Quanti anni di contributi volontari si possono versare?

Pensioni

I contributi volontari dell’assicurazione nazionale possono aiutare ad assicurarsi di avere abbastanza anni di qualificazione per ottenere la pensione statale completa. Se avete delle lacune nel vostro curriculum, potreste essere in grado di versare dei contributi volontari per colmarle.

Se state pagando contributi per anni fiscali precedenti, pagherete l’importo attuale per quegli anni fiscali. Se invece sta pagando contributi di classe 2 per l’anno fiscale precedente o di classe 3 per i due anni fiscali precedenti, pagherà l’importo originale per quegli anni fiscali.

Si noti che nel 2016 la pensione statale è cambiata e sono stati messi in atto degli accorgimenti per garantire che le persone non ricevano meno di quanto avrebbero ottenuto con il vecchio sistema se avessero usato il proprio record di assicurazione nazionale.

Se avete avuto un contratto per un periodo di tempo, questo apparirà nella vostra previsione della pensione statale come ‘Contracted Out Pension Equivalent’ (COPE). Questo è l’importo che avreste ricevuto come pensione statale aggiuntiva se non aveste avuto un contratto, e quindi il COPE potrebbe ridurre l’importo della pensione statale che ricevete anche se avete 35 o più anni di contributi di assicurazione nazionale.

Pensione minima nel Regno Unito

Un sacco di attenzione, giustamente, va sulla massimizzazione del risparmio che facciamo all’interno del posto di lavoro o delle pensioni private, ma è anche importante non trascurare la pensione statale. Potete leggere perché è così importante qui.

  Come entrare in fondo Cometa?

Si può pensare che il diritto a una pensione statale completa sia garantito, ma molte persone arrivano alla pensione e scoprono che non riceveranno l’intero importo. Ecco come si può controllare la pensione statale a cui si ha diritto, e come recuperarla se necessario.

Il tuo diritto alla pensione statale si basa sui tuoi contributi all’assicurazione nazionale (NI). Per ottenere l’intera pensione statale – attualmente del valore di 179,60 sterline a settimana – è necessario aver versato contributi NI per 35 anni completi al momento del pensionamento.

Il governo ha un servizio online che ti permette di controllare il tuo record NI per eventuali lacune e per vedere se riceverai l’intero importo. Avrai bisogno di un account Government Gateway, per il quale puoi registrarti usando i dettagli del tuo passaporto, le buste paga o il P60.

Ci possono essere varie ragioni per cui potresti avere un record NI incompleto, tra cui: essere impiegato ma guadagnare al di sotto di un certo livello; essere lavoratore autonomo ma con profitti al di sotto di un certo livello; lavorare all’estero per periodi; o essere disoccupato e non richiedere benefici – compresi i genitori che si prendono del tempo dal lavoro per crescere i figli o quelli che non lavorano a causa di responsabilità di assistenza.

Dipartimento per il lavoro e le pensioni

Firstonline (portale per i membri) sarà offline dalle 6:15PM alle 8.00PM (AEST) di venerdì 18 dicembre 2020 per un aggiornamento del sistema. Ci scusiamo per qualsiasi inconveniente che questo può causare e vi ringraziamo per la vostra comprensione.

  Che percentuale di invalidità bisogna avere per la legge 68?

Ci sono altre buone notizie. Se il tuo reddito totale valutabile è inferiore a $ 56.112 nell’anno finanziario 2021/22 e fai un contributo volontario al netto delle imposte, potresti avere diritto a un pagamento di co-contributo governativo.

Usando la regola del riporto, puoi “recuperare” portando avanti qualsiasi contributo non utilizzato per il cap concessionale dall’anno finanziario 2018/19 negli anni futuri.    Mettendo insieme i tuoi importi di cap inutilizzati, tecnicamente, stai contribuendo più di $27.500 in un singolo anno finanziario, ma non stai infrangendo nessuna regola.

Questa regola ti dà la flessibilità di contribuire con importi più grandi e massimizzare i massimali dei contributi concessi in passato che altrimenti andrebbero sprecati.  Questo può essere particolarmente utile nel periodo che precede il pensionamento, quando stai cercando di aumentare la tua super da usare come reddito futuro.

Il servizio pensionistico

I contributi volontari hanno lo scopo di facilitare ai lavoratori dipendenti o autonomi che non sono più soggetti alla PRSI obbligatoria, di pagare i contributi direttamente al dipartimento su base volontaria, al fine di proteggere i loro futuri diritti alla pensione statale contributiva (SPC), alla pensione vedovile contributiva e al pagamento contributivo del tutore.

È importante notare che i contributi volontari non coprono le prestazioni a breve termine come i regimi di malattia, ricerca di lavoro, maternità, paternità, infortunio sul lavoro o indennità di trattamento, e non possono essere utilizzati per soddisfare i requisiti di assicurazione sociale di una pensione di invalidità.

La legislazione che si occupa dei contributi volontari è contenuta nel Capitolo 4 della Parte II del Social Welfare Consolidation Act, 2005 – come modificato – e negli articoli da 28 a 37 del Social Welfare (Consolidated Contributions and Insurability) Regulations, 1996 (SI 312 del 1996) – come modificato.

  Come farsi pagare la pensione?

I contributi versati alla classe J (Occupational Injuries Benefit) non possono essere utilizzati per soddisfare queste condizioni. Tuttavia, è possibile pagare la PRSI alla classe J e i contributi volontari allo stesso tempo. Un piccolo numero di persone ha scelto di pagare i contributi volontari pur avendo successivamente ricevuto contributi accreditati. Va notato che la legislazione attuale permette a queste persone di continuare a pagare i contributi volontari.

Quanti anni di contributi volontari si possono versare?
Torna su