Quando si può trasferire un fondo pensione aperto?

Quando si può trasferire un fondo pensione aperto?

Regime di acquisto di denaro

– articolo 217 frase 1 n. 6 in combinato disposto con le frasi 3 e 4, anche in combinato disposto con l’articolo 219 comma 1 della legge sulla sorveglianza delle assicurazioni (Versicherungsaufsichtsgesetz VAG) del 1° aprile 2015 (Gazzetta ufficiale federale I pag. 434), in consultazione con il Ministero federale della giustizia e della protezione dei consumatori, e

(2) Le imprese di assicurazione di cui al comma (1) no. 1 devono rispettare i principi generali di investimento di cui all’articolo 124, comma 1, della legge sulla sorveglianza delle assicurazioni, quando investono gli attivi di garanzia. Le imprese di assicurazione menzionate al capoverso (1) n. 2 e 3 devono attenersi ai principi generali d’investimento di cui all’articolo 215 (1) della legge sulla sorveglianza delle assicurazioni per l’investimento del patrimonio di garanzia.

(3) Le imprese di assicurazione di cui al comma (1) devono garantire il rispetto dei principi generali d’investimento ad esse applicabili e delle seguenti disposizioni specifiche del presente regolamento mediante una gestione qualificata degli investimenti, adeguati principi interni d’investimento del capitale e procedure di controllo, una politica strategica e tattica d’investimento e altre misure organizzative. Queste comprendono, in particolare, il monitoraggio di tutti i rischi associati al lato dell’attivo e del passivo del bilancio e la relazione di entrambi i lati tra loro e la verifica della resilienza del portafoglio di investimento a specifici scenari del mercato dei capitali e condizioni di investimento.

Fondi pensione

Un trasferimento di pensione da un regime pensionistico a prestazione definita (salario finale o media della carriera) di solito significa rinunciare al proprio reddito a vita in cambio di un valore in contanti. Questo denaro viene poi trasferito e investito in un altro regime pensionistico. In alcuni casi si potrebbe essere in grado di trasferire da un regime pensionistico a prestazione definita ad un altro.

La Financial Conduct Authority (FCA) e la Pensions Regulator (TPR) ritengono che sia nell’interesse della maggior parte delle persone mantenere la propria pensione a prestazione definita. Se ci si trasferisce da una pensione a prestazione definita, non si può fare marcia indietro.

Ci sono alcune salvaguardie in atto per questi regimi. Se state ancora lavorando per il datore di lavoro del regime pensionistico, normalmente non sarete in grado di trasferire la vostra pensione. Potresti anche non essere in grado se hai meno di un anno prima che tu abbia normalmente diritto a ricevere un reddito dalla pensione.

Ma i truffatori di pensioni sono intelligenti e conoscono tutti i trucchi per convincerti a consegnare i tuoi risparmi. Possono prendere di mira chiunque, facendoti pressione per trasferire i tuoi risparmi pensionistici, spesso in un unico investimento.

Un diritto alla pensione può esistere solo se, tra le altre cose, viene soddisfatto un periodo di qualificazione. Un periodo di attesa è definito come un certo periodo assicurativo minimo per l’assicurazione pensionistica legale. Questo periodo assicurativo minimo viene misurato dal numero di periodi rilevanti per la pensione, in particolare dal numero di contributi versati.

La valutazione dell’adempimento del rispettivo periodo di qualificazione avviene in mesi e non in anni. I mesi sono l’unità di calcolo più piccola, cioè la pensione non viene calcolata in giorni. Per ogni anno vengono presi come base 12 mesi. Un mese di calendario per il quale Lei ha versato solo parzialmente i contributi rilevanti per la pensione, conta come un mese completo.

Il periodo di qualificazione di 20 anni è un requisito per la pensione per riduzione completa della capacità di guadagno, se la riduzione completa della capacità di guadagno è iniziata prima del periodo di qualificazione generale ed è esistita ininterrottamente da allora. I mesi di calendario con periodi di contribuzione e periodo sostitutivo (per esempio, periodi di persecuzione politica nell’ex Germania dell’Est) contano per questo.

Fondi comuni di investimento

Quando si cambia lavoro è probabile che ci si lasci alle spalle una pensione aziendale. Anche se cambi lavoro solo due o tre volte nella tua carriera, può essere difficile tenere traccia di quanto vale la tua pensione e dove sono investiti i tuoi soldi.

Nel tentativo di incoraggiare più lavoratori a risparmiare per la loro pensione, il governo ha gradualmente introdotto uno schema chiamato Auto-Enrolment. A partire dal 2018 è ora obbligatorio per ogni azienda nel Regno Unito iscrivere automaticamente il suo personale idoneo in un piano pensionistico sul posto di lavoro. Per soddisfare le condizioni è necessario guadagnare più di 10.000 sterline all’anno e avere un’età compresa tra i 22 anni e l’età della pensione statale.

Una volta che sei stato iscritto dal tuo datore di lavoro, questi sarà tenuto a fare un contributo minimo per legge, e anche tu dovrai fare un contributo minimo. I dipendenti devono pagare un minimo del 5% del loro stipendio annuale nella loro pensione, e i datori di lavoro devono pagare il 3%. Tutto il denaro che contribuisci alla tua pensione come dipendente avrà diritto a sgravi fiscali da parte del governo.

Ci sono due tipi di pensioni sul posto di lavoro, pensioni a contributo definito e pensioni a beneficio definito. Le pensioni a contribuzione definita sono le più comuni e hanno un valore basato su quanto denaro avete versato nella vostra pensione e su come si sono comportati i vostri investimenti. Se sei iscritto automaticamente a un regime pensionistico sul posto di lavoro, di solito sarà una pensione a contributo definito.

Quando si può trasferire un fondo pensione aperto?
Torna su