

Se i tuoi reni non funzionano correttamente, per esempio perché hai una malattia renale cronica avanzata (insufficienza renale), i reni potrebbero non essere in grado di pulire il sangue correttamente. I prodotti di scarto e i liquidi possono accumularsi a livelli pericolosi nel tuo corpo.

Ma spesso, una persona con insufficienza renale avrà bisogno di un trapianto di rene. Non è sempre possibile effettuare un trapianto di rene immediatamente, quindi la dialisi può essere necessaria fino a quando un rene donatore adatto diventa disponibile.

La dialisi peritoneale utilizza il rivestimento interno del tuo addome (il peritoneo) come filtro, piuttosto che una macchina. Come i reni, il peritoneo contiene migliaia di piccoli vasi sanguigni, il che lo rende un utile dispositivo di filtraggio.

  Chi può aderire ad un fondo pensione?

Prima dell’inizio del trattamento, viene fatta un’incisione vicino all’ombelico e un tubo sottile chiamato catetere viene inserito attraverso l’incisione e nello spazio all’interno dell’addome (la cavità peritoneale). Questo viene lasciato in posizione in modo permanente.

Il fluido viene pompato nella cavità peritoneale attraverso il catetere. Mentre il sangue passa attraverso i vasi sanguigni che rivestono la cavità peritoneale, i prodotti di scarto e il liquido in eccesso vengono estratti dal sangue e inseriti nel liquido di dialisi. Il fluido usato viene drenato in una sacca poche ore dopo e sostituito con fluido fresco.

Effetti collaterali della dialisi sul cervello

Gli aghi nel braccio sono molto dolorosi. Credo che nessuno possa prepararti a questo. Ma fa male solo per circa 10 secondi, poi il dolore si attenua e non ti dà più fastidio. Lo fai per 3 giorni alla settimana, e fa ancora male, ma sai che passerà.

Essendo in PD, so che devo portare il liquido nello stomaco. E ho già abbastanza problemi con il mio stomaco che è abbastanza grande. Il fluido extra nello stomaco mi fa sentire pieno. È una sensazione scomoda per me a volte.

Le persone in dialisi (sia HD che PD) hanno un alto rischio di infezione e devono fare attenzione ai segni di infezione, che possono includere febbre, brividi, pelle irritata e sangue o pus intorno ai siti di accesso. Ognuno di questi segni dovrebbe essere immediatamente riferito al tuo team di assistenza sanitaria. E’ molto importante tenere qualsiasi infezione sotto controllo velocemente.

  Che tipo di moneta si usa a Malta?

Questo sito web è stato sviluppato da pazienti, familiari e professionisti che si impegnano ad aiutare le persone come te che devono decidere quale tipo di dialisi iniziare. Siamo un gruppo di persone con una vasta gamma di background. Alcuni di noi sono pazienti, proprio come te, e alcuni di noi sono assistenti sociali, ricercatori e medici che rappresentano l’Arbor Research Collaborative for Health, l’Università del Michigan e il Greenfield Health Systems, una divisione dell’Henry Ford Health System.

Significato della dialisi

Non posso credere che sia già passato un mese da quando sono in dialisi. Mi sento come se avessi attraversato ogni fase di accettazione e avessi affrontato numerosi ostacoli fisici ed emotivi.

Ci sono stati momenti in cui ho avuto a che fare con crampi, nausea, vomito e pressione bassa. Tutti questi effetti collaterali sono stati corretti e fanno tutti parte del capire il corpo di un nuovo paziente e la sua reazione alla dialisi. Per quanto questi sintomi fossero indesiderabili, mi sento ancora come se l’aspetto mentale fosse il più difficile da affrontare. Può essere difficile cercare di rispondere alle centinaia di domande che scorrono nella tua testa e cercare di afferrare il pensiero della dialisi e ciò che significa.

È così tranquillo e un po’ cupo in una clinica di dialisi che un nuovo paziente non può fare a meno di sentirsi un po’ triste o depresso. Va bene se avete questi sentimenti, ma sappiate anche che è estremamente vitale che impariate a combatterli per arrivare a pensieri più positivi. I migliori combattenti sono i combattenti più onesti. Quello che voglio dire è che è altrettanto importante riconoscere la gravità e la sfortunata circostanza che si sta affrontando quanto avere una visione positiva. I momenti in cui proviamo tristezza, rabbia o paura della nostra malattia sono quelli che mantengono accesa la nostra miccia per combattere. Ti tiene con i piedi per terra e con una mentalità realistica.

Quali sono gli effetti collaterali della dialisi?
  Quanto conviene la pensione integrativa?
Torna su