Quali sono le pensioni complementari?

Cos’è un piano pensionistico integrativo

Le pensioni complementari sono un’importante fonte di reddito per molti europei. Poiché il coordinamento della sicurezza sociale non si applica alla maggior parte dei regimi complementari, l’UE ha concordato regole speciali per proteggere i diritti alla pensione complementare dei lavoratori mobili. Queste regole si applicano ai regimi pensionistici legati al lavoro (“pensioni professionali”).

I regimi possono richiedere ai partecipanti di soddisfare determinate condizioni prima che i loro diritti pensionistici siano irrevocabilmente acquisiti, o “acquisiti”. Per esempio, un dipendente che lascia il lavoro e si trasferisce in un altro Stato membro non può maturare alcun diritto a pensione se non ha lavorato per il datore di lavoro per un periodo di tempo sufficiente.

Anche se i diritti pensionistici sono stati acquisiti quando il lavoratore lascia il regime, il loro valore futuro può essere eroso dall’inflazione, a meno che i diritti pensionistici non siano adeguatamente preservati adeguandone il valore nel tempo.

La direttiva 98/49/CE sulla salvaguardia dei diritti a pensione complementare dei lavoratori dipendenti e autonomi ha costituito un primo passo per eliminare gli ostacoli alla libera circolazione relativi alle pensioni complementari. Le principali disposizioni potrebbero essere riassunte come segue:

Beneficio pensionistico supplementare

Le aziende usano un piano SERP come un modo per premiare e mantenere i dirigenti chiave. Poiché questi piani non sono qualificati, possono essere offerti selettivamente ai dirigenti chiave, i cui contributi al piano qualificato della società, come un 401(k), sono limitati dai contributi massimi annuali o dai limiti di ammissibilità del reddito, o da entrambi.

  Quali sono le patologie per avere la pensione di invalidità?

Di solito, la società e il dirigente firmano un accordo che promette al dirigente una certa quantità di reddito pensionistico supplementare basato su varie condizioni di ammissibilità che il dirigente deve soddisfare. La società finanzia il piano dai suoi flussi di cassa correnti o attraverso il finanziamento di una polizza di assicurazione sulla vita con valore in contanti. Il denaro, e le tasse su di esso, sono differiti. Dopo il pensionamento, il dirigente può ritirare il denaro e deve pagare le tasse statali e federali su di esso come reddito ordinario.

La società controlla il piano ed è in grado di registrare una spesa annuale pari al valore attuale del flusso di pagamenti dei benefici futuri. Quando i benefici sono pagati, la società è in grado di dedurli come spesa.

Reddito pensionistico supplementare

Il reddito presunto è un importo teorico di reddito mensile da una rendita che i vostri effettivi contributi di pensionamento del dipendente e del datore di lavoro avrebbero generato se i contributi fossero stati distribuiti equamente tra una rendita a dollaro fisso e una a dollaro variabile. La cifra forfettaria risultante viene poi annuitizzata dall’attuario per fornire una rendita a vita basata sull’età del dipendente al momento del pensionamento.

La prima opzione fornisce il pagamento mensile più alto, ma i pagamenti si fermano quando si muore. Le tre opzioni per i sopravvissuti forniscono un pagamento iniziale più basso, ma quando si muore, il beneficiario riceve un reddito continuo.

  Come fare la domanda per andare in pensione?

Opzione 1 – Pagamento supplementare a vita singola: Ricevi l’intero pagamento come rendita a vita, con i pagamenti che si fermano alla tua morte. Questo vi fornisce il pagamento mensile più alto durante la vostra vita.

Opzione 2 – Pagamento supplementare a metà per il superstite: ricevete un pagamento mensile ridotto, alla vostra morte, il beneficiario/sopravvivente riceverà la metà dell’importo che stavate ricevendo. Se il beneficiario/sopravvissuto muore prima di voi, continuerete a ricevere l’importo originale senza alcuna riduzione.

Legge sulle prestazioni pensionistiche del New Brunswick

Un recente studio del Munich Center for the Economics of Aging (MEA) conclude che l’introduzione di un supplemento pensionistico pubblico in Germania nel gennaio 2021 crea nuove ingiustizie: quasi il 24% dei pensionati che non hanno diritto al nuovo supplemento pensionistico sono comunque poveri. Allo stesso tempo, il 21% dei pensionati ammissibili appartengono alla metà più ricca dei pensionati tedeschi.

Secondo i calcoli del MEA, il 23,9% dei pensionati che sono considerati a basso reddito nel senso della nuova legge non hanno diritto alle prestazioni pensionistiche supplementari perché non soddisfano il numero richiesto di anni di servizio, mentre il 21% dei pensionati ammissibili ha un patrimonio netto superiore alla ricchezza mediana di tutti i pensionati. Il 9,4% dei pensionati idonei ha addirittura più del doppio del patrimonio netto mediano di tutti i pensionati.

  Quanti giorni ci vogliono per vedere Barcellona?

Il 7,1% di tutti i pensionati tedeschi ha diritto a prestazioni pensionistiche supplementari secondo il semplice test del reddito previsto dalla legge. Se altri beni, come la casa di proprietà o l’assicurazione sulla vita intera, fossero inclusi nel test del reddito, solo il 2,2% di tutti i pensionati avrebbe diritto. In altre parole, il 69% dei pensionati ammissibili ha un livello di ricchezza che li porta al di sopra della soglia di reddito definita dalla nuova legge.

Quali sono le pensioni complementari?
Torna su