Quando la nuova riforma pensioni?

La riforma dei fondi pensione entrerà in vigore il 1° marzo 2021

Aggiornamento: Il governo olandese ha recentemente annunciato che la riforma delle pensioni sarà ritardata. Il nuovo sistema pensionistico dovrebbe ora entrare in vigore il 1° gennaio 2023, un anno più tardi di quanto originariamente previsto, con un periodo di transizione dal 2023 al 2027. Tuttavia, la disposizione sul pensionamento anticipato che consente ai dipendenti di andare in pensione fino a tre anni prima dell’età pensionabile normale, previo accordo del datore di lavoro, è passata ed è in vigore dal 1° gennaio 2021.

Il governo olandese ha raggiunto un accordo sulla riforma delle pensioni con i due più importanti sindacati dei Paesi Bassi: FNV e CNV. La riforma delle pensioni mira a cambiare la struttura della maturazione delle pensioni nei fondi pensione a livello industriale.

Per diversi anni, il governo olandese ha cercato di sviluppare un nuovo quadro per i piani pensionistici integrativi forniti dal datore di lavoro per fornire un premio uguale indipendentemente dall’età. Con il nuovo sistema, il premio pagato è per la maturazione della pensione individuale (nessuna componente di solidarietà generazionale). Nel giugno 2019, il governo ha raggiunto un accordo con i datori di lavoro e i sindacati sulla nuova età pensionistica e sulla struttura della pensione.

  Dove è meglio mettere il TFR?

Riforma del pensionamento: Cosa non cambia?

Le proposte di ampie riforme dei piani pensionistici olandesi figurano nel memorandum quadro sull’elaborazione del contratto pensionistico presentato al parlamento il 22 giugno 2020. Esse includono l’introduzione di un nuovo contratto pensionistico, il trasferimento dei benefici pensionistici maturati dagli iscritti al nuovo contratto e la fine dei regimi a beneficio definito (DB). La legislazione e i regolamenti di accompagnamento dovrebbero essere finalizzati entro la fine del 2021, con la transizione delle riforme in un periodo di quattro anni a partire dal 1° gennaio 2022 e pienamente efficaci dal 1° gennaio 2026 al più tardi. Il memorandum segue le discussioni con le parti sociali, e le misure proposte si basano su un accordo quadro firmato nel giugno 2019.

Il governo francese potrebbe optare per il piano B nella riforma delle pensioni

La riforma delle pensioni è in cima all’agenda politica di molte economie di mercato avanzate ed emergenti. Nelle economie avanzate la sfida è generalmente quella di contenere i futuri aumenti della spesa pensionistica pubblica con l’invecchiamento della popolazione. Nelle economie di mercato emergenti, le sfide sono spesso diverse. Dove la copertura pensionistica è ampia, i problemi sono simili a quelli delle economie avanzate. Dove la copertura pensionistica è bassa, la sfida chiave sarà quella di espandere la copertura in modo fiscalmente sostenibile. Questo volume esamina le prospettive della spesa pensionistica pubblica nei prossimi decenni e le opzioni di riforma in 52 economie di mercato avanzate ed emergenti.

  Chi può aderire a un fondo pensione?

A che punto è la riforma delle pensioni dopo la prima settimana del

Se un datore di lavoro pubblico ha continuato a mantenere un piano a contribuzione definita dopo il 31 dicembre 2012, i nuovi membri possono partecipare a un piano a contribuzione definita che era in vigore prima del 1 gennaio 2013. Se un datore di lavoro pubblico adotta un nuovo piano a contribuzione definita il 1 gennaio 2013 o dopo, il nuovo piano deve essere conforme ai requisiti del PEPRA.

Un datore di lavoro pubblico può fornire contributi a un piano a contribuzione definita per la compensazione sopra il limite di compensazione pensionabile in 7522.02 (c) se combinato con i contributi del datore di lavoro per la compensazione fino al limite di compensazione pensionabile. Questi contributi combinati non possono superare il contributo del datore di lavoro (espresso come percentuale della retribuzione) richiesto per finanziare i benefici pensionistici sulla compensazione fino al limite di compensazione pensionabile.

  Come liberarsi di un cane aggressivo?

Il requisito di equità di maturazione della salute dei pensionati nel PEPRA non richiede che i programmi di maturazione che esistevano prima del 1 gennaio 2013 siano cambiati per i dipendenti che avevano un accordo contrattuale con un datore di lavoro prima del 1 gennaio 2013.

Quando la nuova riforma pensioni?
Torna su